I contenuti pubblicati sono a cura dell’Ente beneficiario delle erogazioni liberali il quale dichiara che i dati trasmessi sono conformi all’ art. 1 – Art Bonus - Decreto Legge 31 maggio 2014, n. 83 e s.m.i.

Attività principali dell'istituzione

Produzione musicale e diffusione, ricerca, editoria e alta formazione – con particolare attenzione alla musica antica dal Rinascimento al Settecento –  sono gli ambiti nei quali la Fondazione impegna le sue migliori energie e risorse. Idealmente la Fondazione richiama la tradizione degli antichi

Conservatori napoletani, dei quali quello di Santa Maria della Pietà de’ Turchini, fu il più prestigioso. Tra gli scopi principali vi è quello di valorizzare il patrimonio musicale e teatrale napoletano dei secoli XV-XVIII, rintracciandone i riflessi nella contemporanea produzione musicale europea.

La Pietà de’ Turchini si pone come polo di aggregazione, di produttivo scambio tra musicisti, ensemble, studiosi, ricercatori a difesa di una immagine positiva e colta della città di Napoli e del recupero del prestigio che la contraddistinse nel mondo intero.

Le stagioni musicali ideate dal Centro di Musica Antica Pietà de' Turchini sono la sintesi delle istanze culturali che ispirano diverse attività della Fondazione: ricerca, produzione e valorizzazione dei capolavori musicali ancora da scoprire, formazione e promozione dei giovani talenti, rispetto della prassi esecutiva e sperimentazione dei nuovi linguaggi. Qualità esecutiva e originalità ptogrammatica possono considerarsi la cifra distintiva delle proposte musicali della Fondazione, costante nel tempo nel consacrare al repertorio "napoletano" le energie miglioti, potendo attingere anche dalle rilevazioni emerse da un capillare lavoro di ricerca scientifica, per opera di musicologi e ricercatori.

La Fondazione nel 2020 ha ricevuto il XXXIX Premio della Critica Musicale “Franco Abbiati”. La giuria ha attribuito il prestigioso riconoscimento come “migliore iniziativa musicale” al progetto “Talenti Vulcanici” della Pietà de’ Turchini per l’alto profilo progettuale e per l’efficacia qualitativa degli esiti a valenza internazionale messi a sostegno dal giovane ensemble partenopeo.

La Fondazione è membro del REMA (Resau Europèenne Musique Ancienne);
EMW (European Mozart Ways);
Da Ponte Network;
Sistema MED (Sistema Musica e Danza in Campania nell’ambito dell’Agis); AIAM.

Dal 2000 il Centro di Musica Antica Pietà de' Turchini è socio di Federculture

DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI CON RACCOLTA APERTA


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO Non definito (Sostegno generico)

 slide
DESCRIZIONE INTERVENTO

Dall’anno della sua fondazione la Pietà de’ Turchini ha ideato e prodotto concerti e spettacoli originali, sia recuperando pagine musicali mai eseguite prima sia commissionandone la composizione di nuove. Dal repertorio medioevale a quello rinascimentale, da quello barocco sacro e profano a quello tradizionale, dal jazz al contemporaneo, con il coinvolgimento di personalità artistiche di diversa generazione e prestigio. Alcune hanno avuto vita lunga riuscendo ad approdare su altre ribalte europee, altre sono state registrate in DVD o CD, fissandone la memoria in modo permanente.


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO Non definito (Sostegno generico)

 slide
DESCRIZIONE INTERVENTO

“Protagonisti e Miti della Scuola Musicale di Napoli”
Collana discografica a cura della Fondazione Pietà de’ Turchini realizzata in collaborazione con l’etichetta Arcana del gruppo Outhere.

Il progetto, che può fregiarsi della collaborazione del grande artista Mimmo Jodice, cui si deve la scelta di alcune delle sue opere per le copertine, ha avuto il suo esordio nel 2015 con la realizzazione del primo CD: “Arias for Nicolino”, con la voce solista di Carlo Vistoli e l’Ensemble Talenti Vulcanici diretti da Stefano Demicheli. A seguire “The Fairy Genius”, con l’Ensemble Aurora di Enrico Gatti, dedicato alla produzione strumentale e al repertorio violinistico napoletano tra Sei e Settecento, infine “Lux in Tenebris”, con la voce solista di Silvia Frigato e Talenti Vulcanici diretti da Emanuele Cardi, dedicato alla produzione sacra di Francesco Feo, Gaetano e Gennaro Manna. Infine il volume dedicato a Nicola Bonifacio Logroscino, con protagonisti Giulia Semenzato e Raffaele Pe, accompagnati dai Talenti Vulcanici diretti da Stefano Demicheli.


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO Non definito (Sostegno generico)

 slide
DESCRIZIONE INTERVENTO

Dall’anno della sua costituzione la Fondazione Pietà de’ Turchini ha impegnato risorse ed energie nella realizzazione di progetti di ricerca, nella organizzazione di convegni internazionali, seminari e conferenze, con un approccio interdisciplinare, su temi diversi: danza, filologia, fonti documentarie, storiografia e teatrologia, con affondi su figure chiave della storia dello spettacolo e della musica in età moderna da Gesualdo a Cavalli a Scarlatti, da Jommelli a Metastasio.

All’ideazione e realizzazione dei progetti hanno dato un contributo sostanziale Paologiovanni Maione e Francesco Cotticelli, membri del Comitato Scientifico di cui fanno parte anche Siro Ferrone, Nicola De Blasi, Lucio Tufano, Paolo Fabbri.


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO Non definito (Sostegno generico)

 slide
DESCRIZIONE INTERVENTO

Fondata nel 2003, la “Turchini Edizioni” si connota per lo spiccato interesse nel campo delle discipline della musica e dello spettacolo, attraverso la pubblicazione di saggi, edizioni critiche di partiture, di volumi miscellanei su tematiche afferenti ai vari aspetti delle arti della scena. L’idea fondante deriva dalla consapevolezza che la valorizzazione del patrimonio musicale e teatrale “napoletano”, soprattutto quello relativo ai secoli XVII e XIX, sia essenziale e funzionale ad una maggiore comprensione e valorizzazione di fenomeni di altri centri europei ed extraeuropei con cui Napoli da sempre ha dialogato.

Coordinamento scientifico: Mariafederica Castaldo
Coordinamento editoriale: Adelaide Mascolo

A Napoli in vendita presso: Libreria Neapolis
Distributore autorizzato: Casalini Libri S.p.A.


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO Non definito (Sostegno generico)

 slide
DESCRIZIONE INTERVENTO

L’Associazione Talenti Vulcanici - Ensemble Giovanile della Pietà de' Turchini si costituisce nel 2015 come associazione senza scopo di lucro che svolge la sua attività nel campo della produzione e diffusione della cultura artistica e musicale, con l’obiettivo principale di dare voce e spazio ad artisti emergenti a livello nazionale ed internazionale, favorendone la crescita personale e professionale attraverso un confronto e uno scambio generazionale continuo. Incoraggia la diffusione della cultura attraverso la produzione e la promozione di spettacoli musicali, nonché l’organizzazione di manifestazioni inerenti la documentazione, la conoscenza, la critica, la ricerca e la sperimentazione nel campo delle arti.

A partire dal 2017, propone annualmente una propria programmazione artistica, grazie al sostegno della Regione Campania, con lo scopo di rafforzare il ruolo di Napoli nella sua duplice vocazione di centro produttivo innovativo e di sperimentazione e di attrattore del talento artistico internazionale, oltre a valorizzare quello regionale.

Molteplici gli artisti che in questi anni hanno impreziosito con i loro interventi le stagioni e le rassegne concertistiche; per citarne alcuni: Naomi Rivieccio, Saravà AcusticTrio, il duo Andrea Zanchi e Andrea Pace, l’Ensemble Galanterie a Plettri, l’Ensemble Giardino di Delizie, Fabio D’Onofrio con l’Ensemble Ruha, Enrico Valanzuolo Quartet, lo Stradella Young Project, Teresa Iervolino con l’Ensemble Scherza l’Alma di Mauro Squillante.


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO Non definito (Sostegno generico)

 slide
DESCRIZIONE INTERVENTO

La Fondazione Pietà de’ Turchini dedica una parte consistente delle proprie energie e risorse alla progettazione di attività originali ed innovative per la rigenerazione socio-economica e culturale di territori e di aree urbane colpite da segni di emarginazione e degrado, attraverso l’ideazione di contenuti didattico-formativi funzionali alla crescita cognitiva e relazionale dei giovani e dei bambini, con ricadute sullo sviluppo culturale della collettività e delle comunità coinvolte dalle azioni progettuali.


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO Non definito (Sostegno generico)

 slide
DESCRIZIONE INTERVENTO

La Pietà de’ Turchini Academy ha come obiettivo quello di recuperare una pratica educativa in ambito musicale che nel corso dei secoli, ha dato risultati universalmente riconosciuti, generando un processo produttivo dalla forte identità e dalla inconfondibile qualità artistica generalmente noto come “La Scuola musicale napoletana“. 

Il proposito è quello di organizzare masterclass, corsi e concorsi curati da rinomati maestri nazionali e internazionali.