I contenuti pubblicati sono a cura dell’Ente beneficiario delle erogazioni liberali il quale dichiara che i dati trasmessi sono conformi all’ art. 1 – Art Bonus - Decreto Legge 31 maggio 2014, n. 83 e s.m.i.

Attività principali dell'istituzione

L’attuale Fondazione Luigi Bon nasce nel 1896 con l’intento di riunire alcune attività culturali dell’epoca in un'unica gestione. Infatti l’allora compagnia teatrale, la società corale e il corpo bandistico si uniscono e decidono di costruire sotto la guida illuminata del giovane Luigi Bon, il Teatro e alcuni stabili annessi. L’Ente, oltre che verso attività culturali e ricreative, con gli anni si indirizza su altri settori socialmente utili, come l’asilo infantile, la scuola di musica e le scuole professionali che formano una generazione di artigiani.

Le mutate condizioni sociali fanno sì che, negli anni Sessanta, tali attività vengano gestite direttamente dagli enti pubblici preposti indirizzando così naturalmente ancor di più le Istituzioni di Educazione e Istruzione Professionale Ente Morale Fondazione Luigi Bon, riconosciute con regio decreto nel 1943, verso la cultura.

La ristrutturazione di tutti gli stabili seguita al terremoto del 1976, fa sì che si crei un vero e proprio polo culturale all’avanguardia avente al suo interno un Teatro con ottima acustica, una serie di aule insonorizzate idonee all’attività didattica musicale e sale teatrali più ampie messe a disposizione dalle amministrazioni convenzionate.

Dal 1991 si distingue per gli spettacoli organizzati all’interno del Teatro Bon in collaborazione con la Regione FVG, i Comuni di Tavagnacco, Pagnacco, San Vito al Tagliamento, Tolmezzo e molti altri.

Oltre alla stagione di concerti che si tiene presso il teatro di proprietà nei mesi invernali, organizza e gestisce il Festival Carniarmonie (festival musicale della montagna friulana che coinvolge 30 comuni) e il Festival Armonie in Città a Udine.

Al suo interno ha una scuola di musica con oltre 200 iscritti con un percorso cha va dalla propedeutica musicale ai corsi di perfezionamento per giovani diplomati e/o studenti dei corsi accademici dei Conservatori e dal 2018 ha creato il primo Centro per l’infanzia a indirizzo artistico e musicale, frequentato da 40 bambini dai 3 ai 6 anni.

Riceve contributi dal FUS dal 2002 e beneficia dei contributi per i progetti triennali della Regione Friuli Venezia Giulia.

Partecipa e vince regolarmente a bandi europei in qualità di Partner. Nel 2019, ha presentato e vinto il progetto ViDeM- La Via della Musica a valere sul Bando Interreg Italia - Austria.

E’ affiliata alla Cidim e all’Aiam. 

DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI CON RACCOLTA APERTA


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 90.000,00 €

 slide
DESCRIZIONE INTERVENTO

La Fondazione Luigi Bon: uno spazio pensato, già da inizi '900, come una piccola cittadina, che si è rinnovato per offrire maggiori possibilità culturali a tutti in un contesto moderno e attuale.

Si tratta di uno spazio in cui il Teatro è lo spazio “espositivo” di un grande lavoro didattico e formativo e in cui le stagioni musicali s’intrecciano in maniera consapevole in un progetto in cui conoscenza musicale è il perno imprescindibile per una crescita culturale del territorio. Parliamo quindi della prima filiera nazionale della musica a livello nazionale. Seguiamo i bambini dal Centro per l’infanzia musicale e artistico (3 anni) fino al possibile primo inserimento nel mondo del professionismo, passando attraverso collaudate collaborazioni con gli Istituti Scolastici e i Conservatori del territorio concludendo con l’Orchestra Giovanile Alpina e i Corsi di Musica da Camera, vere palestre per il debutto da professionisti.

In questo contesto nascono le stagioni concertistiche curate negli anni dalla Fondazione Luigi Bon che accolgono musicisti di chiara fama (Mario Brunello, Grigory Sokolov, Sergej Nakariakov, etc. )che hanno però la capacità anche di dialogare con il territorio in alcuni casi tramite masterclass o condividendo il loro progetto artistico con realtà musicali della nostra regione. Oltre a ciò creiamo delle produzioni ex novo che mettono assieme giovani di assoluto talento ad artisti già affermati in modo tale da passare competenze direttamente “sul campo” e non tramite lezioni.

Il sistema di relazioni didattico-artistiche, i rapporti istituzionali, il sostegno di molte aziende e di persone che donano tempo e risorse rendono il modello operativo della Fondazione Luigi Bon un “unicum” preso ad esempio e studiato anche fuori dai confini regionali.


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 50.000,00 €

 slide
DESCRIZIONE INTERVENTO

Carniarmonie e altre rassegne: dalla formazione alla produzione

 

La Fondazione Luigi Bon in questi ultimi anni ha trasformato la sua attività pensando che il principale obbiettivo fosse proprio quello di promuovere la creatività emergente. E’per questo che annualmente vengono selezionati, attraverso audizioni, giovani musicisti che, appositamente formati attraverso dei corsi di Musica da Camera, vengono poi introdotti nel mondo del professionismo e invitati a partecipare alle stagioni concertistiche curate dalla Fondazione Luigi Bon o ad essa collegate.

Tra le stagioni curate dalla Fondazione Bon ricordiamo:

  • Carniarmonie

Carniarmone è la rassegna musicale della montagna friulana che nel 2021 raggiungerà la 30° edizione .

Fin dai primordi l’obiettivo è stato quello di diffondere sempre di più la musica di qualità e la cultura in luoghi, che troppo spesso non ne hanno possibilità in tal senso, riuscendo a valorizzare e soprattutto promuovere le bellezze e i tesori artistici, paesaggistici e culturali della Carnia e della valli montane.

Carniarmonie pone così le sue basi sul binomio cultura/turismo, facendo conoscere al grande pubblico, una zona stupenda, in realtà ricca di molte iniziative culturali locali, che attraverso la promozione della rassegna possono avere vasta visibilità.

Grazie una proposta artistica d’eccezione, che varia nei generi e nelle formazioni: dalle orchestre alla musica da camera, sino a solisti e gruppi jazz o vocali, propone ogni singola giornata un programma diverso. I protagonisti si alterneranno tra nomi di livello internazionale, come il violoncellista Mario Brunello, il pianista Andrea Lucchesini, e giovani talenti selezionati e formati dalla Fondazione Luigi Bon.

  • Armonie in Città

Inserita nella rassegna UdinEstate, Armonie in Città è una rassegna di musica cameristica e non solo che settimanalmente, durante i mesi di luglio e agosto, invade con le sue note alcuni dei luoghi più suggestivi della città: parchi, chiese, corti, etc.

I concerti organizzati mirano alla diffusione della musica classica grazie alla presenza di artisti di fama nazionale ed internazionale provenienti dal Friuli Venezia Giulia e non solo, a cui saranno affiancati giovani artisti emergenti regionali che avranno la possibilità così di esibirsi in un contesto di elevato livello artistico.

  • Concerti del giovedì e fuori programma

Si tratta di due rassegne che si svolgono nell’ambito del Comune di Tavagnacco rispettivamente in primavera e in estate. In linea con la filosofia della Fondazione Luigi Bon, viene dato massimo risalto alla valorizzazione dei giovani talenti.