I contenuti pubblicati sono a cura dell’Ente beneficiario delle erogazioni liberali il quale dichiara che i dati trasmessi sono conformi all’ art. 1 – Art Bonus - Decreto Legge 31 maggio 2014, n. 83 e s.m.i.

Attività principali dell'istituzione

Il Rossini Opera Festival è la principale manifestazione lirica internazionale interamente dedicata a Gioachino Rossini. Suo scopo è il recupero, la restituzione teatrale e lo studio del patrimonio musicale legato al nome del Compositore.

Il Rossini Opera Festival è stato istituito nel 1980 con l'intento di affiancare e proseguire in campo teatrale l'attività scientifica della Fondazione Rossini, istituto musicologico che realizza le edizioni critiche delle opere del Compositore.

DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI CON RACCOLTA APERTA


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO Non definito (Sostegno generico)

DESCRIZIONE INTERVENTO

L’Accademia Rossiniana “Alberto Zedda”, nata nel 1989, è un seminario di studio sull’interpretazione rossiniana diretto dal Sovrintendente Ernesto Palacio e si tiene ogni anno nell’ambito del Rossini Opera Festival. L’Accademia è nata con l’intento di formare un artista lirico più moderno, disposto a mettere sullo stesso piano sia le esigenze vocali, sia quelle musicologiche e visive dello spettacolo. Nei suoi oltre trent’anni di storia ha formato la nuova generazione di principali interpreti rossiniani.

La 33esima edizione dell’Accademia Rossiniana “Alberto Zedda” si svolgerà dal 5  al 19 luglio 2021. Gli allievi saranno protagonisti del Concerto conclusivo, in programma il 19 luglio, e della messinscena del Viaggio a Reims nei giorni 15 e 18 agosto.


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO Non definito (Sostegno generico)

DESCRIZIONE INTERVENTO

Il Rossini Opera Festival 2021 si terrà dal 9 al 21 agosto. Il programma prevede tre nuove produzioni liriche: Moïse et Pharaon, diretto da Giacomo Sagripanti e messo in scena da Pier Luigi Pizzi; Il signor Bruschino, con la direzione di Michele Spotti e la regia del duo Barbe & Doucet; Elisabetta regina d’Inghilterra, affidata al direttore Evelino Pidò e al regista Davide Livermore (scene di Giò Forma e costumi di Gianluca Falaschi). In più, una nuova versione in forma scenica dello Stabat Mater, curata da Massimo Gasparon e diretta da Jader Bignamini e il consueto appuntamento con Il viaggio a Reims, interpretato dagli allievi dell'Accademia Rossiniana "Alberto Zedda"

DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI CON RACCOLTA CHIUSA


RACCOLTA FONDI

Raccolta chiusa

Raccolta chiusa

FASE ATTUATIVA

Fine Lavori

COSTO COMPLESSIVO Non definito (Sostegno generico)

 slide
DESCRIZIONE INTERVENTO

ROX XLI

La XLI edizione del Rossini Opera Festival si svolgerà a Pesaro dall’8 al 21 agosto 2020. Il programma si articola in quattro titoli d’opera: tre nuove produzioni, Moïse et Pharaon, La cambiale di matrimonio e Elisabetta regina d’Inghilterra e la tradizionale riproposizione de Il viaggio a Reims. Completerà il programma una ricca serie di proposte musicali per un totale di 33 spettacoli.

 

Moïse et Pharaon - 8,11, 14, 18 agosto 2020.

Per la nuova messinscena è stato scelto Pier Luigi Pizzi, protagonista al Festival di svariati capolavori fra cui il recentissimo e acclamato Barbiere di Siviglia del 2018. Al suo fianco il regista collaboratore Massimo Gasparon che curerà le luci. Sul podio Giacomo Sagripanti, direttore in grande ascesa, alla guida dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai e del Coro del Teatro Ventidio Basso. Il cast comprende Roberto Tagliavini, Erwin Schrott, Vasilisa Berzhanskaya e Olga Peretyatko, affiancati da Andrew Owens, Ruzil Gatin, Nicolò Donini, Matteo Roma, e Monica Bacelli. Maestro del Coro Giovanni Farina.

 

La cambiale di matrimonio - 9, 12, 15, 19 agosto 2020.

Dmitry Korchak, al suo debutto pesarese come direttore, guiderà l’Orchestra Sinfonica G. Rossini e un cast composto da Carlo Lepore, Dilyara Idrisova, Davide Giusti, Iurii Samoilov, Alexander Utkin e Martiniana Antonie. Lo spettacolo, coprodotto con la Royal Opera House Muscat, è affidato a Laurence Dale, alla prima esperienza al ROF come regista, coadiuvato da Gary McCann per scene e costumi. La serata sarà completata dalla Sinfonia alternativa dell’Equivoco stravagante, eseguita per la prima volta nella Edizione critica e dalla Cantata Giovanna d’Arco interpretata da Marianna Pizzolato. 

 

Elisabetta regina d’Inghilterra - 10, 13, 17, 20 agosto 2020.

Lo spettacolo sarà messo in scena da Davide Livermore, coadiuvato dallo studio Giò Forma e dal costumista Gianluca Falaschi. Evelino Pidò dirigerà l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai e il Coro del Teatro Ventidio Basso. Tra gli interpreti spiccano Karine Deshayes nel ruolo del titolo, Sergey Romanovsky, Mariangela Sicilia, Sonia Prina, Barry Banks e Oscar Oré. Maestro del Coro Giovanni Farina.

 

Il viaggio a Reims - 14 e 18 agosto 2020.

Interpretato dagli allievi dell’Accademia Rossiniana. “Alberto Zedda”. Giancarlo Rizzi dirigerà la Filarmonica Gioachino Rossini. L’allestimento sarà ancora quello storico e pluricelebrato di Emilio Sagi.

 

Stabat Mater, 21 agosto 2020.

Proposto in forma scenica da Massimo Gasparon e interpretato da Giuliana Gianfaldoni, Vasilisa Berzhanskaya, Ruzil Gatìn e Riccardo Fassi. Jader Bignamini dirigerà l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai e il Coro del Teatro Ventidio Basso.


NOTE Intervento archiviato


RACCOLTA FONDI

Raccolta chiusa

Raccolta chiusa

FASE ATTUATIVA

Fine Lavori

COSTO COMPLESSIVO Non definito (Sostegno generico)

 slide
 slide
DESCRIZIONE INTERVENTO

La XL edizione del Rossini Opera Festival si svolgerà a Pesaro dall’11 al 23 agosto 2019. Il programma si articolerà in quattro titoli d’opera: due nuove produzioni Semiramide e L'equivoco stravagante, la ripresa del Demetrio e Polibio e la tradizionale riproposizione de Il viaggio a Reims nell’ambito del Festival giovane. In occasione del 40esimo del Festival, si terrà un concerto celebrativo, ROF XL, con alcuni tra i principali cantanti rossiniani di oggi. Completerà il programma una ricca serie di conferenze, recital e concerti lirico-sinfonici. Il Festival 2019 è sotto l’egida UNESCO, che ha riconosciuto alla Città di Pesaro il titolo di Città Creativa della Musica Le principali produzioni saranno:

Semiramide – 11, 14, 17, 20 agosto 2019. Per la nuova messinscena è stato scelto Graham Vick. Al suo fianco lo scenografo e costumista Stuart Nunn. Sul podio Michele Mariotti alla guida dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai e del Coro del Teatro Ventidio Basso. Il cast comprende Salome Jicia nel ruolo del titolo, affiancata da Varduhi Abrahamyan, Nahuel Di Pierro, Antonino Siragusa, Martiniana Antonie, Carlo Cigni, Alessandro Luciano e Sergey Artamonov. L’opera è coprodotta con l’Opéra Royal de Wallonie.

L'equivoco stravagante – 12, 15, 18, 23 agosto 2019. La produzione, già apprezzata nel 2010, viene riproposta dal regista Davide Livermore. Le scene e i costumi sono frutto dell’ingegno del team creativo della Scuola di Scenografia dell’Accademia di Belle Arti di Urbino. Dirigerà la Filarmonica Gioachino Rossini e il Coro del Teatro della Fortuna M. Agostini il M° Paolo Arrivabeni alla sua seconda partecipazione al ROF. Nel cast figurano Jessica Pratt, Cecilia Molinari, Juan Francisco Gatell e Riccardo Fassi.

Demetrio e Polibio –13, 16, 19, 22 agosto 2019. Lo spettacolo sarà messo in scena da Moshe Leiser e Patrice Caurier, con le scene di Christian Fenouillat e i costumi di Agostino Cavalca. Carlo Rizzi dirigerà l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai e il Coro del Teatro Ventidio Basso. Tra gli interpreti spiccano Teresa Iervolino, Paolo Bordogna e Davide Luciano affiancati da Pavel Kolgatin, Claudia Muschio e Manuel Amati.

Il viaggio a Reims (nell’ambito del Festival Giovane) – 2 recite al Teatro Rossini: 18 e 20 agosto 2019. Nikolas Nägele dirigerà l’Orchestra Sinfonica G. Rossini e il gruppo di allievi dell’Accademia Rossiniana 2019.

Gala ROF XL Concerto celebrativo della quarantesima edizione del ROF con la partecipazione di alcuni fra i più significativi protagonisti delle ultime edizioni del Festival quali: Juan Diego Flórez, Nicola Alaimo, Paolo Bordogna, Lawrence Brownlee, Michele Pertusi, Erwin Schrott, Sergey Romanovsky, Franco Vassallo, Mirco Palazzi, Ruzil Gatin, Angela Meade, Anna Goryachova, Valeria Girardello e Claudia Muschio. Carlo Rizzi dirigerà l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai e il Coro Ventidio Basso.


NOTE Intervento archiviato


RACCOLTA FONDI

Raccolta chiusa

Raccolta chiusa

FASE ATTUATIVA

Fine Lavori

COSTO COMPLESSIVO Non definito (Sostegno generico)

 slide
 slide
DESCRIZIONE INTERVENTO

La XXXIX edizione del Rossini Opera Festival si svolgerà a Pesaro dall’11 al 23 agosto 2018. Il programma si articolerà in quattro titoli d’opera: tre nuove produzioni Ricciardo e Zoraide, Il barbiere di Siviglia e Adina e la tradizionale riproposizione de Il viaggio a Reims nell’ambito del Festival giovane. Completerà il programma una ricca serie di conferenze, proposte musicali e di altri eventi in cui alla musica si affianca il teatro di prosa. L’intero programma del Festival 2018 si inserisce nel quadro delle Celebrazioni rossiniane previste per il 150esimo anniversario della morte di Gioachino Rossini organizzate dal Comitato Nazionale Celebrazioni Centenari Rossiniani e dal Comune di Pesaro. L’edizione 2018, inoltre, nasce sotto l’egida UNESCO, che ha riconosciuto alla Città di Pesaro, il 31 ottobre 2017 il titolo di Città Creativa della Musica.

Le principali produzioni saranno:

Ricciardo e Zoraide –  4 recite: 11, 14, 17, 20 agosto. Per la nuova messinscena è stato scelto Marshall Pynkoski, eclettico regista di respiro internazionale. Al suo fianco la coreografa Jeannette Lajeunesse Zingg, lo scenografo Gerard Gauci, il costumista Michael Gianfrancesco e la light designer Michelle Ramsay. Sul podio Giacomo Sagripanti alla guida dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai e del Coro del Teatro Ventidio Basso. Il cast comprende stelle del Belcanto come Juan Diego Flórez, Pretty Yende, accanto ad affermati talenti come Sergey Romanovsky, Nicola Ulivieri, Victoria Yarovaya, Xabier Anduaga, Sofia Mchedlishvili, Martiniana Antonie e Ruzil Gatin.

 Adina - 4 recite: 12, 15, 18, 21 agosto. Lo spettacolo, una nuova messinscena coprodotta assieme al Festival di Wexford, sarà curato da Rosetta Cucchi, dallo scenografo Tiziano Santi, dalla costumista Claudia Pernigotti e dal light designer Daniele Naldi. Dirige l’Orchestra Sinfonica G. Rossini Diego Matheuz al suo debutto pesarese. Nel cast figurano Lisette Oropesa e Levy Sekgapane, affiancati da Vito Priante, Matteo Macchioni e Davide Giangregorio. Il Coro maschile è quello del Teatro della Fortuna M. Agostini.

 Il barbiere di Siviglia - 4 recite: 13, 16, 19, 22 agosto. A Pier Luigi Pizzi sono affidate la regia, le scene e i costumi del nuovo allestimento. Yves Abel dirige l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai e il Coro del Teatro Ventidio Basso. Come sempre, la compagnia di canto è di grandissimo livello: Michele Pertusi, Pietro Spagnoli, Aya Wakizono, Maxim Mironov, Davide Luciano, Elena Zilio e William Corrò.

Il viaggio a Reims (nell’ambito del Festival Giovane) - 2 recite: 15 e 17 agosto. Il Festival Giovane è la naturale prosecuzione del lavoro dell’Accademia Ros­si­niana “Alberto Zedda”, attra­verso l’allestimento de Il viaggio a Reims. Ciò fornisce agli allievi l’opportunità di esibir


NOTE Intervento archiviato