I contenuti pubblicati sono a cura dell’Ente beneficiario delle erogazioni liberali il quale dichiara che i dati trasmessi sono conformi all’ art. 1 – Art Bonus - Decreto Legge 31 maggio 2014, n. 83 e s.m.i.

Attività principali dell'istituzione

Proiettato al centro delle ricerche archeologiche sul finire del XIX secolo, divenuto sito eponimo della cultura dell'età del Rame diffusa in tutta l'Italia settentrionale tra il IV e il III millennio a.C., Remedello ha perpetrato la sua vocazione archeologica con la costituzione nel 1975 del Museo Civico Archeologico, nato attorno al nucleo della collezione ottocentesca di Leone Carlotti e ospitato nella preziosa ex Chiesa dei Disciplini. Grazie alla fervente attività di ricerca sul campo del locale gruppo archeologico, le collezioni si sono progressivamente arricchite di numerosi reperti, facendo del Museo un punto di riferimento per la tutela e la valorizzazione del patrimonio storico e archeologico del territorio del Basso Chiese, compreso fra le province di Brescia, Mantova e Cremona.

 

DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI CON RACCOLTA APERTA


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 160.000,00 €

 slide
 slide
 slide

DESCRIZIONE INTERVENTO

Il Museo Archeologico di Remedello è ospitato all'interno della ex Chiesa dei Disciplini, che conserva un importante ciclo di affreschi cinquecentesco sulle pareti perimetrali e sulla volta. Attualmente l'allestimento è costituito da arredi piuttosto datati che non permettono di valorizzare al meglio le importanti collezioni archeologiche. Il nuovo allestimento, caratterizzato da arredi e apparati allestitivi e multimediali dalle linee essenziali e colorazioni neutre, è stato pensato, quindi, per integrare l'esposizione dei reperti archeologici in questo prezioso contesto. 

Il progetto prevede, inoltre, il miglioramento dei servizi di accessibilità, accoglienza e visita del Museo, nonché il potenziamento della strategia comunicativa, della promozione e delle attività didattiche.