I contenuti pubblicati sono a cura dell’Ente beneficiario delle erogazioni liberali il quale dichiara che i dati trasmessi sono conformi all’ art. 1 – Art Bonus - Decreto Legge 31 maggio 2014, n. 83 e s.m.i.

Descrizione di carattere storico artistico relativa all’oggetto

Il progetto generale  prevede un insieme organico di restauri., dalla scalinata della via Crucis alle balaustre in ghisa disegnate da Giuseppe Poggi, un intervento di restauro e risanamento della zona ex Bar Michelangelo, fino alla terrazza disegnata dallo stesso Poggi per ammirare tutta la città in un solo sguardo.

 

Informazioni sullo stato della conservazione

nello specifico si interviene  con opere di restauro per lo  stato di deterioramento e danneggiamento del piazzale.

Informazioni sulla fruizione e orari di apertura

gli spazi sono fruibili al pubblico senza alcun limite di orario

DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI CON RACCOLTA APERTA


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 550.000,00 €

DESCRIZIONE INTERVENTO

La gradinata è delimitata su un lato da un muraglione frangiato di ciuffi d'edera e, sull'altro, da un filare di cipressi intervallati da quattordici nude croci in legno che segnalano le stazione della Via Crucis.L'intervento di restauro interesserà la parte alta della scalinata del percorso della Via Crucis che dalla Porta di S. Miniato conduce alla chiesa di S. Salvatore al Monte.


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 790.000,00 €

DESCRIZIONE INTERVENTO

Restauro delle vasche del terzo livello delle rampe del Poggi; dal quartiere di San Niccolò partono le scalinate monumentali in stile neo-manierista dette Rampe del Poggi per raggiungere il Piazzale, le grotte e le vasche abbelliscono il percorso dando alla camminata delle Rampe gran valore suggestivo.

DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI CON RACCOLTA CHIUSA


RACCOLTA FONDI

Raccolta chiusa

Raccolta chiusa

FASE ATTUATIVA

Lavori in corso

COSTO COMPLESSIVO 660.000,00 €

DESCRIZIONE INTERVENTO

Intervento di restauro alle balaustre in ghisa


RACCOLTA FONDI

Raccolta chiusa

Raccolta chiusa

FASE ATTUATIVA

Lavori in corso

COSTO COMPLESSIVO 370.000,00 €

DESCRIZIONE INTERVENTO

Le balaustre a fronte della Loggia del Poggi caratterizzano quella zona del Piazzale ed abbelliscono il percorso Loggia/Piazzale dando un gran valore suggestivo oltre che costituire una barriera di sicurezza ai due livelli esistenti.Il restauro si rende necessario perché la balaustra è in uno stato generale pessimo, con situazioni di pericolo che hanno costretto più volte alla chiusura di alcuni tratti con transenne.


RACCOLTA FONDI

Raccolta chiusa

Raccolta chiusa

FASE ATTUATIVA

Lavori in corso

COSTO COMPLESSIVO 1.935.087,88 €

L'intervento è a totale carico di una Fondazione bancaria ai sensi della Risoluzione n. 87/E del 15/10/2015 dell'Agenzia dell'Entrate.

DESCRIZIONE INTERVENTO

1- Il restauro conservativo della componente architettonica e materica del sistema delle Rampe del Poggi. Grotte, scogliere e vasche.

Per ogni livello, vengono affrontati i temi inerenti il rilievo materico con la definizione dei materiali usati (spugna, scogliera, intonaco, mosaico), la mappatura del degrado e la tavola degli interventi di restauro. Verrà realizzata, in fase esecutiva dei lavori alla vasca polimaterica, una mappatura specifica degli infestanti e delle piante da conservare, come già realizzata in occasione del rilievo delle Cinque Grotte.

2 - La riqualificazione del sistema dei percorsi ed il nuovo impianto idrico.

Si procederà alla rimozione delle pavimentazioni in asfalto, che verranno sostituite con calcestruzzo architettonico con finitura a ghiaia, nel rispetto del progetto poggiano. Nell’ottica di realizzare un impianto idrico sostenibile dal punto di vista ambientale e dei costi di gestione, l'unica possibilità disponibile è utilizzare un sistema di ricircolo alimentato con acqua di pozzo; è stata individuata nell’aiuola di fronte alla Torre San Niccolò l’area di intervento per le perforazioni di due pozzi artesiani, eseguiti ad idonea distanza fra loro. Collegando il sistema di ricircolo dell’acqua con un adeguato impianto tecnico di pompaggio, realizzato in sotterraneo, si garantirà una quantità di acqua sufficiente all’ultimo livello delle Rampe. Il successivo percorso dell’acqua sarà quello realizzato dal Poggi, cioè di caduta dal livello più alto al livello più basso delle Rampe, fino a raggiungere le due vasche laterali al lato della Porta San Niccolò, compreso gli zampilli delle due vasche al primo livello ed al secondo livello. Nella stessa area verrà realizzato un impianto di raccolta, definito serbatoio di compenso. Un sistema di pompe di rilancio poste nel serbatoio di compenso porterà l'acqua, nella quantità stabilita dal progetto, alla parte più alta del terzo ripiano, sommandola a quella proveniente dai due pozzi artesiani. Verranno ripristinati i sistemi di tracimazione, stramazzo, ecc. originari, riutilizzando i troppopieno dei vari bacili, vasche e laghetti per la caduta delle acque ai livelli sottostanti e regolando gli stillicidi nelle singole grotte. L'acqua in caduta dal livello più alto interesserà tutto il percorso delle Rampe e sarà sempre tutta visibile ad ogni salto di livello, secondo lo scenario originario, nei vari laghetti, grotte, ecc.; non sarà utilizzata invece per le due vasche, quella più piccola al secondo livello e quella più grande al primo livello, per non sporcare gli invasi alimentati dagli zampilli di acqua nuova proveniente dai pozzi. Infine si doterà l'impianto idrico di un sistema digitale di monitoraggio, controllo e gestione, appositamente progettato e dotato di software specifico, che ne faciliterà il funzionamento.

3 - Il recupero della componente vegetale delle Grotte, Scogliere e Vasche nel sistema delle Rampe del Poggi.