I contenuti pubblicati sono a cura dell’Ente beneficiario delle erogazioni liberali il quale dichiara che i dati trasmessi sono conformi all’ art. 1 – Art Bonus - Decreto Legge 31 maggio 2014, n. 83 e s.m.i.

Attività principali dell'istituzione

La Coopertativa Attori e Tecnici nasce nel giugno del 1977 dalla volontà di Attilio Corsini e Viviana Toniolo di avere una propria compagnia, dopo il successo raccolto dal loro “Notte con ospiti” di P. Weiss. Oltre a Corsini e alla Toniolo arrivano i "soci storici" della compagnia: Maria Sciacca, Franco Bergesio, Stefano Altieri, Sandro De Paoli, Gerolamo Alchieri, Renato Scarpa, Annalisa Di Nola e via via gli altri. La Cooperativa si caratterizzò immediatamente per l'assoluta centralità dell'attore, che doveva essere insieme protagonista e coro, e per la ricerca di testi mai rappresentati. Ad un'accorta gestione corrispondeva una spericolata esperienza artistica che andava contro tutte le regole del mercato. Un repertorio brillante fatto soprattutto di testi inediti o sconosciuti. Nel 1983 è arrivato "Rumori fuori scena" il grande successo di botteghino che ha contribuito in maniera determinante a fare il grande passo, prendere casa: il Teatro Vittoria.

A maggio del 1986 iniziarono i lavori di ristrutturazione per trasformare il vecchio cinema in teatro di prosa. I lavori furono completati a tempo di record e a dicembre del 1986, il teatro Vittoria aprì le porte al pubblico. Da allora il Vittoria non ha mai smesso di far divertire i romani. Con ospiti internazionali, produzioni della Cooperativa Attori & Tecnici (su tutte, “Rumori fuori scena"), compagnie prestigiose, grandi mattatori. Il Vittoria è nato e si è sviluppato con le idee e le caratteristiche della Compagnia che lo ha creato: un teatro rivolto ad un repertorio contemporaneo all'insegna dell'ironia e della comicità, alla musica, ad una qualificata ospitalità internazionale. Un teatro aperto alle nuove proposte e attentissimo alla formazione del pubblico giovane. 

Il teatro ha resistito a tentativi di sfratto, congiunture economiche, televisioni, multisala e videogiochi. Dopo la prematura scomparsa di Attilio Corsini nel 2008, la direzione artistica è passata a Viviana Toniolo definendo l’attività produttiva della Compagnia e la programamzione delle ospitalità nel cartellone del Vittoria, cercando di riservare sempre più spazi ai giovani nell’ambito delle varie attività teatrali, come la Rassegna “Salviamo i Talenti – Premio Attilio Corsini” aperto ai giovani registi e attori per dare loro maggiore visibilità. Fondamentale l’attenzione rivolta alla formazione del pubblico con l’attivazione di corsi di recitazione amatoriali e professionali, i tè letterari e gli incontri periodici con gli abbonati.

La Cooperativa Attori e Tecnici è stata la prima in Italia ad essere riconosciuta dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali come Teatro Stabile Privato di Interesse Pubblico. In seguito all’introduzione nel luglio 2014 della nuova normativa ministeriale, il Mi.B.A.C. ha riconosciuto la qualifica di Centro di Produzione Teatrale, qualifica riconfermata anche per il triennio 2018/2020.

DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI CON RACCOLTA APERTA


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 250.000,00 €

DESCRIZIONE INTERVENTO

Con la raccolta fondi derivante dall'Art Bonus, si vuole sostenere e implementare l'attività di produzione e ospitalità, nonchè tutte le attività culturali collaterali svolte presso il Teatro Vittoria-Attori e Tecnici (Roma). Il Teatro Vittoria vuole continuare ad essere, in primis, un punto di riferimento culturale e di aggregazione sociale per il quartiere in cui sorge e per la città di Roma e nuovo centro propulsore per i giovani talenti del teatro italiano.