I contenuti pubblicati sono a cura dell’Ente beneficiario delle erogazioni liberali il quale dichiara che i dati trasmessi sono conformi all’ art. 1 – Art Bonus - Decreto Legge 31 maggio 2014, n. 83 e s.m.i.

Attività principali dell'istituzione

L'Associazione Festival delle Nazioni Onlus nasce nel 1968 per promuovere la cultura e l'arte in Umbria con una proiezione nazionale ed internazionale. Altro obiettivo che si è prefissa è quello di contribuire allo sviluppo del turismo culturale e ambientale mediante la valorizzazione dell'immagine della Regione Umbria, con speciale riferimento a quella dell'Alta Valle del Tevere. Il progetto artistico del Festival delle Nazioni prevede di ospitare ogni anno una diversa nazione europea, o che nel tempo abbia attivato relazioni culturali speciali con il nostro continente, favorendo la partecipazione di artisti, gruppi di insieme di musica da camera o grandi orchestre capaci di rappresentare il più organicamente possibile il profilo spirituale della stessa nazione ospite. Da sempre il Festival delle Nazioni promuove contestualmente la valorizzazione dei giovani talenti artistici, inserendo nella programmazione musicisti emergenti, che attraverso l’esperienza vissuta a contatto con l’esigente pubblico che segue gli eventi del Festival, potranno porsi successivamente obiettivi più estesi per la propria professione artistica. La decisione di organizzare nel periodo primaverile di ogni anno la rassegna di giovani talenti artistici si integra compiutamente all'obiettivo principale della programmazione culturale del Festival delle Nazioni. Per conseguire questa finalità è prevista la realizzazione di un serio progetto, protagonista del quale saranno i gruppi giovanili di musica da camera che si sono segnalati per la loro qualità artistica e professionale nell’ambito del Concorso nazionale "Alberto Burri per gruppi giovanili di musica da camera”, che il Festival delle Nazioni ha promosso da quattro anni. Il regolamento del Concorso prevede che il primo gruppo classificato sia inserito nella programmazione artistica dell'edizione successiva del Festival delle Nazioni, mentre i gruppi finalisti e segnalati siano i riferimenti previlegiati della rassegna primaverile organizzata dal Festival delle Nazioni.  Il progetto artistico propone lo svolgimento di quattro concerti che si terranno dalla fine del mese di marzo all'inizio di maggio. La sua promozione presso la stampa e l’opinione pubblica sarà oggetto di una specifica iniziativa che sarà avviata dal mese di marzo.

DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI CON RACCOLTA APERTA


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 5.000,00 €

 slide
DESCRIZIONE INTERVENTO

Il Festival delle Nazioni Onlus, la cui prima edizione risale al 1968, celebra nel 2021 la sua 54 edizione ospitando la Norvegia.
Scopo fondamentale dell’Associazione Festival delle Nazioni Onlus è quello di promuovere la cultura e l’arte in Umbria con una proiezione nazionale ed internazionale, nonché quello di contribuire allo sviluppo del turismo culturale e ambientale mediante la valorizzazione dell’immagine della Regione Umbria, con speciale riferimento a quella dell’Alta Valle del Tevere.
L’Associazione Festival delle Nazioni Onlus è sostenuta dal contributo annuale del Fus erogato dal Ministero per i beni e le attività culturali e gode del sostegno finanziario della Regione dell’Umbria, del Comune di Città di Castello e della gran parte dei Comuni dell’Alta Valle del Tevere. Contribuiscono alla riuscita del suo progetto artistico annuale anche sponsorizzazioni di Istituzioni bancarie e aziende del territorio.
Durante le pluridecennali edizioni del Festival delle Nazioni sono stati ospitati tutti i Paesi dell’Europa e altri che, come Israele e l’Armenia, hanno avuto una storia istituzionale e culturale fortemente legata all’Europa. L’apertura a una compiuta dimensione internazionale da parte del Festival delle Nazioni è maturata definitivamente nel 2019 con l’impegnativa scelta di proporre al pubblico la Repubblica Popolare Cinese proseguendo nel 2020 con la Russia.
Il progetto della 54ma Festival delle Nazioni verrà arricchito con una serie di iniziative artistiche che, come negli anni precedenti, coinvolgeranno il pubblico attorno a particolari e innovative performance.
Il Festival 2021 offrirà dunque un ricchissimo programma toccando i diversi mondi dell’arte, dalla pittura alla musica, dalla letteratura al teatro e alla danza e porterà l’attenzione soprattutto su giovani musicisti, attori, e performer attivi in Umbria e a Città di Castello.
Nell’ambito di questo interessantissimo cartellone, sarà inoltre ripresa nel 2021 l’attività di diffusione di brevi concerti grazie alla collaborazione con Toyota Material Handling Italia, TAB Italia, Simai e K-ARRAY: queste aziende metteranno a disposizione il Cricket PE30, mezzo elettrico dotato di un sistema di amplificazione di alta qualità che permetterà al Festival di portare l’emozione della sua musica dal vivo anche in luoghi non ‘deputati’.

DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI CON RACCOLTA CHIUSA


RACCOLTA FONDI

Raccolta chiusa

Raccolta chiusa

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 40.000,00 €

 slide
DESCRIZIONE INTERVENTO

L'Associazione Festival delle Nazioni Onlus nasce nel 1968 per promuovere la cultura e l'arte in Umbria con una proiezione nazionale ed internazionale. Altro obiettivo che si è prefissa è quello di contribuire allo sviluppo del turismo culturale e ambientale mediante la valorizzazione dell'immagine della Regione Umbria, con speciale riferimento a quella dell'Alta Valle del Tevere. Il progetto artistico del Festival delle Nazioni prevede di ospitare ogni anno una diversa nazione europea, o che nel tempo abbia attivato relazioni culturali speciali con il nostro continente, favorendo la partecipazione di artisti, gruppi di insieme di musica da camera o grandi orchestre capaci di rappresentare il più organicamente possibile il profilo spirituale della stessa nazione ospite. Il Festival delle Nazioni promuove contestualmente la valorizzazione dei giovani talenti artistici, inserendo nella programmazione musicisti emergenti, che attraverso l’esperienza vissuta a contatto con l’esigente pubblico che segue gli eventi del Festival, potranno porsi successivamente obiettivi più estesi per la propria professione artistica. La decisione di organizzare nel periodo primaverile di ogni anno la rassegna di giovani talenti rappresenta lo sviluppo dell'obiettivo principale della programmazione culturale del Festival delle Nazioni, in specie nel 2020, quando è stata prevista nazione ospite la Russia.

Protagonisti delle iniziative artistiche saranno i gruppi giovanili di musica da camera che si sono segnalati per la loro qualità artistica e professionale nell’ambito del Concorso nazionale "Alberto Burri per gruppi giovanili di musica da camera”, che il Festival delle Nazioni ha promosso da quattro anni. Il regolamento del Concorso prevede che sia il gruppo primo classificato che quelli che sono risultati finalisti siano inseriti nella programmazione artistica dell'edizione successiva del Festival delle Nazioni. La loro promozione prevede lo svolgimento di quattro concerti che si terranno dalla fine del mese di marzo all'inizio di maggio. La sua promozione presso la stampa e l’opinione pubblica sarà oggetto di una specifica iniziativa che sarà avviata dal mese di marzo.


RACCOLTA FONDI

Raccolta chiusa

Raccolta chiusa

FASE ATTUATIVA

Fine Lavori

COSTO COMPLESSIVO 100.000,00 €

DESCRIZIONE INTERVENTO

L’edizione 2019 del Festival delle Nazioni si aprirà il 25 agosto e si concluderà il 7 settembre 2019, proponendo come Nazione ospite la Repubblica Popolare Cinese.

Questa scelta programmatica molto impegnativa è motivata da una parte dalla volontà di promuovere una nuova fase della internazionalizzazione del Festival delle Nazioni e dall'altra dal desiderio di celebrare il 70mo anniversario della nascita della Repubblica Popolare Cinese.

La programmazione artistica propone numerosi eventi artistici consultabili su: www.festivalnazioni.com