I contenuti pubblicati sono a cura dell’Ente beneficiario delle erogazioni liberali il quale dichiara che i dati trasmessi sono conformi all’ art. 1 – Art Bonus - Decreto Legge 31 maggio 2014, n. 83 e s.m.i.

Attività principali dell'istituzione

Il centro nazionale di produzione per il circo contemporaneo blucinQue Nice è l’unico progetto, fra i soli quattro nazionali, riconosciuto e finanziato dal MIC in tutto il Nord Italia. Ha l’obiettivo di fare rete e agire a tre livelli: regionale, nazionale e internazionale. Si tratta dunque di una forma di start up nata da Associazione blucinQue, che esiste come organizzazione culturale sul territorio di Torino dal 2006 ma che è attiva come centro di produzione dal 2022, anno in cui è stata avviata una progettualità sotto forma di rete di partenariato che vede cooperare le quattro città di Grugliasco, Chieri, Moncalieri e Settimo Torinese, attorno al fulcro del capoluogo di Torino. Il patto siglato fra comuni ha durata triennale nell’ottica di dare continuità alle strategie culturali attuate sul territorio dal partenariato. Da questa rete di partnership dal 2022 al Festival internazionale Sul Filo del Circo di Grugliasco - che nel 2024 giunge alla sua XXII edizione e che è stato ereditato da Fondazione Cirko Vertigo per ciò che concerne programmazione e produzione - si sono aggiunti i Nice Festival di Chieri, Settimo Torinese e Torino e dal 2023 anche il Nice Festival di Moncalieri. A tali realtà territoriali si aggiunge una lista crescente di partner esteri in Europa e nel mondo.


Dal 2024 il centro nazionale di produzione si è dotato per i suoi festival del nuovo Chapiteau Nice che sarà itinerante sui territori dei Comuni appartenenti alla rete del centro e che sarà sede degli spettacoli ospitati, prodotti e coprodotti.

La direzione artistica del centro di produzione blucinQue/Nice è affidata a Caterina Mochi Sismondi, fondatrice di compagnia blucinQue, che rappresenta con il suo lavoro un punto di riferimento nel settore del teatrodanza e del circo contemporaneo in Italia. Paolo Stratta è direttore di produzione del centro, che ha fra i suoi scopi statutari quello di promuovere le arti performative e del circo contemporaneo tramite attività di creazione, produzione e programmazione di spettacoli, con un approccio aperto alla multi e interdisciplinarità e alla sperimentazione di nuovi linguaggi del contemporaneo. Cardine di tutta la produzione artistica è l’unione e la mescolanza di arti differenti – teatro, danza, musica, circo contemporaneo e anche cinema – in linea con lo sguardo trasversale alle arti che caratterizza da sempre il lavoro di compagnia blucinQue. Ricerca autorale, sperimentazione, metissage di cinque arti differenti, innovazione e ricerca sul disequilibrio sono dunque le caratteristiche che definiscono l’identità artistica del centro nazionale di produzione blucinQue Nice.



DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI CON RACCOLTA APERTA


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

IMPORTO 50.000,00 €

 slide
 slide
 slide
 slide
 slide
DESCRIZIONE INTERVENTO

Il centro di produzione ha strutturato una strategia di diffusione e distribuzione mirata a individuare due traiettorie culturali distinte: una nazionale e europea e una extraeuropea, con l'obiettivo di dare ampia visibilità agli spettacoli e allo stesso tempo cominciare a organizzare tournée continuative e coerenti in termini spaziali per ridurre l'impatto economico dei viaggi. I paesi individuati che ospiteranno gli spettacoli della Compagnia blucinQue rappresentano da un lato una priorità per far conoscere il linguaggio rispetto a territori francofoni, che hanno partecipato alla creazione del fenomeno internazionale, quali Francia, Belgio e Marocco, dall'altro si tratta di luoghi europei in cui è importante sviluppare un effetto traino sui paesi del Sudamerica, quindi Spagna e Portogallo. In particolare menzioniamo i Festival dFeria di San Sebastián (che vede la presenza di oltre 500 programmatori internazionali) e Veranos de la Villa di Madrid in Spagna e il Festival Cupula Circus Village di Arcozelo in Portogallo. Il Brasile risulta strategico per la presenza di una comunità italiana particolarmente nutrita ed attiva, così come l'appuntamento a Buenos Aires. Il Kazakistan, in particolare Almaty con la recente apertura di un Istituto Italiano di Cultura, offre l'opportunità di proporre un prodotto culturale che reinventa la tradizione in chiave innovativa. Si evidenzia che in Francia la Compagnia blucinQue avrà l'occasione di esibirsi a Parigi, centro culturale fondamentale nel panorama del circo contemporaneo. Allo stesso tempo in Marocco, blucinQue si esibirà al festival Karacena - Biennale des Arts du Cirque et du Voyage, che si terrà ad agosto a Rabat e Salé, un appuntamento internazionale che vedrà la presenza di professionisti del settore e programmatori internazionali.

La tournée della Compagnia blucinQue nel 2024 vedrà in scena 6 titoli, in 11 paesi del mondo, per un totale di 20 recite, 18 tecnici e artisti coinvolti, grazie al supporto dell'Ufficio III della Farnesina e al sostegno di quasi tutti gli Istituti Italiani di Cultura nei territori europei ed extraeuropei, interessati alla qualità del lavoro multidisciplinare e alle caratteristiche che permettono di mettere in valore aspetti della cultura contemporanea italiana di cui gli spettacoli sono ambasciatori e portatori.

L'intervento supporta e incentiva la circuitazione nazionale e internazionale delle produzioni delle compagnie prodotte e co-prodotte dal Centro di produzione, sostenendone tutti i costi logistici e organizzativi (viaggi, trasporti dei materiali scenici e di allestimento, alloggi, vitto, etc.). L'intervento sarà realizzato anche con l'utilizzo delle erogazioni residue derivanti dall'intervento "Produzioni e circuitazione degli spettacoli 2023" nella misura di €9.700,00.


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

IMPORTO 100.000,00 €

 slide
 slide
 slide
 slide
 slide
 slide
DESCRIZIONE INTERVENTO

blucinQue Nice ha fra i suoi scopi statutari quello di promuovere le arti performative e del circo contemporaneo tramite attività di creazione e produzione di opere originali, con un approccio aperto alla multi e interdisciplinarità e alla sperimentazione di nuovi linguaggi del contemporaneo. La produzione artistica è tesa a valorizzare l’unione e la mescolanza di arti differenti – teatro, danza, musica, circo contemporaneo, arte visiva – in linea con lo sguardo trasversale che caratterizza da sempre il lavoro della compagnia blucinQue. Ricerca autorale, sperimentazione e innovazione dei linguaggi sono dunque le caratteristiche che definiscono l’identità artistica delle nuove produzioni e coproduzioni realizzate e sostenute dal Centro di produzione blucinQue Nice.


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

IMPORTO 100.000,00 €

DESCRIZIONE INTERVENTO

Il Centro di Produzione blucinQue Nice conferma anche nel 2024 il suo posizionamento all’interno del partenariato che vede cooperare le quattro città di Torino, Grugliasco, Chieri, Moncalieri e Settimo Torinese, in pieno accordo con le politiche della Città Metropolitana, quale promotore di una vera e propria rete in grado di orientare i territori, nel rispetto delle loro caratteristiche, a livello sociale, economico e valoriale, sotto l’egida e il segno del circo contemporaneo, oggi più che mai alta espressione di contaminazione creativa fra generi e portavoce delle più innovative istanze di innovazione del linguaggio performativo.

I Nice Festival di Torino, Settimo, Chieri e Moncalieri e il Festival Internazionale Sul Filo del Circo di Grugliasco favoriscono una circuitazione transfrontaliera delle compagnie ospitate: sulla linea di una direzione artistica che incoraggia il dialogo fra maestri ed allievi, la ricerca del racconto e la testimonianza di nuovi linguaggi della contemporaneità, la ricca e intensa programmazione vede alternarsi il contributo di artisti di esperienza e nuove realtà creative emergenti, la presenza di spettacoli prodotti e coprodotti dal Centro di Produzione, nazionali e internazionali, di grande livello (di maestri internazionali così come di giovanissime compagnie talentuose), e i più innovativi artisti, i grandi nomi internazionali del circo contemporaneo e nuove compagnie capaci di portare un'offerta innovativa sul territorio e di renderlo attrattivo su scala vasta.

Il partenariato con i Comuni, inoltre, di respiro triennale, è volto creare sul territorio una comunità di spettatori stabile e un’offerta culturale di continuità e progressivo consolidamento. Gli spettacoli sono aperti al pubblico a prezzi popolari, in qualche caso gratuiti, e accompagnati anche da laboratori ad accesso libero per la cittadinanza; sono selezionati con lo scopo di far crescere la cultura del circo contemporaneo e creare così nuove generazioni di spettatori, capaci di valutare con spirito critico e riconoscerne la qualità. I luoghi della programmazione prevedono differenti location (teatri, chapiteau, palchi open air collocati in parchi e aree accoglienti dei centri urbani, spazi all’interno del Parco Le Serre di Grugliasco) e contribuiscono a coniugarere un'indiscussa qualità culturale con l'interesse di un pubblico vasto e di ogni fascia d'età. La continuità di programmazione dei Festival, collocati nell'arco dell'intera annualità, consente infine una vera e propria esperienza immersiva nel mondo del circo contemporaneo, favorendone la sua esplorazione e il suo approfondimento nelle più eterogenee possibilità dei suoi linguaggi.

DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI CON RACCOLTA CHIUSA


RACCOLTA FONDI

Raccolta chiusa

Raccolta chiusa

FASE ATTUATIVA

Fine Lavori

IMPORTO 65.680,00 €

 slide
 slide
 slide
DESCRIZIONE INTERVENTO

Dal punto di vista della lavorazione e creazione degli spettacoli, il Centro di Produzione blucinQue Nice adotta una modalità inclusiva e di rispetto dell’identità artistica dei soggetti che vi operano e partecipano, configurandosi sia come incubatore, con l’idea di valorizzare le singole individualità, sia come punto di partenza della diffusione delle opere prodotte e coprodotte che, a partire dall’ambito dei festival locali, si sviluppano con i partner nazionali ed esteri, ugualmente volti a condividere e affinare la produzione artistica delle compagnie di circo contemporaneo con una vocazione alla contemporaneità e nella direzione di un linguaggio multidisciplinare.

Il nucleo centrale della produzione artistica del Centro di Produzione blucinQue Nice è la compagnia blucinQue, diretta dalla regista e coreografa Caterina Mochi Sismondi, che rappresenta con il suo lavoro un punto di riferimento nel settore del teatrodanza e del circo contemporaneo in Italia, ma blucinQue Nice accompagna anche i progetti di numerose realtà artistiche, tanto emergenti quanto di riconosciuta esperienza.

Cardine della produzione artistica è l'unione e la mescolanza di arti differenti - teatro, danza, musica, circo contemporaneo e anche cinema - in linea con lo sguardo trasversale alle arti che caratterizza da sempre il lavoro di compagnia blucinQue. Ricerca autoriale, sperimentazione, metissage di arti differenti e innovazione sono dunque le caratteristiche che definiscono l'identità artistica del settore produttivo di blucinQue Nice.

DESTINAZIONE EROGAZIONI RESIDUE

Spese per la circuitazione nel 2024 delle produzioni proprie e delle co-produzioni per un importo di € 9.700,00


RACCOLTA FONDI

Raccolta chiusa

Raccolta chiusa

FASE ATTUATIVA

Fine Lavori

IMPORTO 11.500,00 €

 slide
 slide
 slide
 slide
 slide
DESCRIZIONE INTERVENTO

Dopo la svolta epocale del 2022 per il settore della formazione degli artisti di circo contemporaneo, rappresentata dalla nascita a Torino del primo corso di laurea triennale in Circo contemporaneo d’Italia, con l'equipollenza a laurea triennale in DAMS del Corso di formazione professionale per Artista di circo contemporaneo della Fondazione Cirko Vertigo e la creazione quindi di un corso universitario che laurea gli studenti in Arte del circo contemporaneo che in questo modo colma in Italia un vuoto importante rispetto a quanto sviluppato in Canada, Olanda, Svezia, Belgio e Francia, il Centro di Produzione blucinQue Nice intende istituire a favore degli allievi diplomandi, laureandi o laurati dell'Accademia di Cirko Vertigo o di altre Accademie professionali che vengano coinvolti in inserimento professionale all'interno delle sue produzioni Borse di studio e lavoro, utilizzate a parziale copertura delle spese di viaggio vitto e alloggio, con l'obiettivo di selezionare e inserire le nuove leve professioniste nel mondo del lavoro e contribuire al sostegno della coproduzione avviata con gli allievi dell'ultimo anno dell'Accademia di Cirko Vertigo.

Le borse di studio per il 2023 sono destinate un numero di trenta allievi e del valore di € 2000 ciascuna. Il Centro di Produzione blucinQue Nice intende così contribuire a creare relazioni virtuose con il territorio e con la filiera delle professioni dello spettacolo dal vivo. L'inserimento nel mercato del lavoro europeo di artisti di talento che si sono appena formati genera un valore aggiunto in termini di innovazione, creatività, promozione della cultura con un ritorno di immagine di tutto il Paese nel resto d’Europa e nel mondo in termini di valorizzazione del territorio, delle sue eccellenze e in senso più ampio nella promozione della cultura italiana all’estero.


NOTE Intervento archiviato


RACCOLTA FONDI

Raccolta chiusa

Raccolta chiusa

FASE ATTUATIVA

Fine Lavori

IMPORTO 55.195,00 €

 slide
 slide
 slide
DESCRIZIONE INTERVENTO

Dopo l’esordio nel 2022 dei Nice Festival di Chieri, Settimo Torinese e di Torino, che si chiude a fine dicembre 2022 con uno sconfinamento sul territorio dei Comuni di Moncalieri e Grugliasco, insieme alla XX edizione del Festival Internazionale Sul Filo del Circo tenutasi a Grugliasco, nel 2023 il Centro di Produzione blucinQue Nice conferma il suo posizionamento all’interno del partenariato che vede cooperare le quattro città di Torino, Grugliasco, Chieri, Moncalieri e Settimo Torinese, in pieno accordo con le politiche della Città Metropolitana, quale promotore di una vera e propria rete in grado di orientare i territori, nel rispetto delle loro caratteristiche, a livello sociale, economico e valoriale, sotto l’egida e il segno del circo contemporaneo, oggi più che mai alta espressione di contaminazione creativa fra generi e portavoce delle più innovative istanze di innovazione del linguaggio performativo.

I Nice Festival del 2023 e la XXI edizione del Festival Internazionale Sul Filo del Circo, alla sua seconda edizione di programmazione multidisciplinare, favoriscono una circuitazione transfrontaliera delle compagnie ospitate: sulla linea di una direzione artistica che incoraggia il dialogo fra maestri ed allievi, la ricerca del racconto e la testimonianza di nuovi linguaggi della contemporaneità, la ricca e intensa programmazione vede alternarsi il contributo di artisti di esperienza e nuove realtà creative emergenti, la presenza di spettacoli prodotti e coprodotti dal Centro di Produzione, nazionali e internazionali, di grande livello (di maestri internazionali così come di giovanissime compagnie talentuose), e i più innovativi artisti, i grandi nomi internazionali del circo contemporaneo e nuove compagnie capaci di portare un'offerta innovativa sul territorio e di renderlo attrattivo su scala vasta.

Il partenariato con i Comuni, inoltre, di respiro triennale, è volto creare sul territorio una comunità di spettatori stabile e un’offerta culturale di continuità e progressivo consolidamento. Gli spettacoli sono aperti al pubblico a prezzi popolari, in qualche caso gratuiti, e accompagnati anche da laboratori ad accesso libero per la cittadinanza; sono selezionati con lo scopo di far crescere la cultura del circo contemporaneo e creare così nuove generazioni di spettatori, capaci di valutare con spirito critico e riconoscerne la qualità. I luoghi della programmazione prevedono differenti location (teatri, chapiteau, palchi open air collocati in parchi e aree accoglienti dei centri urbani, spazi all’interno del Parco Le Serre di Grugliasco) e contribuiscono a coniugarere un'indiscussa qualità culturale con l'interesse di un pubblico vasto e di ogni fascia d'età. La continuità di programmazione dei Festival, da aprile a ottobre, consente infine una vera e propria esperienza immersiva nel mondo del circo contemporaneo, favorendone la sua esplorazione e il suo approfondimento nelle più eterogenee possibilità dei suoi linguaggi.


NOTE Intervento archiviato