I contenuti pubblicati sono a cura dell’Ente beneficiario delle erogazioni liberali il quale dichiara che i dati trasmessi sono conformi all’ art. 1 – Art Bonus - Decreto Legge 31 maggio 2014, n. 83 e s.m.i.

Attività principali dell'istituzione

L’Orchestra de “I Solisti Veneti” ha festeggiato nel 2019 il proprio 60.mo anno di attività. Fondata nel 1959 da Claudio Scimone, l’Orchestra è ascesa rapidamente ai vertici della fama internazionale destando l’incondizionato entusiasmo del pubblico e della critica. Ambasciatori della cultura e della musica veneta nel mondo con più di 6.000 concerti tenuti in oltre 90 nazioni, “I Solisti Veneti” hanno suonato nelle più importanti sale da concerto e per le più prestigiose Istituzioni musicali, dal Festival di Salisburgo (dove sono stati presenti in più di 30 occasioni) alla Carnegie Hall di New York.Nel nome e nel segno del loro fondatore e Direttore, scomparso nel 2018, “I Solisti Veneti”, Clementine Hoogendoorn Scimone e il nuovo Direttore Artistico e musicale Giuliano Carella, continuano a perpetuare l’eredità spirituale ed estetica del Maestro Claudio Scimone: con i 25 Concerti del “Veneto Festival”, giunto alla sua cinquantesima edizione e ormai allargatosi stabilmente ben oltre i confini regionali per aprirsi a tutta l’Europa;  con “I Concerti della domenica”, prima esperienza italiana di questo tipo per un avvicinamento “popolare” del repertorio classico ad un pubblico sempre più vasto,  che rinsaldano annualmente  con 7 appuntamenti nell’Auditorium ora intitolato a Claudio Scimone, il legame speciale e profondo che lega “I Solisti Veneti” alla Città di Padova; con l’attività concertistica internazionale che, anche in questi tempi così difficili, ha portato l’Orchestra a non fermare mai il proprio slancio entusiasta; con alcuni appuntamenti ormai consolidati nella tradizione, come “Il Concerto di Primavera” per la Festa della Donna, le occasioni estive al “Castello Carrarese” e al “Girovagarte” (dove “I Solisti Veneti” suonano sul rimorchio di un camion spostandosi nella periferia cittadina), con gli attesissimi “Concerti di Natale”;  con nuove iniziative, come il Festival “I Solisti Veneti per il Fai” che vedrà i musicisti impegnati in alcune straordinarie sedi del Fondo Ambiente Italiano.
Altre attività fondamentali di quello che è diventato nel tempo Ente Morale sotto il patrocinio della Presidenza della Repubblica e della Presidenza del Consiglio dei Ministri, sono “L’Accademia de I Solisti Veneti”  riservata all’alto perfezionamento di giovani musicisti, le “Edizioni de I Solisti Veneti” dedicate alla pubblicazione di importanti saggi critici su compositori veneti e il “Premio Claudio Scimone”, intitolato all’indimenticata anima dell’Orchestra, che assegna annualmente, grazie al contributo del Rotary Club Padova, una importante borsa di studio ad un giovane strumentista di eccezionali qualità musicali.

DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI CON RACCOLTA APERTA


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 100.000,00 €

 slide
DESCRIZIONE INTERVENTO

La Stagione concertistica 2021 è composta da varie rassegne musicali organizzate dall'orchestra: il Veneto Festival – Festival Internazionale Giuseppe Tartini, giunto alla sua cinquantunesima edizione, che tocca alcune mete significative non solo in Veneto ma anche nelle regioni e Paesi limitrofi; i Concerti della Domenica, prima esperienza italiana di questo tipo per un avvicinamento del repertorio classico ad un pubblico sempre più vasto, che ogni anno si tengono per sette appuntamenti nell’Auditorium del Conservatorio “C. Pollini” di Padova; l’attività concertistica internazionale che, anche in questi tempi così difficili, ha portato l’orchestra all’estero e a non fermarsi; alcuni appuntamenti ormai consolidati nella tradizione, come le occasioni estive del “Castello Festival” e “Girovagarte”, dove I Solisti Veneti suonano tra i luoghi artistici della città di Padova e la sua periferia; l’attesissimo Concerto di Natale; il Festival “I Solisti Veneti per il FAI” che vedrà i musicisti impegnati a suonare in alcune straordinarie sedi del Fondo Ambiente Italiano.
Oltre alla stagione prettamente concertistica, altre attività fondamentali sono quelle educative rivolte ai giovani, ovvero l’Accademia de I Solisti Veneti  riservata all’alto perfezionamento di giovani musicisti, ed il “Premio Internazionale Claudio Scimone”, giunto alla sua seconda edizione. Concorso intitolato al fondatore della nostra orchestra, grazie al sostegno del Rotary Club Padova, Inner Wheel Padova C.A.R.F. e privati cittadini assegna annualmente dei premi e borse di studio a giovani strumentisti di eccezionali qualità musicali. 

L'attività concertistica annuale dell'Orchestra è resa possibile anche grazie ai contributi del FUS (Fondo Unico per lo Spettacolo) del Ministero della Cultura, Regione del Veneto, e Comune di Padova. Le donazioni Art Bonus ci aiuteranno a sostenere i costi non coperti dai contributi ministeriali e fondi pubblici. 

DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI CON RACCOLTA CHIUSA


RACCOLTA FONDI

Raccolta chiusa

Raccolta chiusa

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 100.000,00 €

DESCRIZIONE INTERVENTO

La Stagione 2020, nonostante le restrizioni Covid-19 e le difficoltà ad esse relative, è composta da: il “Veneto Festival”, giunto alla sua cinquantesima edizione e ormai allargatosi stabilmente ben oltre i confini regionali per aprirsi a tutta l’Europa con 25 concerti con ospiti di fama mondiale; “I Concerti della domenica”, prima esperienza italiana di questo tipo per un avvicinamento “popolare” del repertorio classico ad un pubblico sempre più vasto,  che rinsaldano annualmente  con 7 appuntamenti nell’Auditorium ora intitolato a Claudio Scimone, il legame speciale e profondo che lega “I Solisti Veneti” alla Città di Padova; l’attività concertistica internazionale che, anche in questi tempi così difficili, ha portato l’Orchestra a non fermare mai il proprio slancio entusiasta; alcuni appuntamenti ormai consolidati nella tradizione, come “Il Concerto di Primavera” per la Festa della Donna, le occasioni estive al “Castello Carrarese” e al “Girovagarte” (dove “I Solisti Veneti” suonano sul rimorchio di un camion spostandosi nella periferia cittadina); gli attesissimi Concerti di Pasqua e di Natale; il Festival “I Solisti Veneti per il Fai” che vedrà i musicisti impegnati in alcune straordinarie sedi del Fondo Ambiente Italiano.
Altre attività fondamentali di quello che è diventato nel tempo Ente Morale sotto il patrocinio della Presidenza della Repubblica e della Presidenza del Consiglio dei Ministri, sono “L’Accademia de I Solisti Veneti”  riservata all’alto perfezionamento di giovani musicisti, le “Edizioni de I Solisti Veneti” dedicate alla pubblicazione di importanti saggi critici su compositori veneti e il “Premio Claudio Scimone”, intitolato all’indimenticata anima dell’Orchestra, che assegna annualmente, grazie al sostegno del Rotary Club Padova, una importante borsa di studio ad un giovane strumentista di eccezionali qualità musicali.