I contenuti pubblicati sono a cura dell’Ente beneficiario delle erogazioni liberali il quale dichiara che i dati trasmessi sono conformi all’ art. 1 – Art Bonus - Decreto Legge 31 maggio 2014, n. 83 e s.m.i.

Attività principali dell'istituzione

 

 

La Collezione Salce è una raccolta costituita da ca. 25.000  manifesti pubblicitari, donati allo Stato italiano in virtù di un legato testamentario risalente al 1962.

Conservata in Treviso grazie alla collaborazione tra lo Stato – Ministero della pubblica istruzione prima e dei beni culturali poi – e il Comune, la Collezione non ha mai beneficiato di uno spazio espositivo proprio e permanente cosicché la sua conoscenza è rimasta affidata ad eventi espositivi estemporanei.

A far data dal dicembre 2014 – DM 23 dicembre 2014, Organizzazione e funzionamento dei musei statali – la Collezione è diventata Museo permanente, quale museo statale afferente al Polo museale del Veneto.

Il Museo nazionale Collezione Salce si articola in due complessi architettonici demaniali siti in Treviso: il Complesso di San Gaetano, con finalità espositive, e il Complesso di Santa Margherita, con finalità conservative e di valorizzazione.

Entrambi gli immobili sono stati dati in consegna al Ministero per i beni e le attività culturali che, a partire dal 2008, ne sta curando il recupero e la progettazione specifica.

In particolare, si stanno proseguendo i lavori nel Complesso di Santa Margherita – forti dell’intera copertura finanziaria conseguita grazie all’importante stanziamento previsto dalla legge di stabilità per il triennio 2016/18 - e si è prossimi all’apertura del Complesso di San Gaetano, i cui lavori di ristrutturazione e allestimento risulteranno conclusi entro la prossima estate.

Esiguo ma attentamente e specificamente progettato, tale spazio espositivo non avrà un assetto permanente ma vivrà di mostre temporanee, tali da valorizzare il maggior numero di pezzi della Collezione nel rispetto delle esigenze conservative: la fragilità dei materiali cartacei, infatti, non è compatibile con una esposizione alla luce che si protragga per oltre quattro mesi.

 

DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI CON RACCOLTA APERTA


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 90.000,00 €

DESCRIZIONE INTERVENTO

Lo staff del Museo nazionale Collezione Salce sta lavorando al progetto inaugurale: un omaggio al collezionista trevigiano Nando Salce che proponga il meglio della sua raccolta, connotandone in modo spettacolare la rinnovata presenza in città. La mostra d’ apertura si intitolerà Illustri persuasioni. Capolavori pubblicitari dalla Collezione Salce e si articolerà in tre diversi momenti espositivi, dedicati ad altrettante periodizzazioni: 1.La Belle Epoque ; 2. Tra le due guerre; 3. Dal secondo dopoguerra al 1962 L’intento è quello di dare visibilità, nel corso di un intero anno solare, a materiali che coprano l’intero arco cronologico della Collezione, essendo esponibili contemporaneamente non più di 40 pezzi ca. I costi del progetto sono comparabili a quelli di una mostra temporanea di analoga dimensione, per le seguenti voci: progetto e consulenza scientifica; manutenzione e restauro materiali; trasporti e assicurazioni; allestimento; segnaletica; catalogo; comunicazione; vigilanza e sorveglianza; didattica ecc. Sulla prima parte del progetto, "La Belle Époque", grava l’acquisto di strumentazioni che si renderanno disponibili anche per i lotti successivi.


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 45.000,00 €

DESCRIZIONE INTERVENTO

Lo staff del Museo nazionale Collezione Salce sta lavorando al progetto inaugurale: un omaggio al collezionista trevigiano Nando Salce che proponga il meglio della sua raccolta, connotandone in modo spettacolare la rinnovata presenza in città. La mostra d’ apertura si intitolerà Illustri persuasioni. Capolavori pubblicitari dalla Collezione Salce e si articolerà in tre diversi momenti espositivi, dedicati ad altrettante periodizzazioni: 1. La Belle Epoque; 2. Tra le due guerre; 3. Dal secondo dopoguerra al 1962. L’intento è quello di dare visibilità, nel corso di un intero anno solare, a materiali che coprano l’intero arco cronologico della Collezione, essendo esponibili contemporaneamente non più di 40 pezzi ca. I costi del progetto sono comparabili a quelli di una mostra temporanea di analoga dimensione, per le seguenti voci: progetto e consulenza scientifica; manutenzione e restauro materiali; trasporti e assicurazioni; allestimento; segnaletica; catalogo; comunicazione; vigilanza e sorveglianza; didattica ecc. Questo intervento finanzia la seconda parte del progetto "Tra le due guerre".


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 45.000,00 €

DESCRIZIONE INTERVENTO

Lo staff del Museo nazionale Collezione Salce sta lavorando al progetto inaugurale: un omaggio al collezionista trevigiano Nando Salce che proponga il meglio della sua raccolta, connotandone in modo spettacolare la rinnovata presenza in città. La mostra d’ apertura si intitolerà Illustri persuasioni. Capolavori pubblicitari dalla Collezione Salce e si articolerà in tre diversi momenti espositivi, dedicati ad altrettante periodizzazioni:1. La Belle Epoque; 2. Tra le due guerre; 3. Dal secondo dopoguerra al 1962 L’intento è quello di dare visibilità, nel corso di un intero anno solare, a materiali che coprano l’intero arco cronologico della Collezione, essendo esponibili contemporaneamente non più di 40 pezzi ca. I costi del progetto sono comparabili a quelli di una mostra temporanea di analoga dimensione, per le seguenti voci: progetto e consulenza scientifica; manutenzione e restauro materiali; trasporti e assicurazioni; allestimento; segnaletica; catalogo; comunicazione; vigilanza e sorveglianza; didattica ecc. Questo intervento finanzia la terza parte del progetto "Dal secondo dopoguerra al 1962".