I contenuti pubblicati sono a cura dell’Ente beneficiario delle erogazioni liberali il quale dichiara che i dati trasmessi sono conformi all’ art. 1 – Art Bonus - Decreto Legge 31 maggio 2014, n. 83 e s.m.i.

Attività principali dell'istituzione

FTS nasce nel 1989 su iniziativa della Regione Toscana per valorizzare lo spettacolo dal vivo attraverso attività di distribuzione, promozione e formazione del pubblico. Oltre alla Regione, sono enti fondatori le Province di Lucca, Massa-Carrara e Prato e aderiscono in qualità di enti partecipanti oltre sessanta Amministrazioni comunali, dai capoluoghi ai piccoli municipi. È riconosciuta dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali come Circuito Regionale Multidisciplinare.

Realizza stagioni di prosa, per adulti e ragazzi, festival, spettacoli e rassegne di danza, concerti e spettacoli di circo contemporaneo in tutte le aree della regione per un totale di circa 700 recite ogni anno. Grazie ad una solida e ampia rete di collaborazioni, valorizza l’eccezionale patrimonio dei grandi e dei piccoli teatri toscani con un’offerta culturale di qualità a prezzi sempre accessibili garantendo agli Enti Locali una qualificata collaborazione artistica e amministrativa sul territorio.

Promuove la prosa, la danza, la musica e il circo contemporaneo di qualità, con particolare attenzione alle produzioni toscane; forma spettatori sempre più numerosi e consapevoli e contribuisce al rinnovamento della scena teatrale italiana.

La programmazione è affiancata da una costante attività di formazione del pubblico: incontri con gli artisti, letture, corsi, laboratori, approfondimenti tematici. Specifiche rassegne e progetti di formazione e orientamento sono rivolti alle giovani generazioni in collaborazione con gli istituti scolastici e le tre Università della Toscana (Firenze, Pisa e Siena).

FTS non ha scopo di lucro e condivide con le Amministrazioni socie, l’intento di sviluppo e valorizzazione del Teatro come luogo privilegiato di aggregazione civile e sociale, favorendo il senso di crescita e appartenenza culturale espresso dal linguaggio universale delle arti sceniche.

La larga base associativa di FTS, che vede accostare ai grandi centri tanti piccoli comuni, in gran parte collocati in aree disagiate e meno ricche di offerta culturale, testimonia l’impegno sociale dell’ente, teso a consentire ad un pubblico sempre più ampio di accedere alla cultura teatrale.

Le iniziative della Fondazione raggiungono aree urbane molto diverse tra loro e creano, attraverso le arti performative, occasioni di intrattenimento, crescita e partecipazione.

DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI CON RACCOLTA APERTA


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 60.500,00 €

 slide

DESCRIZIONE INTERVENTO

Abbiamo racchiuso in questo progetto le nuove edizioni, in programmazione per la stagione teatrale 2018/2019, delle cinque principali iniziative che FTS dedica alle nuove generazioni. Si tratta di progetti, fortemente radicati nei territori, che da molte stagioni riscuotono un buon successo di pubblico e l’apprezzamento di famiglie ed educatori. 

Il teatro per l’infanzia e la gioventù, se di qualità, è di grande utilità formativa per i molteplici linguaggi che racchiude e per la possibilità di affrontare tematiche importanti e veicolare valori quali, ad esempio, il rispetto per gli altri, la lotta contro qualsiasi tipo di discriminazione e forma di violenza.

Il progetto ha l’obiettivo di sostenere e rafforzare il rapporto fra teatro e nuove generazioni e di diffondere il teatro come pratica educativa significativa nella formazione degli individui fin dalla più giovane età.

Le cinque rassegne diffuse sul territorio toscano in cui si articola il progetto hanno raggiunto importanti risultati, in termini di presenze, nel corso delle precedenti edizioni. 

Il totale degli spettatori che hannoassistito ai 60 spettacoli della stagione 16/17 è stato 10.328. La stagione 17/18 ancora in corso ha già superato le 9.200 presenze

Rassegna Stasera pago io! - Castelfiorentino (FI)

Rassegna Il baule dei sogni - Santa Croce sull’Arno (PI), Santa Maria a Monte (PI), Castelfranco di Sotto (PI), San Miniato (PI)

Rassegna Piccolo genio - Vinci (FI)

Rassegna di teatro ragazzi e Millepiedi - Prato (PO)

Rassegna di teatro ragazzi - Buti (PI)

Il progetto mira a consolidare la tradizione di teatro per l’infanzia e la gioventù promossa in questi anni nei territori coinvolti; una tradizione che, oltre a rappresentare un’offerta culturale di grande qualità che arricchisce la vita dei bambini, contribuisce a mantenere vive fruttuose relazioni tra enti locali e soggetti culturali e a generarne di nuove.

Il punto di forza del progetto FTS per l’infanzia e la gioventù sta nel suo essere un appuntamento tradizionale che da anni accompagna nella crescita i giovani dei territori coinvolti. Ciascuna delle rassegne qui presentate è, infatti, parte integrante della consueta offerta culturale del luogo. All’interno di un contesto dalle caratteristiche ormai consolidate, apprezzate da adulti e bambini, gli spettacoli programmati sono ogni anno frutto di un’accurata selezione tra le più innovative e interessanti proposte del panorama teatrale italiano. Se in alcuni casi il carattere innovativo si riscontra nel linguaggio utilizzato - citiamo, ad esempio, lo spettacolo L'albero della felicità in cui la compagnia Aldes mette al servizio del teatro le nuove tecniche di narrazione digitale -, in altri esso emerge dai temi affrontati sulla scena - a questo proposito citiamo SeMino, della compagnia La luna nel letto, che nasce dalla ricerca di forme alternative di educazione ambientale e Ho un lupo nella pancia de La Piccionaia che affronta il delicato tema dell'educazione alimentare.


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 15.685,00 €

 slide

DESCRIZIONE INTERVENTO

Il progetto Un coro di storie è nato dalla volontà di coinvolgere i giovani immigrati di seconda e terza generazione e i loro nuclei familiari in un percorso di conoscenza e condivisione sociale e culturale attraverso la musica e il teatro.

Il progetto ha ottenuto per due annualità consecutive (2017 e 2018) il contributo del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo nell’ambito del bando “MigrArti - Spettacolo” destinato ad organismi professionali dello spettacolo dal vivo per progetti di teatro, danza e musica dedicati alla pluralità delle culture presenti oggi in Italia con l’obiettivo di contribuire alla valorizzazione e alla diffusione delle culture di provenienza delle comunità di immigrati stabilmente residenti, con particolare attenzione ai giovani di seconda generazione, nell’ottica dello sviluppo della reciproca conoscenza, del dialogo interculturale e dell’inclusione sociale.

In entrambe le annualità il progetto è stato realizzato con Oxfam Italia Intercultura e Scuola di Musica di Fiesole e il successo delle due edizioni è stato possibile grazie anche alla preziosa rete di collaborazioni che caratterizza l’operato e la natura stessa di FTS.

La terza edizione del progetto, qui presentata, si svolgerà nel periodo compreso tra giugno e luglio 2019 nelle aree territoriali aretina, fiorentina e grossetana.

Un coro di storie è un progetto interamente incentrato sulla conoscenza reciproca che mira a diventare attivatore e facilitatore di modelli alternativi per percorsi sociali e culturali, per sperimentare nuove forme di democrazia, per fare emergere il potenziale creativo celato all’interno delle diversità.

In particolare, il progetto mira al raggiungimento dei seguenti obiettivi generali:

  • Favorire l’integrazione, il dialogo interculturale, l’incontro tra culture differenti e la diffusione delle culture di provenienza delle comunità di immigrati stabilmente residenti in Italia, al fine di contribuire al miglioramento della capacità delle comunità coinvolte di combattere gli stereotipi e qualunque forma di discriminazione.
  • Introdurre nuove modalità di cooperazione tra settori differenti, favorendo un approccio transettoriale coordinato e condiviso, al fine di rendere le strategie di integrazione culturale sostenibili nel lungo periodo.
  • Promuovere l’utilizzo del teatro come strumento di crescita di una comunità e come luogo di incontro e di libera espressione individuale.

 

 

DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI CON RACCOLTA CHIUSA


RACCOLTA FONDI

Raccolta chiusa

Raccolta chiusa

FASE ATTUATIVA

Lavori in corso

COSTO COMPLESSIVO 29.000,00 €

DESCRIZIONE INTERVENTO

PerFormare la fantasia è rivolto ai bambini e ai ragazzi da 4 a 18 anni dei territori delle province di Arezzo, Firenze e Grosseto. 

I teatri e le scuole dei territori ospiteranno spettacoli, incontri con gli attori e laboratori: iniziative selezionate tra le migliori proposte di teatro ragazzi a livello regionale e nazionale. La programmazione delle singole attività del progetto in ciascuno dei comuni coinvolti, è stata delineata a partire dalle esigenze, dalle tradizioni e dalle caratteristiche di ciascuna comunità e avrà l’obiettivo di avvicinare al teatro nuovi pubblici, di stimolare una partecipazione attiva alla vita culturale della propria città e di creare momenti di incontro e confronto tra i giovani. Il progetto intende, inoltre, contribuire al potenziamento e alla diversificazione dell’offerta teatrale già presente nei comuni coinvolti.

Particolare attenzione sarà riservata alle scuole superiori con un laboratorio che permetterà agli istituti interessati di attivare percorsi di alternanza scuola-lavoro.


RACCOLTA FONDI

Raccolta chiusa

Raccolta chiusa

FASE ATTUATIVA

Lavori in corso

COSTO COMPLESSIVO 30.000,00 €

DESCRIZIONE INTERVENTO

PerFormare la fantasia è rivolto ai bambini e ai ragazzi da 3 a 18 anni dei territori delle province di Arezzo, Firenze e Grosseto. 

I teatri e le scuole dei territori ospiteranno spettacoli, incontri con gli attori e laboratori: iniziative selezionate tra le migliori proposte di teatro ragazzi a livello regionale e nazionale. La programmazione delle singole attività del progetto in ciascuno dei comuni coinvolti, è stata delineata a partire dalle esigenze, dalle tradizioni e dalle caratteristiche di ciascuna comunità e avrà l’obiettivo di avvicinare al teatro nuovi pubblici, di stimolare una partecipazione attiva alla vita culturale della propria città e di creare momenti di incontro e confronto tra i giovani. Il progetto intende, inoltre, contribuire al potenziamento e alla diversificazione dell’offerta teatrale già presente nei comuni coinvolti.

Particolare attenzione sarà riservata alle scuole superiori con due laboratori che permetteranno agli istituti interessati di attivare percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento (alternanza scuola-lavoro).