I contenuti pubblicati sono a cura dell’Ente beneficiario delle erogazioni liberali il quale dichiara che i dati trasmessi sono conformi all’ art. 1 – Art Bonus - Decreto Legge 31 maggio 2014, n. 83 e s.m.i.

Attività principali dell'istituzione

La Biblioteca Civica, riaperta al pubblico nel 2012, tra le più importanti della regione Abruzzo, è situata al primo piano di Palazzo Bindi, in corso Garibaldi, 14, e nasce grazie al generoso lascito che Vincenzo Bindi (Giulianova, 1852 – Napoli, 1928) fece alla sua “dilettissima patria” nel 1928 e consistente nel suo Palazzo lungo corso Garibaldi, nella sua collezione di opere d’arte dal XVII al XX secolo, andate a costituire la Pinacoteca Civica, e nella raccolta di oltre cinquemila volumi e circa quindicimila documenti fra manoscritti e autografi. Il ricco e prestigioso “fondo bindiano” che copre dal XV al XX secolo, conserva inoltre alcuni preziosi incunaboli, come l’Opera Omnia del 1494 del vescovo e umanista Giannantonio Campano, protagonista, assieme al duca Giulio Antonio, della fondazione della città.

Dal Gennaio 2018 è iniziata la collaborazione con la Fondazione Piccola Opera Charitas di Giulianova per la catalogazione del materiale bibliografico. Attualmente la Sezione oggetto della catalogazione è quella delle "Miscellanee Abruzzo" del Fondo Bindiano: circa 100 faldoni che contengono pubblicazioni relative alla storia, all'arte e alla scienza della nostra Regione.
Il patrimonio bibliografico catalogato è dunque disponibile sia attraverso il Polo SBN di Teramo e Pescara sia su SBN.
La Biblioteca Civica "Vincenzo Bindi" è censita in Anagrafe delle Biblioteche Italiane.

Offre wifi gratuito agli utenti nelle sale studio, una postazione pc a disposizione, il servizio di prestito, prestito interbibliotecario, document delivery, iscrizione all'Abruzzo Media Library.

DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI CON RACCOLTA APERTA


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 30.000,00 €

 slide
DESCRIZIONE INTERVENTO

Il progetto prevede di riarredare la Biblioteca con scaffalature progettate ad hoc per ottimizzare gli spazi della dimora di Vincenzo Bindi, con nuove postazioni per l'utenza e una nuova illuminazione delle sale.


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 12.500,00 €

 slide
DESCRIZIONE INTERVENTO

Cuore della Biblioteca e del lascito di Vincenzo Bindi è la Sezione Abruzzese che custodisce anche la raccolta personale dell'illustre umanista, studioso e divulgatore del Patrimonio culturale dell'Abruzzo tra Otto e Novecento. La Sala, frequentata soprattutto da studiosi e ricercatori, ha necessità di essere riallestita con scaffalature che assicurino la corretta e sicura conservazione del patrimonio librario e archivistico.


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 2.100,00 €

DESCRIZIONE INTERVENTO

Il volume si trova in precarie condizioni di conservazione, le principali cause di danno sono da attribuire alla rilegatura troppo rigida e con utilizzo di colla di coniglio per l’applicazione di brachette di rinforzo alla piega. La colla ha attirato degli anobidi che hanno causato notevoli danni da camminamenti lungo la piega all’altezza del taglio di piede. Inoltre la realizzazione di una cucitura troppo serrata ha causato le tensioni meccaniche sfociate poi in strappi e ondulazioni. Inoltre, le carte, risultano feltrose ed interessate da macchie e gore soprattutto nel frontespizio. Si prevede pertanto un intervento di Restauro Totale. Smontaggio totale dalla legatura, realizzazione di una nuova legatura in pergamena semi floscia e nuova cucitura, più adatta dal punto di coerente con le legature coeve e più adatta alla conservazione e all’eventuale esposizione del volume. Per le carte si prevede una pulitura per via umida attraverso il lavaggio per immersione con preventivi test di solubilità di timbri e inchiostri manoscritti, e la successiva ricollatura. Si provvederà al risarcimento delle lacune e la sutura di tagli e strappi. Al termine delle operazioni verrà realizzata una scatola da conservazione con dorso aperto.


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 1.600,00 €

DESCRIZIONE INTERVENTO

Il volume si presenta in uno stato di conservazione accettabile. Putroppo le prime carte sono interessate da numerose pieghe strappi lacune e gore. Per questo motivo si prevede lo smontaggio dei primi due fascicoli, il loro restauro totale: lavaggio, ricollatura, sutura e risarcimento. Al termine delle operazioni si provvederà alla ricucitura dei fascicoli nella loro sede. È prevista la pulitura a secco dell’intero volume e della coperta.


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 900,00 €

DESCRIZIONE INTERVENTO

Il volume si presenta in generali buone condizioni di conservazione, fatto salvo per le prime carte che presentano pieghe e gore e il distacco di alcune carte dell’indice posto alla fine del testo. Si propone un intervento di restauro in situ che preveda degli interventi di pulitura a secco, pulitura per via umida finalizzato alla mitigazione delle gore. Inoltre si prevede il reinserimento delle carte staccate attraverso la realizzazione di un prolungamento delle stesse. È prevista la pulitura a secco dell’intero volume e della coperta.


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 3.500,00 €

 slide
 slide
DESCRIZIONE INTERVENTO

Il progetto prevede la legatura della titanica opera "“Monumenti storici e artistici degli Abruzzi”, curata e finanziata interamente da Vincenzo Bindi nel 1889. L'opera consta di due volumi, uno con gli studi dell'autore e l'altro con l'Atlante delle immagini del Patrimonio culturale, naturale e tradizionale abruzzese redatto dai maggiori artisti abruzzesi del tempo, da Michetti a Patini, a Della Monica a Barbella e Pagliaccetti.