I contenuti pubblicati sono a cura dell’Ente beneficiario delle erogazioni liberali il quale dichiara che i dati trasmessi sono conformi all’ art. 1 – Art Bonus - Decreto Legge 31 maggio 2014, n. 83 e s.m.i.

Attività principali dell'istituzione

L’Archivio di Stato di Napoli  provvede alla conservazione ed alla valorizzazione degli archivi storici. Conserva i documenti provenienti dagli antichi Stati preunitari, quelli delle amministrazioni dell’Italia unita con sede a Napoli e gli archivi privati pervenuti a titolo di deposito o di dono.

Cura l’ordinamento e la descrizione del patrimonio documentario, elaborando gli strumenti per la ricerca e la consultazione.

Svolge attività di promozione e di diffusione culturale per la conoscenza e la fruizione del patrimonio documentario.

Promuove iniziative formative e protocolli d’intesa con istituti universitari.

Organizza, anche in collaborazione con altri centri di ricerca, convegni e incontri di studio e mostre documentarie.
È  preposto alla sorveglianza degli archivi degli uffici statali con sede nella provincia.

 

Presso l’Archivio di Stato di Napoli ha sede una Scuola di Archivistica, Paleografia e Diplomatica di durata biennale, aperta anche ad allievi esterni, per l’insegnamento delle tecniche archivistiche e della lettura degli antichi documenti.

 

Vi è inoltre una Biblioteca, aperta al pubblico, di contenuto funzionale alla ricerca d’archivio.

 

Il pubblico è formato in prevalenza da ricercatori che, per i loro studi, consultano le unità  documentarie, ma tutti i cittadini, italiani e stranieri, che hanno superato i 18 anni, possono accedere alle Sale di consultazione, in maniera libera e gratuita.

 

È inoltre possibile visitare l’Istituto, prenotando una visita guidata per l’itinerario monumentale e i locali dove sono conservati i documenti più antichi e preziosi.

DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI CON RACCOLTA CHIUSA


RACCOLTA FONDI

Raccolta chiusa

Raccolta chiusa

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 1.000,00 €

 slide
 slide

DESCRIZIONE INTERVENTO

Documentazione fotografica pre e post intervento, che consisterà in un intervento conservativo di restauro senza smontaggio dell'opera (Bronzi), e di mantenimento della forma non rilegata, con fogli sciolti e coperta non adesa (Tempio di Iside); pulitura a secco dei manufatti tramite depolveratura manuale; pretrattamento del supporto cartaceo tramite nebulizzazione di microparticelle di soluzione idroalcolica; distensione delle pieghe e rammendo delle piaghe delle carte con carta giapponese Vangerow 2517 35 g/m2 adesa con metilcellulosa al 4% in soluzione idroalcolica; consolidamento della cucitura; risarcimento delle cuciture; sutura delle lacerazioni; realizzazione dell'indorsatura e creazione della coperta con carta giapponese (Bronzi); innesto dei frammenti di carta da zucchero della coperta originaria sul nuovo supporto e inserimento della nuova coperta (Bronzi); innesto del piatto anteriore superstite della coperta originale sul nuovo supporto (Tempio di Iside). Digitalizzazione dei manufatti e realizzazione di due contenitori ad hoc con cartone acid free.