I contenuti pubblicati sono a cura dell’Ente beneficiario delle erogazioni liberali il quale dichiara che i dati trasmessi sono conformi all’ art. 1 – Art Bonus - Decreto Legge 31 maggio 2014, n. 83 e s.m.i.

Attività principali dell'istituzione

I Musei Civici di Reggio Emilia documentano e valorizzano le memorie della natura, dell’archeologia, dell’arte e della storia dell’intero territorio provinciale, in una panoramica che abbraccia i cinque continenti. Collezioni che vanno dal Paleolitico ai nostri giorni, un patrimonio di opere ed edifici che è cresciuto in numerosi decenni, aggiornando continuamente le proposte e il cui primo nucleo inizia più di 200 anni fa.
La sede storica dei Musei Civici, fa oggi parte di una rete che include anche altri luoghi, e che è costituita da cinque storiche sedi museali che comprendono, oltre al Palazzo dei Musei, la Galleria Parmeggiani, il Museo del Tricolore, il Museo di Storia della Psichiatria e il Museo del Tempio della Beata Vergine della Ghiara. La rete annovera anche due sedi monumentali (la Sinagoga e il Mauriziano), due sedi espositive (Chiostri di San Domenico, Chiostri di San Pietro) e la Biblioteca delle Arti.

Il solo Palazzo dei Musei accoglie circa 50.000 visitatori (per una media di circa 4.000 ingressi al mese), ai quali si aggiungono quasi 25.000 studenti che, ogni anno scolastico, frequentano le attività didattiche. L'insieme delle sedi museali vede oltre 100.000 presenze l'anno.

I Musei Civici, perseguendo nel tempo l’obiettivo di conservare le testimonianze della città di Reggio Emilia e del territorio provinciale reggiano, hanno contemporaneamente promosso la ricerca scientifica, la conoscenza e la fruizione pubblica anche attraverso attività formative ed educative. Si sono assunti l’impegno e il ruolo di promotori dinamici di servizi culturali e formativi – negli ambiti disciplinari che ne caratterizzano il patrimonio – in collaborazione con altre realtà territoriali, pubbliche e private: Soprintendenze, Università, Enti locali, Istituti di ricerca, Fondazioni, Associazioni culturali.

DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI CON RACCOLTA APERTA


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Lavori in corso

COSTO COMPLESSIVO 200.000,00 €

DESCRIZIONE INTERVENTO

I Musei Civici di Reggio Emilia, in linea con le proprie finalità istitutive, assumono, in una prospettiva contemporanea, l’impegno ed il ruolo di promotori di cultura e formazione verso cittadini e turisti. Promuovono infatti attività didattiche rivolte al mondo della scuola (20.000 i partecipanti annuali), attività educative per il pubblico adulto (attraverso un ricco cartellone di proposte che anima con costanza le sale museali), attività espositive di valorizzazione del patrimonio e di approfondimento sui temi dell'arte, della cultura e dell'attualità. Il progetto di sviluppo dei programmi museali prevede, oltre al potenziamento dell'offerta culturale e didattica, un più ampio investimento nelle attività di comunicazione che consentano l'ampliamento del target e il coinvolgimento di visitatori e fruitori provenienti dall'Italia e dall'estero.


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 120.000,00 €

DESCRIZIONE INTERVENTO

La Basilica della Beata Vergine della Ghiara (a cui è annesso l'omonimo Museo) , di proprietà del Comune di Reggio Emilia, celebra nel 2019 il suo Quarto Centenario.

Un Comitato scientifico formato da eminenti figure della cultura ha realizzato un programma di iniziative teso alla valorizzazione del patrimonio aritstico e culturale del Tempio in cui rientrano anche due importanti Mostre:

“Quem genuit adoravit”La Madonna della Ghiara nella pittura di primo Seicento: arte e devozione

La mostra traccia le linee principali della diffusione del culto e prende in esame un selezionato gruppo di dipinti, di valore esemplare, che visualizzano nelle diverse forme l’iconografia della celebre immagine miracolosa; dipinti eseguiti tra gli ultimi anni del Cinquecento e la prima metà del Seicento, ciascuno dei quali rappresenta un centro urbano dell’area padana e, più in generale, un vasto territorio che generò flussi di pellegrini verso la città di Reggio.

 

"Ritorno in Basilica"

In occasione delle celebrazioni per i Quattrocento anni della Basilica della Ghiara saranno richiesti in prestito alla Galleria Estense di Modena due importanti pale d’altare , una di Lionello Spada La visione di San Francesco d'Assisi,la seconda di Palma il Giovane, Adorazione dei Magi.