I contenuti pubblicati sono a cura dell’Ente beneficiario delle erogazioni liberali il quale dichiara che i dati trasmessi sono conformi all’ art. 1 – Art Bonus - Decreto Legge 31 maggio 2014, n. 83 e s.m.i.

Attività principali dell'istituzione

Il Sistema Bibliotecario Urbano di Bergamo (SBU) è costituito dalla Biblioteca civica Antonio Tiraboschi e da altre 7 biblioteche decentrate distribuite sul territorio cittadino.

Titolare del servizio di pubblica lettura è il Comune di Bergamo che gestisce il Sistema bibliotecario urbano secondo le modalità e le forme previste dalla normativa vigente.

Le biblioteche di pubblica lettura rappresentano il centro di informazione locale e, come dichiarato dal "Manifesto UNESCO per le biblioteche pubbliche", garantiscono l’accesso libero alla conoscenza e all’informazione, senza distinzione di genere, condizione sociale o credo religioso sviluppando progetti specifici e iniziative di promozione alla lettura.

Le biblioteche del Sistema Bibliotecario Urbano rendono disponibile il proprio patrimonio librario e documentario costituito da circa 200.000 fra libri, audiolibri, DVD, CD audio, quotidiani e riviste cui si aggiungono le risorse presenti nella biblioteca digitale Medialibrary Online (MLOL).

Il Sistema bibliotecario aderisce al Servizio bibliotecario nazionale (SBN), alla Rete Bibliotecaria Bergamasca (RBBG) della Provincia di Bergamo e alla Rete delle Reti.

DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI CON RACCOLTA APERTA


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 59.915,00 €

DESCRIZIONE INTERVENTO

L'impatto dell’emergenza sanitaria causata dal Covid19 ha determinato un allontanamento forzato degli utenti da tutti i servizi tradizionali delle biblioteche, ostacolando proprio la loro mission primaria e peculiare ovvero la promozione della lettura, da esse normalmente sostenuta e garantita. Il forzato isolamento sociale ha reso impellente la necessità di potenziare la consuetudine della lettura, oltre che di offrire opportunità di condivisione rivolte soprattutto alle persone marginalizzate e in condizione di fragilità. Il Sistema bibliotecario urbano di Bergamo intende pertanto sviluppare un progetto denominato “La biblioteca incontra la città”, con l’intento di favorire l’incontro con il pubblico dei lettori abituali - ma senza dimenticare quella parte di cittadini che, per vari motivi, ne è distante - realizzando un’azione mirata ed efficace di promozione e di facilitazione alla pratica della lettura mediante servizi culturali e informativi ad personam

Il progetto “La biblioteca incontra la città” intende favorire la crescita individuale e collettiva, riconoscendo il diritto dei cittadini all’informazione e a una consapevole partecipazione alla vita sociale e culturale, avendo per obiettivi:

  • la condivisione intesa come valorizzazione della dimensione affettivo-emozionale, realizzata con eventi di comunità che propongano l’esperienza della lettura nelle biblioteche, nei luoghi del patrimonio culturale e altri ambiti e realtà del territorio;
  • la motivazione e il protagonismo dei singoli partecipanti, incoraggiandoli a co-creare eventi culturali legati alla lettura estemporanea;
  • la cura e la premura verso le persone fragili, in riferimento soprattutto alle situazioni di isolamento forzato cui sono stati costretti i cittadini negli ultimi anni;
  • la continuità nel tempo da concretizzarsi mediante una fattiva collaborazione con associazioni e istituzioni deputate a dare un futuro alle pratiche innovative sperimentate nel progetto.

Grazie al partenariato fra il Sistema bibliotecario urbano e l’Associazione Il Cerchio di gesso, con l’appoggio di altre associazioni e professionisti locali, si intende avvicinare il pubblico alla lettura attraverso modalità di fruizione che la rendano una pratica diffusa, proponendola anche in contesti inusuali come gli spazi di quartiere, i centri della terza età, i parchi, le piazze e i cortili condominiali.

Le principali azioni del progetto sono:

  •  attività dei “circoli dei narratori”, da attuarsi a cadenza mensile, nelle quali sarà possibile unire la lettura alla convivialità;
  • la promozione della lettura, curata e coordinata dal Sistema bibliotecario urbano, da realizzarsi con letture pubbliche, interventi dei bibliotecari, performance di attori e di lettori professionisti, specifici percorsi di formazione e occasioni di approfondimento culturale destinati ad attrarre una platea sempre più ampia al piacere della lettura.