I contenuti pubblicati sono a cura dell’Ente beneficiario delle erogazioni liberali e dichiara che i dati trasmessi sono conformi all’ art. 1 – Art Bonus - Decreto Legge 31 maggio 2014, n. 83 e s.m.i.

Descrizione relativa all’oggetto

L’Arena è una struttura a pianta ellittica utilizzata per pubblici spettacoli all’aperto, è composta da tre tribune di n.12 gradoni ciascuna, platea centrale, di forma ovale, e palcoscenico con attigua zona camerini /
spogliatoi, accessibili autonomamente da via Roma. Realizzata negli anni ’70 in cemento armato a faccia vista è costituita da telai inclinati sui quali poggiano gli anelli delle gradonate.

Informazioni sullo stato dell'oggetto

Nel 2005 l’Arena è stata oggetto di un progetto di recupero ed adeguamento normativo ma sono trascorsi 12 anni e sia per la costruzione che gli impianti sarebbero opportuni interventi di manutenzione.

In seguito a diversi sopralluoghi e rilievi effettuati si è potuto constatare quanto segue:

  1. le strutture portanti principali, travi e pilastri, non presentano preoccupanti segni di deterioramento ed assolvono bene il loro compito. Da un esame visivo il conglomerato non risulta fessurato o degradato ad
    eccezione di alcune zone localizzate e limitate porzioni degli strati superficiali;
  2. si notano estese lesioni e parziali distacchi sui rivestimenti sulle gradonate, danni prevalentemente estetici che riguardano i tamponamenti ed i rivestimenti superficiali, ininfluenti per la statica dell’opera
    anche se in alcuni punti espongono i ferri delle armature;
  3. i componenti esterni dell’impianto di spegnimento incendi sono vetusti e sarebbe pertanto opportuno la loro revisione per valutare eventuali sostituzioni. È necessario verificare anche il corretto il
    funzionamento delle pompe connesse alla riserva idrica e quanto altro necessario all’adeguamento alla nuova normativa di prevenzione incendi (D.P.R. 1 agosto 2011, n. 151);
  4. i serramenti di sicurezza dei cancelli deputati a via di fuga vanno revisionati per assicurarne il corretto funzionamento;
  5. i bagni per il pubblico sono in discrete condizioni e necessitano di manutenzione ordinaria ;
  6. un pannello di vetro a copertura dell’area archeologica è lesionato e non più in grado di garantire le sue
    caratteristiche funzionali e meccaniche;
  7. Molte superfici esterne sono deturpate da graffiti di dubbio valore artistico;
  8. Gli spogliatoi seminterrati sono attualmente inutilizzati a causa del degrado e della mancata manutenzione. L’intervento di ristrutturazione o rifacimento degli spogliatoi è stato escluso dal presente
    studio in previsione di un intervento specifico e momentaneamente si è pensato di intervenire con un monoblocco prefabbricato da armonizzare esteticamente al resto del complesso.

 

DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI CON RACCOLTA APERTA


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 108.961,30 €

 slide
 slide
 slide
 slide
 slide
 slide
 slide
 slide
 slide
 slide

DESCRIZIONE INTERVENTO

Nel 2005 l’Arena è stata oggetto di un progetto di recupero ed adeguamento normativo ma sono trascorsi 12 anni e sia per la costruzione che gli impianti sarebbero opportuni interventi di manutenzione.

In seguito a diversi sopralluoghi e rilievi effettuati si è potuto constatare quanto segue:

  1. le strutture portanti principali, travi e pilastri, non presentano preoccupanti segni di deterioramento ed assolvono bene il loro compito. Da un esame visivo il conglomerato non risulta fessurato o degradato ad
    eccezione di alcune zone localizzate e limitate porzioni degli strati superficiali;
  2. si notano estese lesioni e parziali distacchi sui rivestimenti sulle gradonate, danni prevalentemente estetici che riguardano i tamponamenti ed i rivestimenti superficiali, ininfluenti per la statica dell’opera
    anche se in alcuni punti espongono i ferri delle armature;
  3. i componenti esterni dell’impianto di spegnimento incendi sono vetusti e sarebbe pertanto opportuno la loro revisione per valutare eventuali sostituzioni. È necessario verificare anche il corretto il
    funzionamento delle pompe connesse alla riserva idrica e quanto altro necessario all’adeguamento alla nuova normativa di prevenzione incendi (D.P.R. 1 agosto 2011, n. 151);
  4. i serramenti di sicurezza dei cancelli deputati a via di fuga vanno revisionati per assicurarne il corretto funzionamento;
  5. i bagni per il pubblico sono in discrete condizioni e necessitano di manutenzione ordinaria ;
  6. un pannello di vetro a copertura dell’area archeologica è lesionato e non più in grado di garantire le sue
    caratteristiche funzionali e meccaniche;
  7. Molte superfici esterne sono deturpate da graffiti di dubbio valore artistico;
  8. Gli spogliatoi seminterrati sono attualmente inutilizzati a causa del degrado e della mancata manutenzione. L’intervento di ristrutturazione o rifacimento degli spogliatoi è stato escluso dal presente
    studio in previsione di un intervento specifico e momentaneamente si è pensato di intervenire con un monoblocco prefabbricato da armonizzare esteticamente al resto del complesso.