I contenuti pubblicati sono a cura dell’Ente beneficiario delle erogazioni liberali il quale dichiara che i dati trasmessi sono conformi all’ art. 1 – Art Bonus - Decreto Legge 31 maggio 2014, n. 83 e s.m.i.
L’Ente dichiara che il bene oggetto di erogazioni liberali è di interesse culturale ai sensi dell’art. 10 del D.Lgs. 22 gennaio 2004 N.42 e s.m.i. (Codice dei beni culturali e del paesaggio).

Descrizione di carattere storico artistico relativa all’oggetto

Le mura di Firenze sono le antiche cerchie difensive della città. Create con la città stessa, si sono contati fino a sei tracciati diversi, l'ultimo dei quali risale alla metà del Cinquecento. Le mura della parte a nord dell'Arno furono abbattute nel corso dell'Ottocento per creare i viali di circonvallazione, lasciando soltanto le principali porte d'accesso, mentre le parti a sud, zona Oltrarno, sono ancora visibili e ben conservate.La cinta muraria fu iniziata nel 1284 su progetto di Arnolfo di Cambio e completata, con varie interruzioni, nel 1333. Si tratta della terza cerchia di mura che aveva un perimetro di quasi nove chilometri e la superficie racchiusa era di oltre 506 ettari. Ogni centoventi metri era posta una torre di guardia.

Informazioni sullo stato della conservazione

Il Comune dal 2010 ha avviato un piano di restauro e valorizzazione culturale della cintura di fortificazioni che raccoglie ancora parte del centro storico fiorentino, attraversandone contesti dalla singolare suggestione urbana di cui le cortine murarie e le torri di avvistamento offrono una percezione unica.

Informazioni sulla fruizione e orari di apertura

La fruizione di itinerari cittadini di salita sui camminamenti e le porte è per ora limitata ad alcuni appuntamenti sporadici.

DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI CON RACCOLTA APERTA


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 2.000.000,00 €

DESCRIZIONE INTERVENTO

Il progetto prevede non solo il restauro delle strutture risalenti al XIV secolo ma la realizzazione di un idea organica di valorizzazione culturale dei contesti storici per consentire la fruizione in itinerari cittadini di salita sui camminamenti e le porte ( Porta Romana, Porta San frediano e Porta La Croce).

DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI CON RACCOLTA CHIUSA


RACCOLTA FONDI

Raccolta chiusa

Raccolta chiusa

FASE ATTUATIVA

Lavori in corso

COSTO COMPLESSIVO 250.000,00 €

 slide

DESCRIZIONE INTERVENTO

Il Comune dal 2010 ha avviato un piano di restauro e valorizzazione culturale delle porte storiche e della cintura di fortificazioni che raccoglie ancora parte del centro storico fiorentino, attraversandone contesti dalla singolare suggestione urbana di cui le cortine murarie e le torri di avvistamento offrono una percezione unica.Nello specifico il progetto consente di razionalizzare e innovare la tipologia di impianto elettrico e di installazione dei corpi illuminanti, pur mantenendo la filosofia di impianto, nell’ambito dell’obiettivo di efficientamento energetico e di gestione ottimizzata e controllate di impianti di illuminazione.L'intervento si prefigge di recuperare un riferimento visivo importante durante la percezione notturna, pertanto valorizzare la fruizione di valori della stessa natura di quelli trasmessi durante le ore di luce naturale , mantenere la stessa atmosfera e autenticità presente nel contesto del centro storico caratterizzata da attenti equilibri fra luminanze.

Il progetto interessa gli impianti di Illuminazione delle seguenti porte cittadine:

  • Porta S.Niccolò in Piazza Poggi
  • Porta al Prato in P.le Porta al Prato
  • Porta alla Croce in piazza Beccaria
  • Porta San Gallo in P.za Libertà
  • Porta Romana in P.le Porta Romana
  • Porta San Frediano in Borgo San Frediano