I contenuti pubblicati sono a cura dell’Ente beneficiario delle erogazioni liberali il quale dichiara che i dati trasmessi sono conformi all’ art. 1 – Art Bonus - Decreto Legge 31 maggio 2014, n. 83 e s.m.i.
L’Ente dichiara che il bene oggetto di erogazioni liberali è di interesse culturale ai sensi dell’art. 10 del D.Lgs. 22 gennaio 2004 N.42 e s.m.i. (Codice dei beni culturali e del paesaggio).

Descrizione di carattere storico artistico relativa all’oggetto

Il quadro raffigura la più antica veduta di Galzignano Terme, di fattura popolare, ma di importanza notevole per l'immagine d'insieme che viene data di un angolo delicato e bello dei Colli Euganei, che oggi si sta riscoprendo.

Da sinistra si rileva infatti la raffigurazione di alcune ville venete, immerse nel contesto naturale dei Colli, come villa Saggini, di impianto cinquecentesco, acquistata dal nobile veneziano Girolamo Giavarina nell'anno 1669 e trasformato in casa dominicale; villa Maria, di impianto cinquecentesco, ristrutturata in palazzo dai Soncin di Padova nel 1653; villa Boggian di impianto quattrocentesco, che fu dei Pisani tra il XVII e il XVIII secolo. A destra è la Pieve antica di Santa Maria Assunta, raffigurata nelle sue fattezze successive al 1674, che venne riedificata per volere delle famiglie nobiliari del luogo.

Sullo sfondo è il monte Rua adornato da alberi, a copertura dell'eremo camaldolese posto sulla sua cima. La datazione del dipinto risale ad un periodo tra il XVIII e la prima metà del XIX secolo.

Sul retro è traccia preparatoria di un paesaggio in cui spiccano i Colli Euganei. 

Informazioni sullo stato della conservazione

In mediocre stato di conservazione. Il dipinto, realizzato su carta e tela, presenta una pellicola pittorica molto sporca e scurita, che offusca la visione del paesaggio. Sono presenti anche abrasioni del colore nella parte bassa del dipinto e graffiature sul lato destro. In alto la carta è sollevata e piegata con conseguenti cadute di colore. La cornice lignea, di fattura antica, è stata intaccata da parassiti. 

Informazioni sulla fruizione e orari di apertura

Il dipinto è conservato presso il Museo dei Colli Euganei. Il museo è aperto dal martedì al venerdì con orario pomeridiano ad accesso libero (15.00-18.00) mentre sabato e domenica è aperto dalle 9.00 alle 18.00 su prenotazione. 

DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI CON RACCOLTA APERTA


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Lavori in corso

COSTO COMPLESSIVO 2.550,00 €

 slide
DESCRIZIONE INTERVENTO

Intervento sulla cornice e telaio

Sul telaio si interverrà per fermare lo stato di degrado della fitta chiodatura che interessa anche la pellicola pittorica oltre all'intelaiatura stessa e che risulta quindi essere un elemento di forte fragilità del dipinto. Si provvederà poi all'eliminazione dei tarli dalla cornice e al consolidamento di telaio e cornice. 

Pellicola Pittorica

Si prevede una prima lettura preliminare della superficie a UV e a microscopio stereoscopico in modo da individuare i punti di criticità e per la valutazione della presenza ed estensione di eventuali interventi di ritocco. L'intervento di pulitura è complesso, per la notevole patina bruna e lo stato della pellicola pittorica originale, interessata da abrasioni diffuse che evidenziano la carta sottostante e da graffi. 

Sono stati quindi effettuati dei test per capire la composizione della patina e provvedere alla pulitura, realizzando anche indagini chimiche sui pigmenti e leganti. La pulitura verrà eseguita con l'ausilio di supportanti con piccoli pennelli ed in modo graduale, con un procedimento pensato ad hoc per il presente dipinto date le peculiarità della superficie pittorica e la delicatezza del pigmento stesso. Saranno poi realizzati dei risarcimenti, limitandosi al danno e in modo mimetico con punti e tratti di colore.