I contenuti pubblicati sono a cura dell’Ente beneficiario delle erogazioni liberali il quale dichiara che i dati trasmessi sono conformi all’ art. 1 – Art Bonus - Decreto Legge 31 maggio 2014, n. 83 e s.m.i.

Descrizione di carattere storico artistico relativa all’oggetto

La Torre Civica è un edificio a pianta quadrata con lato di m. 9 e altezza di m. 36, il cui accesso attuale è situato sul lato est; il volume interno è suddiviso in senso verticale in quattro ambienti, collegati da una ripida rampa di scale, che prendono luce dalle finestre-feritoie. La torre è coronata da una merlatura ghibellina su beccatelli sporgenti che delimita un terrazzo panoramico.

Edificata probabilmente intorno al 1160 come simbolo della fusione di tre castelli che dominavano sul colle recanatese, subì un intervento di restauro nella parte alta nel 1322 a seguito dell’incendio che aveva danneggiato anche il contiguo Palazzo dei Priori.

 Con l’arretramento della facciata del nuovo edificio priorile, ricostruito nel 1467, sull’asse del suo lato orientale, la torre recupera un valore architettonico autonomo, che si accresce con il completo isolamento a seguito dei lavori di sistemazione della Piazza Giacomo Leopardi e di costruzione del nuovo palazzo comunale alla fine del XIX secolo.

Sui lati della torre si possono ammirare:

- il quadrante dell'orologio del 1516 e bassorilievo in bronzo di Pier Paolo Jacometti, già sulla facciata del vecchio palazzo priorile, raffigurante la Traslazione della Santa Casa sul lato sud;

- il bassorilievo in marmo bianco raffigurante il leone rampante emblema della città opera di Andrea Sansovino sul lato ovest insieme ad un’epigrafe con i versi de “Le ricordanze” nei quali Giacomo Leopardi fa riferimento alla Torre del Borgo;

- lo stemma lapideo del Comune di Fermo sul lato est.

Informazioni sullo stato della conservazione

Attualmente gli unici livelli della Torre Civica visitabili e utilizzati per esposizioni temporanee sono il piano terra ed il primo, a seguito di recenti lavori di risanamento.

L’Amministrazione Comunale è fortemente interessata alla realizzazione di un intervento di manutenzione e riqualificazione della Torre Civica di P.zza Giacomo Leopardi, edificata nel XII secolo, finalizzato al recupero funzionale degli spazi interni e a rendere visitabile (seppur con limitazioni e mediante guida) la copertura con le antiche merlature ghibelline, attraverso le quali è possibile scorgere e godere del meraviglioso panorama che va dall’Adriatico ai Sibillini. (visualizza il video)

Tavole A4-1.pdf

Tavole A4-2.pdf

 

Informazioni sulla fruizione e orari di apertura

Attualmente gli unici livelli della Torre Civica visitabili e utilizzati per esposizioni temporanee sono il piano terra ed il primo. Gli altri livelli compreso la cella campanaria non sono accessibili al pubblico.

Il progetto è finalizzato alla manutenzione e riqualificazione della Torre, al fine di renderla fruibile ai cittadini recanatesi ed ai turisti che vorranno visitarla per scorgere e godere del meraviglioso panorama che va dall’Adriatico ai Sibillini.

DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI CON RACCOLTA APERTA


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 5.246,00 €

DESCRIZIONE INTERVENTO

L’antico meccanismo risiede ancora nella sua posizione originaria su un soppalco a quota leggermente più alta del quadrante, poggiato su una struttura in muratura. Sono ancora collegati i pesi con le carrucole. E’ in disuso da oltre 40 anni e scollegato dalla minuteria del quadrante e dai battenti delle campane (non più esistenti). La macchina è dell’orologiaio marchigiano Antonio Galli (seconda metà dell’ottocento). E’ composta da tre treni paralleli: suoneria ore-quarti a ripetizione dell’ora con scambiatore e contatori a rastrello, tempo con scappamento a caviglie di ‘Amant’ e regolatore a pendolo, suoneria ausiliaria a sessanta colpi intervallati da due pause e programmabile nell’arco delle ventiquattro ore. E’ in discreto stato di conservazione, benché attaccato dalla corrosione. Il restauro conservativo ha lo scopo di conservare, proteggere la macchina e ha renderla completamente funzionante in ogni sua parte, benché scollegata dal quadrante e dalle campane della torre: -) Sbloccaggio, catalogazione e identificazione delle componenti, smontaggio parziale e trasporto in laboratorio. -) Analisi delle superfici per evidenziare le tecniche di costruzione e di trattamento delle superfici. Smontaggio totale e pulizia non invasiva delle componenti: sgrassaggio, spazzolatura delle parti in acciaio, lucidatura delle parti in ottone, lavaggio delle parti in legno. -) Montaggio di prova su cavalletto provvisto di ricarica automatica. -) Ricostruzione delle componenti mancanti o talmente usurate da non permettere il funzionamento dimostrativo della macchina. Le componenti saranno ricostruite con lo stesso materiale, forma, funzionalità e procedimento delle originali. -) Rettifica alberi e ricostruzione delle bronzine del treno del tempo. -) Rettifica delle chiocciole delle suonerie. -) Trattamento protettivo delle superfici. -) Fornitura di nuovi cavi. -) Trasporto in torre e montaggio definitivo.


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 94.600,00 €

DESCRIZIONE INTERVENTO

Trattasi della prosecuzione dell'intervento di manutenzione e riqualificazione della torre civica volto alla sua fruizione. Mentre con il priomo intervento si sta procedendo con opere di natura prettamente edile volte al restauro delle parti murarie e lapidee, con questo secondo stralcio si propongono opere e impianti necessari alla destinazione funzionale della torre come contenitore museale. I costi per la destinazione a museo della torre sono i seguenti: a) Opere edili per ampliamento spazi museali € 38.500; b) Impianto elettrico ed antincendio per allestimento museale € 19.800; c) Allestimento Museale vero e proprio € 36.300.

DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI CON RACCOLTA CHIUSA


RACCOLTA FONDI

Raccolta chiusa

Raccolta chiusa

FASE ATTUATIVA

Lavori in corso

COSTO COMPLESSIVO 90.500,00 €

DESCRIZIONE INTERVENTO

L’intervento di manutenzione e riqualificazione da eseguire è finalizzato al recupero funzionale degli spazi interni, oggi non fruibili, oltre che e a rendere visitabile (seppur con limitazioni e mediante guida) la copertura con le antiche merlature ghibelline, attraverso le quali è possibile scorgere e godere del meraviglioso panorama che va dall’Adriatico ai Sibillini Attualmente gli unici livelli della Torre Civica visitabili e utilizzati per esposizioni temporanee sono il piano terra ed il primo, a seguito di recenti lavori di risanamento. L’intervento proposto prevede l’esecuzione delle seguenti opere edili ed impiantistiche: il risanamento conservativo dei paramenti murari e delle pavimentazioni in cotto; il consolidamento ed il trattamento delle strutture orizzontali in legno; il rifacimento degli infissi in legno; la realizzazione di nuove scale in ferro di accesso alla cella campanaria e alla copertura; l’adeguamento a norma delle balaustre esistenti; la realizzazione dell’impianto elettrico ad integrazione di quello esistente; la realizzazione dell’impianto di riscaldamento nei locali utilizzabili per esposizioni; l’installazione di nuovi corpi illuminanti per valorizzare gli ambienti interni e le peculiarità architettoniche del manufatto storico.