I contenuti pubblicati sono a cura dell’Ente beneficiario delle erogazioni liberali il quale dichiara che i dati trasmessi sono conformi all’ art. 1 – Art Bonus - Decreto Legge 31 maggio 2014, n. 83 e s.m.i.

Descrizione relativa all’oggetto

Per la costruzione del fabbricato denominato CINEMA/TEATRO LEONE di Castelleone veniva identificata l’area ad uso ortaglia adiacente alla chiesa di S. Marta parzialmente demolita nel 1825.

La costruzione, più che con funzione di teatro (ricordiamo che a Castelleone era in attività il teatro Comunale sito nell’attuale via Rodiani), veniva richiesta come sala per adunanze pubbliche, teatrino e palestra annessa alle scuole delle Suore, poste allora in corrispondenza dell’attuale condominio a Nord del presso. Veniva costruito ed inaugurato con tali funzioni nel 1864 ed utilizzato, come già detto, per varie attività sociali sino al 1929, quando un devastante incendio lo distrusse completamente comprese le murature perimetrali.

Nel 1882 i capomastri F.lli Sansoni Luigi e Giovanni presentarono un progetto di completa sistemazione del teatro del 1865 con la formazione di platea, n° 2 ordini con palchetti e loggione, il tutto strutturato a ferro di cavallo. Questa sistemazione non fu mai realizzata per mancanza di fondi. 

Tra il 1929 e il 1932 venne affidato all’Arch. Piero Della Noce di Milano, la costruzione del nuovo salone, e nel 1934 il podestà Ing. Poli Giulio concesse l’uso gratuito per un periodo ventinovennale (scadenza 7 Agosto 1963). Il semplice salone, realizzato senza accessori, venne però utilizzato come una palestra per le esercitazioni fisiche dei fanciulli Opera nazionale Balilla, comitato di Castelleone. Inutile, quindi, fu la realizzazione e il completamento dei servizi teatrali annessi al cinema teatro, considerati allora inutili per la funzione reale del fabbricato.

Informazioni sullo stato dell'oggetto

Il progetto dell’Ex Teatro Leone – Officine Sonore, è completamente inserito sia planimetricamente che volumetricamente nel costruito confinante in lato Nord e in lato Sud con edifici residenziali.

Il complesso è costituito da un insieme di corpi di fabbrica risalenti ad epoche differenti.

In particolare è formato da:

- un corpo di fabbrica di 2 piani fuori terra con ingresso lato via Garibaldi già oggetto di riqualificazione con il progetto dell’arch. Favole del 1989, adibito a sala mostre al piano terra - oggetto del Lotto 1 di progetto - e sale conferenze al piano primo.

- il corpo di fabbrica dell’ex Cinema Teatro risalente al 1966, costituito dal livello platea e livello galleria, attualmente in stato di abbandono.

- i corpi di fabbrica delle autorimesse e retropalco con ingresso lato via Ospedale, veri e propri volumi addossati in epoca recente, incoerenti, sia per stile che per fattura, al contesto architettonico preesistente

 

Il progetto nella sua totalità intende riproporre e ridefinire l’utilizzo della sala cinema/teatro ormai in disuso come espressione di un centro polifunzionale cittadino aperto, interconnesso con la trama viaria in lato Nord-Est, Via Garibaldi, e in lato Sud-Ovest, Via Ospedale, recuperandone i valori sia di funzione sociale che di segno architettonico.

Per perseguire questo intento, il progetto valorizza le diverse fasi storiche dell’edificio con una ricucitura attenta dei diversi elementi architettonici, dando nuova vita ad un Centro Polifunzionale aperto e accessibile a tutta la comunità castelleonese.

DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI CON RACCOLTA APERTA


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 50.000,00 €

 slide
DESCRIZIONE INTERVENTO

 2- La riqualificazione dell’attuale sala conferenze del primo piano del corpo di fabbrica lato via Garibaldi, con destinazione d’uso di sala prove danza e sala prove teatrali, con relativi servizi igienici e spogliatoi.


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 1.249.500,00 €

 slide
DESCRIZIONE INTERVENTO

Il progetto dell’Ex Teatro Leone – Officine Sonore, è completamente inserito sia planimetricamente che volumetricamente nel costruito confinante in lato Nord e in lato Sud con edifici residenziali.

Il complesso è costituito da un insieme di corpi di fabbrica risalenti ad epoche differenti.

In particolare è formato da:

- un corpo di fabbrica di 2 piani fuori terra con ingresso lato via Garibaldi già oggetto di riqualificazione con il progetto dell’arch. Favole del 1989, adibito a sala mostre al piano terra - oggetto del Lotto 1 di progetto - e sale conferenze al piano primo.

- il corpo di fabbrica dell’ex Cinema Teatro risalente al 1966, costituito dal livello platea e livello galleria, attualmente in stato di abbandono.

- i corpi di fabbrica delle autorimesse e retropalco con ingresso lato via Ospedale, veri e propri volumi addossati in epoca recente, incoerenti, sia per stile che per fattura, al contesto architettonico preesistente 

Il progetto nella sua totalità intende riproporre e ridefinire l’utilizzo della sala cinema/teatro ormai in disuso come espressione di un centro polifunzionale cittadino aperto, interconnesso con la trama viaria in lato Nord-Est, Via Garibaldi, e in lato Sud-Ovest, Via Ospedale, recuperandone i valori sia di funzione sociale che di segno architettonico.

Per perseguire questo intento, il progetto valorizza le diverse fasi storiche dell’edificio con una ricucitura attenta dei diversi elementi architettonici, dando nuova vita ad un Centro Polifunzionale aperto e accessibile a tutta la comunità castelleonese.

Gli interventi che si realizzeranno sono i punti 1 e 3 per un totale di euro 1.249.500,00. L'intervento n. 2 di importo pari ad euro 50.000,00 è oggetto di una seconda raccolta.  

1- La riqualificazione dell’ingresso e della sala mostre/foyer lato via Garibaldi

2- La riqualificazione dell’attuale sala conferenze del primo piano del corpo di fabbrica lato via Garibaldi (questo intervento a è oggetto di una raccolta specifica di fondi)

3- La ristrutturazione della sala principale