I contenuti pubblicati sono a cura dell’Ente beneficiario delle erogazioni liberali il quale dichiara che i dati trasmessi sono conformi all’ art. 1 – Art Bonus - Decreto Legge 31 maggio 2014, n. 83 e s.m.i.

Attività principali dell'istituzione

L'archivio costituisce il cuore del patrimonio culturale dell’Antica Scuola dei Battuti di Mestre, un’istituzione pubblica che, in diverse forme istituzionali, è stata dedita al ricovero e alla cura delle persone più in difficoltà fin dai primi anni del Trecento. Si tratta di un ente che, per la sua particolare funzione, ha svolto nel tempo un importante ruolo sociale ed economico non solo in ambito cittadino, ma anche in quello più ampio dell’entroterra veneziano, fino alle provincie di Padova e Treviso.

Molti sono i punti di interesse di questo insieme documentario.

Prima di tutto la continuità, in quanto esso raccoglie senza soluzioni quanto prodotto dal Basso Medioevo fino ad oggi. In secondo luogo la presenza al suo interno delle carte di una scuola medioevale, Santa Maria dei Battuti, che rappresentano senza alcuna cesura apprezzabile la sezione antica del fondo. In quest’ultima è inoltre consistente la presenza di documenti redatti su supporto pergamenaceo. La documentazione mostra infine caratteri diversificati, non solo patrimoniale, assistenziale, sociale o economico, ma anche religioso e devozionale, in quanto l’Ente è stato, ed è tuttora, proprietario della Madonna della Salute, ora un Santuario, che è ancora oggi uno dei principali centri di diffusione del culto mariano nel territorio.

Al momento, ma si tratta dell’archivio di un ente ancora attivo, e quindi in continua crescita, il patrimonio posseduto è di 3.589 unità archivistiche, costituite da centinaia di pergamene, sciolte e rilegate, un centinaio di elaborati grafici e numerose fotografie, a coprire un arco cronologico che va dal 1290 ai giorni nostri. L’istituzione, oltre a rendere disponibili le proprie carte agli studiosi, - che le hanno già utilizzate per tesi, studi e pubblicazioni diverse -, svolge attività di valorizzazione, organizzando esposizioni, visite guidate e itinerari didattici, attività che gli hanno fatto conquistare un posto anche nel panorama culturale cittadino e non solo.

 

DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI CON RACCOLTA APERTA


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 13.000,00 €

 slide
 slide
 slide
DESCRIZIONE INTERVENTO

Attingendo al patrimonio documentale dell’Archivio dell’Antica Scuola dei Battuti, la storia del Santuario della Madonna della Salute verrà raccontata per la prima volta in un volume dal titolo "La Madonna della Salute a Mestre. Da Oratorio dei Battuti a Santuario diocesano".

La pubblicazione illustrerà dell'evoluzione del luogo di culto dalle origini alla recente consacrazione a Santuario, della sua restituzione alla città a seguito di una significativa opera di ristrutturazione, della straordinaria opera pittorica presente al suo interno.

La stesura dei contenuti è a opera di Stefano Sorteni, storico e esperto conoscitore della vita del luogo di culto, di Stefano Battaglia, architetto che ha curato i più recenti lavori di ristrutturazione, di Christiano e Giovanni Costantini che racconterà delle opere d'arte presenti al suo interno, e del rettore del Santuario Mons. Gianni Bernardi per l'aspetto teologico.