I contenuti pubblicati sono a cura dell’Ente beneficiario delle erogazioni liberali il quale dichiara che i dati trasmessi sono conformi all’ art. 1 – Art Bonus - Decreto Legge 31 maggio 2014, n. 83 e s.m.i.
L’Ente dichiara che il bene oggetto di erogazioni liberali è di interesse culturale ai sensi degli artt. 10, 12 e 13 del D.L.gs. 22 gennaio 2004, n.42 e s.m.i. (Codice dei beni culturali e del paesaggio)

Descrizione di carattere storico artistico relativa all’oggetto

Il dipinto raffigurante il Calvario provviene dalla chiesa di S.Efisio di Giorgino a Cagliari. Costituisceun frammento superstite di un retablo eseguito da Lorenzo Cavaro, capostipite della famiglia dei pittori la cui bottega artistica è parte fondamentale della cosidetta Scuola di Stampace, principale fenomeno artistico  del Rinascimento in Sardegna. Del retablo si conserva presso una collezione privata la tavola centrale raffigurante la Madonna col Bambino nella quale compare una iscrizione con la data,1507, ed il nome della committente, Donna Francesca Cadoni.

Informazioni sullo stato della conservazione

La lettura dell’immagine è compromessa dalla presenza di ritocchi alterati,di residui e depositi superficiali e di una vernice interessata da numerosi prosciughi. Il supporto ligneo, privo di struttura di contenimento,è imbarcato e si notano fessurazioni lungo le giunture delle tavole.

Informazioni sulla fruizione e orari di apertura

Il dipinto, esposto nel piano superiore, fa parte della preziosa collezione pittorica della Pinacoteca nazionale di Cagliari visitabile tutti i giorni, escluso il lunedì, con orario continuato dalle 9,00 alle20,00.

DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI CON RACCOLTA APERTA


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 4.800,00 €

 slide
 slide
 slide
DESCRIZIONE INTERVENTO

Il progetto di intervento prevede la pulitura e il consolidamento della superficie pittorica,la stuccatura e integrazione pittorica delle lacune e la verniciatura protettiva. Si prevede la rimozione del particolato atmosferico dal recto dell’opera e il risanamento del legno di supporto. L’intervento si baserà su un’indagine conoscitiva e lo studio dell’opera, anche attraverso una accurata documentazione grafica e fotografica.