I contenuti pubblicati sono a cura dell’Ente beneficiario delle erogazioni liberali il quale dichiara che i dati trasmessi sono conformi all’ art. 1 – Art Bonus - Decreto Legge 31 maggio 2014, n. 83 e s.m.i.
L’Ente dichiara che il bene oggetto di erogazioni liberali è di interesse culturale ai sensi degli artt. 10, 12 e 13 del D.L.gs. 22 gennaio 2004, n.42 e s.m.i. (Codice dei beni culturali e del paesaggio)

Descrizione di carattere storico artistico relativa all’oggetto

L’epoca di realizzazione della torre può essere datata, per tipologia abitativa, elementi strutturali, tecnica muraria e posizione topografica, tra gli inizi e la metà del secolo XII, con un’aggiunta avvenuta intorno al XVII secolo del culmine realizzato a pilastri angolari di mattoni, a sostegno della copertura a padiglione.La torre, a pianta trapezoidale di ridotte dimensioni (circa 25 mq lordi), si sviluppa per un’altezza di circa 27 metri e presenta una struttura muraria verticale in pietra verrucana a vista messa in opera a corsi orizzontali e paralleli “a filaretto” con possibili zeppe di scisto, giuntati con malta di calce. La parte sommitale è costituita da quattro pilastri angolari in mattoni che sostengono il solaio di copertura a padiglione.Il prospetto principale è caratterizzato da portalini (al piano terra e al primo solaio) e finestra (al terzo solaio) ad arco ogivale. Il prospetto sud presenta al primo, al secondo e al quarto solaio, finestre con architrave monolitico pentagonale e il prospetto nord si distingue per l’assenza di aperture e la presenza di “butto” a scivolo al piano terra.I tre prospetti si caratterizzano per la presenza di mensole piane con buca per balconata e mensole a gancio.Elemento caratterizzante della torre è l’orologio posto sul prospetto principale tra il secondo e il terzo solaio. Inoltre, al quinto ed ultimo solaio sono presenti due campane in bronzo, funzionanti.All’interno della torre sono presenti cinque livelli collegati tra loro da un sistema di scale in legno. Il primo solaio è costituito da una volta a botte in mattoni con pavimentazione in mezzane di cotto in discreto stato di manutenzione. Gli altri quattro solai sono caratterizzati da orditura principale in travi di legno, orditura secondaria in correnti di legno, piano di calpestio costituito da tavolato in legno e mezzane in cotto, in cattivo stato di manutenzione. Il solaio di copertura, a padiglione, è costituito da orditura principale e secondaria in travi e correnti di legno con capriata centrale, scempiato in mezzane e manto di copertura in coppi ed embrici in cotto. 

Informazioni sullo stato della conservazione

Le strutture murarie della Torre si presentano in generale in un buono stato di conservazione. Il sistema di collegamento verticale interno necessita invece di un intervento di restauro conservativo, per quanto riguarda i solai, e la realizzazione di nuove scale al fine di consentire un’accessibilità in condizioni di sicurezza limitata ad un numero definito di persone, visti comunque gli spazi di sosta ridotti e l’elevata pendenza dei collegamenti verticali.   

Informazioni sulla fruizione e orari di apertura

La Torre non è attualmente fruibile in quanto necessita di intervento di restauro finalizzato alla sua accessibilità.

DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI CON RACCOLTA APERTA


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Lavori in corso

COSTO COMPLESSIVO 85.361,83 €

DESCRIZIONE INTERVENTO

restauro e consolidamento dei solai esistenti e sostituzione delle scale esistenti con scale realizzate ex novo in legno del tipo di quelle esistenti, utilizzando laddove possibile gli elementi delle vecchie scale precedentemente smontate.si articolerà nelle seguenti fasi: smontaggio e rimozione delle scale interne in legno a collegamento dei piani interni della torre, pulitura e accatastamento degli scalini sani e riutilizzabili;smontaggio della pavimentazione in cotto e relativo sottofondo, pulitura e accatastamento degli elementi sani e riutilizzabili;smontaggio del tavolato in legno e dell’orditura portante dei solai costituita dalle travi e dai travicelli in legno, compreso cernita, pulitura, ed accatastamento del legname recuperabile;consolidamento dei solai di interpiano in legno attraverso la sostituzione degli elementi strutturali,dei correnti e del tavolato soprastante ammalorati, la realizzazione di soletta in calcestruzzo alleggerito, il trattamento degli elementi in legno previa pulitura da depositi incoerenti e materiale coerente,successivo scartatura e mano di impregnante protettivo ad azione insetticida;rimontaggio della pavimentazione in cotto ove presente con materiale precedentemente rimosso, compresa l’integrazione delle parti mancanti con mezzane in cotto;realizzazione di scale interne a collegamento dei vari piani in legno di rovere o castagno o comunque essenza analoga a quelle originali, utilizzando laddove possibile gli elementi delle vecchie scale precedentemente smontate, costituite da fasce laterale (cosciali) e gradini (pedata) compresi i necessari ancoraggi alle murature e ai solai, la fornitura e posa in opera di ringhiera in ferro verniciato con finitura anticata su disegno semplice e tradizionale;realizzazione di ringhiera di protezione in ferro verniciato con finitura anticata a disegno semplice e tradizionale da installare alle botole di accesso ai solai;realizzazione di impianto di illuminazione interno alla torre.