I contenuti pubblicati sono a cura dell’Ente beneficiario delle erogazioni liberali il quale dichiara che i dati trasmessi sono conformi all’ art. 1 – Art Bonus - Decreto Legge 31 maggio 2014, n. 83 e s.m.i.
L’Ente dichiara che il bene oggetto di erogazioni liberali è di interesse culturale ai sensi dell’art. 10 del D.Lgs. 22 gennaio 2004 N.42 e s.m.i. (Codice dei beni culturali e del paesaggio).

Descrizione di carattere storico artistico relativa all’oggetto

Monumento collocato lungo il tratto comunale della SS Tiburtina, all'ingresso del Parco Della Rimembranza, scultura marmorea realizzata in marmo di Carrara composta di gradini a contorno in travertino sovrastati da un corpo composto di 4 massi informi lavorati a martellina. Nella parte anteriore vi è rappresentata una corona di alloro contenente un elmo, un fucile e una sciabola, a rappresentare non un'arma da guerra, ma strumenti a ricordo della guerra incastrati nell'alloro della vittoria; la stele è sormontata da un capitello con un timpano con lo stemma comunale , dove sovrasta la vittoria turrita, statua che rappresenta la vittoria e che con una mano porta il labaro della patria vittoriosa e nell'altra una corona di alloro per i caduti. Inizialmente, sembra che la statua fosse destinata ad una cittadina umbra,ma l'istallazione fu vietata dalla casa reale in quanto il soggetto era di chiara ispirazione repubblicana. Cosi i costruttori che avevano contatto con i notabili del paese, pensarono di istallarla presso il comune di Collarmele purchè il comune si fosse fatto carico delle spese di trasporto. L'inaugurazione fu fatta il 09 luglio 1921 con orazione diu Padre Franecsco di Collarmele .....vola l'anima dell'Italia su quelle gloriose tombe che son gli altari della Patria, per bagnarle delle più calde lagrime, per cospargerli dei più puri ed aulenti fior, per mormorarvi la prece del suffragio.....

Informazioni sullo stato della conservazione

L'opera esposta alle intemperie presenta problematiche tipiche di una simile collocazione; alteraziomne cromatica dovutra agli agenti atmosferici ed al deposito di particellato in superficie; l'azione condotta dagli agenti biodeteriogeni come alghe, muschi e licheni; danni causati dall'uomo vche la scultura ha subito nel cosro degli anni ed a acusa di interventi di restauro e pulizia pregressi con utlizzo di lane metalliche o polveri che hanno causato l'anbrasione della superficie; patine legate all'ossidazione e danni legati alla ciclicità del gelo/disgelo. Il monumento presenta danni alle immagini realizzate all'epoca e precisamente parte della baionetta del fucile "moschetto 91" e parte della sciabola da ufficiale di ordinanza .

Informazioni sulla fruizione e orari di apertura

  La struttura monementale , essendo all'aperto, è pienamente disponibile in ogni momento. Assume ruolo centrale nei momenti di commemorazione.

DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI CON RACCOLTA APERTA


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 20.000,00 €

DESCRIZIONE INTERVENTO

L'intervento si sostanzia nelle opere di manutenzione dell'apparato monumentale che rischia di essere messo a dura prova dagli agenti atmosferici.