I contenuti pubblicati sono a cura dell’Ente beneficiario delle erogazioni liberali il quale dichiara che i dati trasmessi sono conformi all’ art. 1 – Art Bonus - Decreto Legge 31 maggio 2014, n. 83 e s.m.i.
L’Ente dichiara che il bene oggetto di erogazioni liberali è di interesse culturale ai sensi degli artt. 10, 12 e 13 del D.L.gs. 22 gennaio 2004, n.42 e s.m.i. (Codice dei beni culturali e del paesaggio)

Descrizione di carattere storico artistico relativa all’oggetto

Elementi di predella di retablo con l’Annunciazione e committenti è un’opera del 1480-1500 ca. Proviene da un’anonima bottega castigliana e fu inserita nella collezione pittorica della Pinacoteca nazionale di Cagliari nel 2008 in seguito all’acquisto con fondi del Ministero per i Beni e le attività culturali. L’opera rivela l’appartenenza all’ambito territoriale della Corona d’Aragona del quale la Sardegna faceva parte. E’ composta da quattro scomparti distinti adattati alle misure di una cornice lignea coeva ma non originale e si suppone, appartenessero ad un retablo di grandi dimensioni. Nella predella si trovano confronti con la pittura ispano fiamminga dell’epoca, sia per il modo di dipingere le stoffe, i teli d’onore con motivi arabeschi, sia per il realismo nella caratterizzazione dei personaggi. Anche l’uso del colore è manifesto, e la figura di dio Padre è trattata come nel Trittico della Madonna di Fernando Gallego. Si può definire un dipinto di transizione, dove si mescolano diverse correnti alle quali si aggiunge un elemento personale, creando un’opera originale e autentica.

Informazioni sullo stato della conservazione

Una vernice pesantemente ingiallita e interessata da numerosi prosciughi disturba la lettura delle immagini dei singoli scomparti e offusca la composizione contraddistinta da minuziosi passaggi di toni e da sensibili tocchi di luce. La cornice in legno dorato presenta fessurazioni dovute al distacco delle giunture negli angoli, alcuni sollevamenti e cadute di materia. Le lacune degli strati preparatori non sono recenti e non sono state reintegrate per scelte metodologiche durante il precedente restauro. La funzionalità strutturale del supporto ligneo è garantito da un sistema di traverse fisse incrociate a formare una grata, ma sono presenti tracce di attività pregresse di insetti xilofagi.

Informazioni sulla fruizione e orari di apertura

Il dipinto, esposto nel piano superiore, fa parte della preziosa collezione pittorica della Pinacoteca nazionale di Cagliari visitabile tutti i giorni, escluso il lunedì, con orario continuato dalle 9,00 alle 20,00.

DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI CON RACCOLTA APERTA


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 8.000,00 €

 slide
 slide
 slide
DESCRIZIONE INTERVENTO

L’intervento di restauro richiede il fissaggio di tutti i sollevamenti degli strati preparatori e cromatici individuati, la pulitura della superficie pittorica, la stuccatura e integrazione pittorica delle lacune e la verniciatura protettiva. Si prevede la rimozione del particolato atmosferico dal recto dell’opera, il trattamento del legno di supporto della tavola dipinta e della cornice dorata. L’intervento si baserà su un’indagine conoscitiva e lo studio dell’opera anche attraverso una accurata documentazione grafica e fotografica.