I contenuti pubblicati sono a cura dell’Ente beneficiario delle erogazioni liberali il quale dichiara che i dati trasmessi sono conformi all’ art. 1 – Art Bonus - Decreto Legge 31 maggio 2014, n. 83 e s.m.i.

Attività principali dell'istituzione

Inserito in un ampio progetto di valorizzazione dei luoghi di eccellenza del turismo culturale, sulla scia del riconoscimento Unesco (World Heritage List) del Val di Noto nel 2002, il Festival Internazionale del Val di Noto Magie Barocche è incentrato sul connubio tra filologia musicale, ricerca musicologica, prassi esecutiva e documentazione discografica.

I concerti si svolgono all’interno degli incantevoli scenari di Palazzo Biscari e della Chiesa di San Giuliano ai Crociferi, patrimonio Unesco della città di Catania.

Il Festival ha ospitato prestigiosi ensemble come Concerto Köln, Orchestra Barocca Zefiro, Academia Montis Regalis, Ensemble Concerto, Cappella Pietà de’ Turchini, Concerto Italiano, Accademia Bizantina, Cappella Musicale Pontificia Sistina e artisti di fama internazionale come Valentina Cortese, Galatea Ranzi, Enrico Lo Verso, Roberto Gini, Krzysztof Penderecki, Roberta Invernizzi, Sonia Prina, Gloria Banditelli, Furio Zanasi, Rocco Filippini, Alfredo Bernardini, Stefano Montanari, Rinaldo Alessandrini, Antonio Florio e Ottavio Dantone.

Il Festival ha prodotto dalla sua fondazione ad oggi un nutrito corpus di incisioni discografiche distribuite in tutto il mondo che sono testimoni di un’attività di pregio: registrare significa non solo lasciare documentazione ma anche esporre al giudizio e al confronto internazionale un progetto culturale.

Fortemente sostenuto dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo e dall’Assessorato regionale del turismo, dello sport e dello spettacolo della Regione Siciliana, Magie Barocche beneficia del patrocinio della città metropolitana di Catania, del C.Une.S. (Coordinamento Comuni UNESCO Sicilia), dell’Istituto Italiano per la Storia della Musica, della Fondazione Lamberto Puggelli, del Teatro Machiavelli, dell’Università degli Studi di Catania e della Cappella Musicale Pontificia Sistina.

DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI CON RACCOLTA APERTA


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 100.000,00 €

DESCRIZIONE INTERVENTO

Il programma dell’ottava edizione del Festival Internazionale del Val di Noto Magie Barocche prevede le celeberrime sonate di Domenico Scarlatti che saranno rivisitate al pianoforte da Enrico Pieranunzi, lo spettacolo «Caravaggio e i caravaggeschi: azione/concerto» che vedrà la presenza di musicisti e attori/danzatori che interpreteranno le tele del Caravaggio su musiche coeve al pittore e due film: «Palestrina Princeps Musicae» e «Santini's Netzwerk» di Georg Brintrup.

Anche in questa annualità sono previste le trascrizioni e le esecuzioni di partiture conservate negli archivi e nelle biblioteche, talvolta mai edite, come la Triosonata op. 2 n. 5 di Carlo Mannelli e la prima esecuzione in tempi moderni dei Trii op.4 e op.6 di Luigi Boccherini, nell’edizione comparativa curata dal musicologo Alessandro Mastropietro. Continua anche il progetto su Alessandro Scarlatti con l’esecuzione in prima assoluta in tempi moderni dei Concerti Sacri. Altro progetto in prima esecuzione in tempi moderni riguarda la musica sacra 'ritrovata' del compositore Siciliano Antonino Reggio, le cui composizioni, circa 130, composte tra il 1745 e il 1774, sono contenute nella collezione Santini a Münster.

La dettagliata conoscenza delle forme musicali, del rapporto tra musica e parola, delle delicate sonorità affidate alle corde di budello degli strumenti e degli spazi limitati dell'antica fruizione musicale barocca sono, infatti, tra i veicoli portanti per rendere un pubblico consapevole, competente e sempre più numeroso. A tal proposito, nei programmi di sala, oltre alle note illustrative, saranno riportati i testi dei concerti vocali nella loro integralità e le eventuali traduzioni in italiano.

"Magie Barocche" è presente sulla carta stampata nazionale e internazionale attraverso inserzioni e recensioni pubblicate in riviste specializzate del settore e quotidiani. Inoltre, sin dalla prima edizione, il Festival utilizza il proprio sito internet, www.magiebarocche.it, per pubblicizzare, sponsorizzare l'attività concertistica e di produzione discografica; dal 2017 è

possibile acquistare e prenotare on line i biglietti e gli abbonamenti al Festival.

Dal 2012 la campagna di comunicazione si è estesa al mondo dei social network e dal 2017 è attivo il canale YouTube.

L’edizione 2018 vedrà il partenariato con operatori pubblici e privati, quali: l’Arcidiocesi di Catania, la Città Metropolitana di Catania, l’Istituto Italiano per la Storia della Musica, il CLORI - Archivio della Cantata Italiana, la Società Editrice di Musicologia, la Fondazione Lamberto Puggelli, il Teatro Machiavelli, l’Associazione Ingresso Libero, il Roma Festival Barocco, l’Università degli Studi di Catania - Dipartimento di Scienze Umanistiche.

Da quest’anno la rete nazionale e internazionale viene rafforzata dalle prestigiose collaborazioni con l’Associazione Nuova Orchestra Scarlatti, l'Accademia Bizantina e la Cappella Musicale Pontificia Sistina.