I contenuti pubblicati sono a cura dell’Ente beneficiario delle erogazioni liberali il quale dichiara che i dati trasmessi sono conformi all’ art. 1 – Art Bonus - Decreto Legge 31 maggio 2014, n. 83 e s.m.i.

Attività principali dell'istituzione

La Biblioteca Pier Paolo Pasolini è situata a Spinaceto, quartiere dell'estrema periferia romana, e rappresenta un centro di riferimento culturale e informativo per tutto il IX municipio, nonché un luogo di incontro e aggregazione importante. Presidio culturale permanente, svolge importanti funzioni sociali contribuendo ad incoraggiare la libera espressività, favorire il comune senso di appartenenza nonchè la costruzione di senso civico e cura per il bene pubblico.

DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI CON RACCOLTA APERTA


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 24.077,08 €

 slide

DESCRIZIONE INTERVENTO

Obiettivo del progetto è quello di valorizzare lo spazio esterno di circa 1200 mq. della biblioteca attraverso una iniziale opera di bonifica del giardino, al momento incolto e inutilizzabile, la realizzazione di sentieri e piazzole calpestabili, l’allestimento di arredi quali panchine, tavoli, gazebo e pergolati, la piantumazione di arbusti e rampicanti, la realizzazione di aiuole a prato fiorito per l’osservazione e lo studio della diversità a cielo aperto.

L’idea nasce dalla consapevolezza che l’attuale spazio esterno così poco curato oscuri la bellezza della biblioteca nella sua sostanza, costituendo quasi uno schermo alla qualità dei servizi offerti. Il progetto nasce inoltre dalla volontà di incrementare i posti disponibili per la lettura, venendo incontro alle esigenze di studenti e lettori sempre più numerosi, di potenziare lo spazio fruibile per lo svolgimento di alcune attività della biblioteca nuove o già avviate, e di offrire, infine, uno spazio più informale che favorisca l’incontro, l’aggregazione e lo scambio tra i suoi frequentatori.

Il nuovo assetto della biblioteca, dotata di uno spazio verde, confortevole, ordinato, curato e ben visibile dall’esterno, contribuirebbe inoltre a riqualificare l’immagine del suo quartiere; un quartiere periferico la cui edilizia popolare ha penalizzato gli spazi esterni e l’estetica, e di cui la biblioteca costituirebbe il “fiore all’occhiello” sia dal punto di vista socio-culturale che estetico.

Il progetto prevede anche un sostegno attivo degli utenti/amici della biblioteca, con un loro coinvolgimento nella manutenzione e cura periodica dello spazio esterno, rendendoli partecipi e dando avvio a un percorso consapevole di impegno civico, che li farà sentire parte integrante della comunità in cui vivono.