I contenuti pubblicati sono a cura dell’Ente beneficiario delle erogazioni liberali il quale dichiara che i dati trasmessi sono conformi all’ art. 1 – Art Bonus - Decreto Legge 31 maggio 2014, n. 83 e s.m.i.

Attività principali dell'istituzione

Il Festival internazionale di Teatro di Strada La Luna nel Pozzo nasce a Caorle oltre ventisei anni fa, su iniziativa dell’Amministrazione Comunale in collaborazione con Carichi Sospesi, che ne ha sempre seguito la direzione artistica e organizzativa. Una manifestazione cresciuta di anno in anno che gode non solo del patrocinio della Regione Veneto, ma il cui alto valore artistico è stato riconosciuto quest’anno anche dal Ministero della Cultura.

Ogni anno il festival vede l’esibizione di compagnie provenienti da tutto il mondo che si cimentano in un ventaglio di espressioni artistiche, dalle performance di circo-teatro agli spettacoli di carattere teatrale, dalla danza contemporanea all’acrobatica. Una attenzione particolare viene dedicata al teatro integrato, da sempre uno dei campi in cui la ricerca artistica dell’associazione si concentra maggiormente, per creare un teatro aperto a tutti non solo dal punto di vista dello spettatore ma anche da quello dell’attore.

Sei il mecenate che fa per noi se:

- Credi nel continuo confronto fra culture e artisti differenti e vuoi sostenere il viaggio intorno al mondo dell’arte che il festival consente a migliaia di spettatori ogni anno;

- Vuoi giocare un ruolo attivo nella diffusione della Cultura e dare forza al teatro integrato come veicolo di emozioni ed inclusione sociale;

- Ami le arti performative in tutte le loro sfumature e vuoi sostenerne l’altissimo valore umano ed artistico.

DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI CON RACCOLTA APERTA


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 10.000,00 €

 slide
DESCRIZIONE INTERVENTO

Il festival si prefigge di ampliare e amplificare, attraverso azioni performative, l'incontro con differenti culture nell'ottica di scambio e di condivisione favorendo gli aspetti di autodeterminazione delle persone con disabilità.
Attraverso la consapevolezza di condividere un linguaggio, uno spazio scenico, una forma espressiva, ogni individuo ha la possibilità di compiere un percorso in cui le proprie specificità, la propria fisicità, la propria cultura diviene opportunità espressiva unica, irripetibile.

L'obiettivo è quello di ampliare la sezione dedicata agli spettacoli che vedono la partecipazione attiva di persone con disabilità. Il teatro rappresenta un potente veicolo per l'integrazione per persone con disabilità, le cui potenzialità relazionali e personali non sempre trovano adeguato sviluppo, la propria fisicità diviene opportunità espressiva unica, irripetibile, capace di regalare emozioni e meraviglie, per quello che racconta, per quello che diviene e fa nella scena.


Crediamo fortemente nella dignità che il lavoro artistico può dare alle persone, la nostra attitudine è quella di abbracciare le opportunità date da corpi diversi, per creare una diversa declinazione delle bellezza.

Le discipline come il circo teatro o la danza contemporanea, che per loro natura utilizzano il corpo come principale motore performativo, possono diventare concrete opportunità di lavoro per persone con fisicità differenti e occasione per il pubblico di sganciarsi dalla compassione per cogliere invece la consapevolezza delle enormi possibilità che chiunque può avere quando disciplina, lavoro e poesia vanno di pari passo.


Il progetto rappresenta, oltre che un veicolo sociale/culturale/integrativo, anche una possibilità concreta di intraprendere un percorso lavorativo di alto livello del tutto paritetico, per qualità e dignità, alle altre compagnie teatrali professionali.