I contenuti pubblicati sono a cura dell’Ente beneficiario delle erogazioni liberali il quale dichiara che i dati trasmessi sono conformi all’ art. 1 – Art Bonus - Decreto Legge 31 maggio 2014, n. 83 e s.m.i.

Attività principali dell'istituzione

Il Museo della Turba di Cantiano rappresenta un contenitore di oggetti, costumi, documenti, immagini, video, musiche, scelte per riassumere il senso di comunità che l’evento racchiude.

La realizzazione del Museo della Turba è stata curata da un team di tecnici qualificati ed esperti nell’allestimento di spazi museali, ai quali il Comune di Cantiano e l’associazione Turba hanno fornito tutto il materiale a loro disposizione e tutte le conoscenze, affinché potessero essere messe in evidenza, al meglio, la storia secolare e le alterne vicende fino ai giorni nostri; perché potessero essere resi comprensibili i motivi ed i sentimenti che hanno spinto e spingono un gran numero di cantianesi al sostegno e alla partecipazione a questo evento.

Uno spazio che diviene custodia della memoria storica della Turba, ma anche un grande "contenitore", all'interno del quale spicca il il Liber Societatis Boni Jesu Terre Cant.ni – B, comunemente conosciuto come "Libro della Turba", un libro mastro di 373 carte con coperta in cuoio, appartenuto alla Confraternita del Buon Gesù. Un testo di natura contabile ma che rivela tante informazioni sull’organizzazione e le attività della confraternita più importante del paese, una testimonianza forte della comunità cantianese a cavallo tra il XVI e il XVII secolo. Momento principale della vita della confraternita era la Processione del Venerdì Santo, durante la quale il coinvolgimento emotivo raggiungeva il massimo livello, e nel volume vengono descritti i vari passaggi e l'elenco dei personaggi che facevano parte di questa sacra rappresentazione che, nel corso dei secoli, si è sviluppata nella odierna Turba, una delle più importanti rievocazioni religiose d'Italia e massima espressione identitaria di Cantiano. 

Il Museo, inaugurato nell'aprile del 2019 mette a disposizione i propri spazi, accompagnati da personale che informa il turista dei vari sviluppi della Turba nei secoli, con materiali audiovisivi che permettono di fare un vero e proprio tuffo nel passato e nelle tradizioni storico - religiose del territorio di Cantiano. 

 

DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI CON RACCOLTA CHIUSA


RACCOLTA FONDI

Raccolta chiusa

Raccolta chiusa

FASE ATTUATIVA

Lavori in corso

COSTO COMPLESSIVO 2.000,00 €

DESCRIZIONE INTERVENTO

Il progetto prevede il supporto alla gestione del nuovo Museo della Turba di Cantiano: aperture ordinarie e straordinarie, accompagnamento turistico, didattica. In collaborazione con i volontari dell'Associazione Turba si apriranno e gestiranno gli spazi, i dispositivi multimediali e i beni di arredo e informativi, a disposizione dell'utenza, sia quella ordinaria, negli orari di apertura al pubblico, sia quella straordinaria su prenotazione.