I contenuti pubblicati sono a cura dell’Ente beneficiario delle erogazioni liberali il quale dichiara che i dati trasmessi sono conformi all’ art. 1 – Art Bonus - Decreto Legge 31 maggio 2014, n. 83 e s.m.i.
L’Ente dichiara che il bene oggetto di erogazioni liberali è di interesse culturale ai sensi dell’art. 10 del D.Lgs. 22 gennaio 2004 N.42 e s.m.i. (Codice dei beni culturali e del paesaggio).

Descrizione di carattere storico artistico relativa all’oggetto

Il Comune di Colorno, al fine della tutela e conservazione della Reggia di Colorno, importante emergenze culturale del territorio ha promosso la formazione di un gruppo di lavoro, composto da importanti esponenti dell'arte e della cultura.

L’obiettivo è l’ideazione di un percorso museale che valorizzi le decorazioni degli ambienti conservati, la leggibilità delle loro funzioni originarie – anche se variate nel tempo – e la comprensione della storia dell'edificio e delle vicende delle dinastie che lo hanno costruito e abitato attraverso la ricostruzione di alcuni ambienti (appartamenti ducali del Piano Nobile) con la collocazione di mobili e suppellettili originali conservati in depositi, non provenienti da Colorno ma compatibili con sezioni del percorso espositivo per ricostruire l’ immagine del palazzo.

I criteri adottati per collocare i pezzi disponibili (eterogenei per qualità e tipologia) sono essenzialmente due: l’evocazione delle funzioni originarie degli ambienti, dove possibile, e la congruenza stilistico-formale degli arredi con le decorazioni superstiti (volte, pareti, pavimenti ed eventuali arredi fissi superstiti) nelle sale degli appartamenti del Duca e della Duchessa.

I pezzi di maggior valore saranno esposti su supporti appositamente ideati per sottolinearne la provvisorietà di collocazione e mostrarne pregi e difetti a tutto tondo; le pareti di numerose sale saranno rivestite con copie stampate delle arazzerie  e delle tappezzerie citate nell’inventario più dettagliato (1861), l’ultimo prima della spogliazione sabauda.

 

 

 

 

 

 

Informazioni sullo stato della conservazione

Ritratto di Maria Luigia Tela/pittura a olio Sec XIX Ambito parmense misure 160 x 110 Il dipinto è offuscato da una consistente vernice alterata e presenta una superficie npon planare per via sollevamento della pellicola pittorica a partire da un craquelè molto pronunciato

L' intervento di restauro permetterà una nuova percezione dell'opera attraverso la pulitura e lo spianamento della pellicola pittorica.

Restauro Vasi cinesi I vasi presentano la perdita di un manico e la sbeccatura diuna parte della tesa al margine superiore. Ricostruzione a calco del manico e della parte lacunosa, seguito da ritocco della finitura

Scrittoio legno di noce/ impiallacciatura in radica di noce  sec XVIII – ambito francese - sono presenti fratture e cadute di elementi, offuscamento della patina originale, sostituzione piano di lavoro con fodera idonea

Scrittoio Legno/intaglio/intarsio argento - Sec XVIII - Ambito emiliano il mobile presenta alcune lacune e danni  e un generale offuscamento che impedisce di percepire l'originale qualità delle finiture

Informazioni sulla fruizione e orari di apertura

Gli arredi saranno collocati nelle sale del Piano Nobile della Reggia di Colorno visitabile tutto l'anno con visita guidata ai seguenti orari

Dicembre, Gennaio e Febbraio 
Feriali solo per gruppi su prenotazione 
Sabato, Domenica e festivi: 10, 11, 15, 16, 17 (inizio ultima visita)

Marzo e Novembre 
Da Martedì a Venerdì: 11 e 15 
Sabato, Domenica e festivi: 10, 11, 15, 16, 17 (inizio ultima visita) 
Chiuso: Lunedì non festivo

Aprile e Maggio 
Da Lunedì a Venerdì: 10, 11:30, 15, 16:30 
Sabato: 10, 11, 15, 16, 17 (inizio ultima visita) 
Domenica e festivi: 10, 11, 12, 15, 16, 17, 18 (inizio ultima visita)

Giugno, Luglio e Agosto 
Da Martedì a Venerdì: 11 e 16 
Sabato, Domenica e festivi: 10, 11, 15, 16, 17 (inizio ultima visita) 
Chiuso: Lunedì non festivo

Settembre e Ottobre 
Da Lunedì a Venerdì: 10, 11:30,  15, 16:30
Sabato: 10, 11, 15, 16, 17 (inizio ultima visita) 
Domenica e festivi: 10, 11, 12, 15, 16, 17, 18 (inizio ultima visita)

DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI CON RACCOLTA APERTA


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 20.348,00 €

DESCRIZIONE INTERVENTO

Gli arredi rientranti nel progetto di riarredo della Reggia di Colorno facenti parte del terzo lotto e che necessitano di interventi di restauro sono i seguenti:

- petite consolle: ripristino piano in marmo;

- tavolino: rimozione di polvere e depositi incoerenti, ripristino medaglione, stuccatura, veniciatura, riordino pittorico;

- n. 2 stipi: rimozione di polvere e depositi incoerenti, verifica stabilità e ripristino delle chiodature, pulitura e stuccatura piano in marmo, rirpistino stabilità;

- scrittoio con alzata: rimozione di polvere e depositi incoerenti, verifica stabilità, restauro e ripristino medaglioni in porcellana;

- quadro in mosaico a tessere vitree: rimozione di polvere e depositi incoerenti, restauro stoffa, pulitura;

- n. 4 fioriere: rimozione di polvere e depositi incoerenti, restauro e ripristino medaglioni in porcellana;

- n. 3 stufe monumentali in maiolica: pulitura, restauro e ripristino.

DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI CON RACCOLTA CHIUSA


RACCOLTA FONDI

Raccolta chiusa

Raccolta chiusa

FASE ATTUATIVA

Lavori in corso

COSTO COMPLESSIVO 41.100,00 €

DESCRIZIONE INTERVENTO

L'intervento in oggetto prevede il restauro di un secondo lotto di arredi come di seguito specificato:

- n. 6 seggioloni dorati con seduta in stoffa grigia: l'intervento si sostanzierà nella pulitura della stoffa, nella pulitura e fissaggio con Primal B 60 delle parti dorate e laccati, nel rispristino delle parti mancanti, nell'effettuazione di ritocchi vari ad acquerello. Restauro di tipo conservativo tramite inceratura con cera d'api trasparente;

- n. 2 cornici toscane: fissaggio con Primal B 60, incollaggio, inceratura e rimontaggio;

- n. 2 busti di santi in oro: l'intervento si sostanzierà nle fissaggio con PrimaL B 60, nella rimozione dell'aureola e nell'inceratura dei busti;

- n. 6 seggioloni dorati con seduta in stoffa rossa: intervento di restauro di tipo conservativo, pulitura con pennello per asportare la polvere, pulitura dell'oro con tampone di cotone con miscela di essenze di pino cembro, trementina e eucalipto. Trattamento finale della superficie dorata con cera d'api e cera carnauba;

- n. 2 consolle stile '700: rispristino piano in marmo;

- n. 1 cappellina mobile: restauro, montaggio e riallestimento. Per quanto riguarda le parti di legno intagliato e dorato è previsto un intervento di pulizia dei manufatti e consolidamento delle strutture portanti, seguirà rimontaggio delle parti staccate, rifacimento e integrazione delle porzioni perdute e delle parti danneggiate oltrechè un intevento di restauro della  doratura. Per quanto riguarda i dipinti su tela verranno eseguite operazioni di pulitura delle superfici dipinte rimuovendo lo sporco mediante apposizione - a tampone e/o a pennello con eventuale ausilio di supportante (carta giapponese) - di solventi organici e/o soluzioni  basiche; revisione ed eventuale rimozione delle vecchie stuccature inidonee e conseguente ripristino;

- n. 6 specchiere: restauro e ripristino di n. 6 specchiere a muro divise in due o tre parti;

- n. 1 cornice barocca a corredo specchiera: restauro con antitarlo impregnante e cera d'api;

- n. 2 consolle: pulitura, fissaggio doratura e ritocchi vari. Restauro di tipo conservativo, inceratura con cera d'api trasparente.

 

 

 

 


RACCOLTA FONDI

Raccolta chiusa

Raccolta chiusa

FASE ATTUATIVA

Lavori in corso

COSTO COMPLESSIVO 34.369,60 €

DESCRIZIONE INTERVENTO

L'intervento in oggetto prevede il restauro di un primo lotto di arredi come di seguito specificato.

Dipinto: ritratto di Maria Luigia - tela/pittura a olio sec. XIX ambito parmense - misure 160 x 110 - offuscato da una consistente vernice alterata e presenta una superficie non planare per via del sollevamento della pellicola pittorica a partire da un craquelè molto pronunciato. L'intervento di restauro permetterà una nuova percezione dell'opera attraverso la pulitura e lo spianamento della pellicola pittorica.

Vasi cinesi: i vasi presentano la perdita di un manico e la sbeccatura di una parte della tesa al margine superiore. Ricostruzione a calco del manico e della parte lacunosa a seguito del ritocco della finitura.

Scrittoio sec XVIII - ambito francese: scrittoio legno di noce/impiallacciatura in radica di noce - sono presenti fratture e cadute di elementi, offuscamento della patina originale. Sostituzione piano di lavoro con fodera idonea.

Scrittoio legno/intaglio/intarsio argento sec XVIII - ambito emiliano: il mobile presenta alcune lacune e danni e un generale offuscamento che impedisce di percepire l'originale qualità delle finiture.

Tre stipi del sec XVIII in legni pregiati con intarsi di ebano e avorio: imobili presentano parti mancanti che saranno riproposte a calco con materiale moderno, jesmonite pigmentata e trattata in superficie; i mobili saranno puliti all'esterno e all'interno in modo da rimuovere detriti e polvere e trattati contro l'attacco di insetti. Sono previsti interventi anche sulle cerniere metalliche e sugli inserti di metallo.

Consolle primi decenni del '700 in legno intagliato: le console dorate in origine sono completamente ricoperte da prodotti estranei, vi è il distacco totale della struttura dei piedi anteriori e mancano piccole parti decorative intagliate sulla crociera ed in altre parti. Restauro di tipo conservativo incollando i piedi anteriori, esistenti, ed integrando gli intagli decorativi con piccole parti mancanti.

Consolle settecentesca in legno essenza tenera: completamente ricoperta da prodotti estranei, inesistente il motivo intagliato decorativo, mancanza di piccole parti decorative. Restauro di tipo conservativo ed integrazione delle parti mancanti.

Tavolo rettangolare seicentesco - coperchio lastronato in palissandro e frutto con motivi decorativi in avorio e pietre colorate: restauro di tipo conservativo e ripristino parti mancanti.

Quattro poltrone seconda metà del settecento: pulitura e fissaggio delle parti dorate e laccate, ripristino parti mancanti, ritocchi vari ad acquerello.

Due vetrinette: restauro conservativo, restauro e laccatura con vernice all'acqua di tipo satinato, patinatura e finitura con cera d'api.

Consolle in legno intagliato: restauro conservativo, pulitura e fissaggio, ritocchi vari ad acquerello di tipo conservativo, incerate con cera d'api di tipo trasparente.