I contenuti pubblicati sono a cura dell’Ente beneficiario delle erogazioni liberali il quale dichiara che i dati trasmessi sono conformi all’ art. 1 – Art Bonus - Decreto Legge 31 maggio 2014, n. 83 e s.m.i.

Attività principali dell'istituzione

ATTIVITA' DI PRODUZIONE SPETTACOLO DAL VIVO

Dal 1995 l'attività culturale svolta da La Pirandelliana sul territorio nazionale ha consolidato una credibilità tale da consentire la i programmazione e realizzazione di più di 300 repliche in due anni di spettacoli di propia produzione. Grazie alla collaborazione con artisti di riconosciuta fama nazionale; alla qualità degli allestimenti; agli investimenti sui giovani e sulla nuova drammaturgia otteniamo conclamati sucessi di pubblico e di critica, portando a teatro più di 130000 spettatori in media all'anno. La diffusione della cultura tra i giovani perseguendo percorsi di assoluta onestà e qualità artistica è da sempre l'obiettivo primario della nostra mission. 

DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI CON RACCOLTA APERTA


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 300.000,00 €

 slide
DESCRIZIONE INTERVENTO

Nella  stagione 2020/2021 La Pirandelliana porterà in scena una nuova produzione:  “Trappola per Topi” una delle piéce di Agatha Christie che ha avuto più successo in assoluto, un classico del giallo che continua ad affascinare gli spettatori di ogni età.

Lo spettacolo, per la regia di Giorgio Gallione vedrà in scena Claudia Campagnola, Valerio Santoro, Giovanni Esposito, Gennaro Di Biase, Loredana Giordano.

 

Rappresentato per la prima volta il 25 novembre del 1952 nel West End a Londra, Trappola per topi, oltre ad essere un capolavoro della letteratura, è lo spettacolo più replicato della storia del teatro. E’ stato rappresentato ininterrottamente per 55 anni a Londra, con numerose repliche in giro per il mondo, in 45 Paesi diversi avvalendosi della traduzione in 24 lingue. Un record difficilmente eguagliabile, merito del genio creativo di Agatha Christie che, quando adattò per il teatro il racconto Tre topolini ciechi, seppe creare un giallo insuperabile, in cui ironia e suspence si fondono alla perfezione. La stessa scrittrice, che faticava a spiegarsi un simile successo, definiva così il suo capolavoro: “è il tipo di commedia alla quale si può portare chiunque. Non è proprio un dramma, non è proprio uno spettacolo dell'orrore, non è proprio una commedia brillante, ma ha qualcosa di tutte e tre e così accontenta la gente dai gusti più disparati”.

DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI CON RACCOLTA CHIUSA


RACCOLTA FONDI

Raccolta chiusa

Raccolta chiusa

FASE ATTUATIVA

Fine Lavori

COSTO COMPLESSIVO 350.000,00 €

 slide
DESCRIZIONE INTERVENTO

La PIRANDELLIANA SRL è un impresa di produzione Teatrale.

ll progetto artistico de "La Pirandelliana" tenderà fortemente a rafforzare la qualità artistica quale elemento distintivo della propria attività. Molteplici sono i fattori che contraddistinguono la qualità del progetto perché è altrettanto eterogenea la tipologia degli spettacoli realizzati. Si parte dalla scelta dei testi e quindi degli autori che si rispecchia nella volontà di partire da una tradizione teatrale tesa ad avere una continuità riproponendo dei classici resi fruibili ad un vasto bacino di utenza con particolare attenzione alle nuove generazioni. Oggi più di prima, abbiamo un occhio di riguardo alla contemporaneità realizzata con intelligenza e talento nella scrittura come meccanismo della macchina teatrale. L'obiettivo è di incentivare e valorizzare un ricambio generazionale offrendo al pubblico prodotti che sappiano catturare la loro attenzione e le loro consenso perché il teatro deve continuare ad assolvere alla sua insomma storica. La forza produttiva consiste proprio nella saper offrire qualcosa di fruibile e interessante perché il teatro non è qualcosa che "accade" tra quattro mura per pochi intimi ma è un mezzo per conoscere, approfondire e sfruttare le risorse del sapere.

L'innovatività degli spettacoli realizzati È costituita dalla capacità di utilizzare come "Strumenti" la tecnologia per riuscire ad inserire degli ulteriori elementi di spettacolarizzazione che costituiscono sicuramente un maggior appeal per lo spettatore e consentono all’ interpretazione registica di rendere al meglio alcuni aspetti dell'interpretazione degli interpreti. Ne sono esempio le videoproiezioni usate in "Un'ora di tranquillità" e in "Regalo di Natale". In entrambi i casi I personaggi giocano con le immagini sfruttando le possibilità emotive generate dall' interazione   con esse.  Grazie ad una realistica restituzione delle immagini realizzata con delle mappature di ultima generazione, Questi elementi si integrano armoniosamente agli accadimenti dettati dal testo.

Dal 1995 l'attività culturale svolta da La Pirandelliana sul territorio nazionale ha consolidato una credibilità tale da consentire la programmazione e realizzazione di più di 300 repliche in due anni di spettacoli di propria produzione. Grazie alla collaborazione con artisti di riconosciuta fama nazionale; alla qualità degli allestimenti; agli investimenti sui giovani e sulla nuova drammaturgia otteniamo conclamati successi di pubblico e di critica, portando a teatro più di 130000 spettatori in media all'anno. La diffusione della cultura tra i giovani perseguendo percorsi di assoluta onestà e qualità artistica è da sempre l'obiettivo primario della nostra mission. 

Produzioni :La Guerra dei Roses – Regalo di Natale 


NOTE Intervento archiviato


RACCOLTA FONDI

Raccolta chiusa

Raccolta chiusa

FASE ATTUATIVA

Fine Lavori

COSTO COMPLESSIVO 300.000,00 €

 slide
DESCRIZIONE INTERVENTO

ll progetto artistico de "La Pirandelliana" tenderà fortemente a rafforzare la qualità artistica quale elemento distintivo della propria attività. Molteplici sono i fattori che contraddistinguono la qualità del progetto perché è altrettanto eterogenea la tipologia degli spettacoli realizzati. Si parte dalla scelta dei testi e quindi degli autori che si rispecchia nella volontà di partire da una tradizione teatrale tesa ad avere una continuità riproponendo dei classici resi fruibili ad un vasto bacino di utenza con particolare attenzione alle nuove generazioni. La riscrittura di Anfitrione da Plauto di Sergio Pierattini che debutterà nel 2019, tende proprio in questa direzione. Oggi più di prima abbiamo un occhio di riguardo alla contemporaneità realizzata con intelligenza e talento nella scrittura come meccanismo della macchina teatrale. L'obiettivo è di incentivare e valorizzare un ricambio generazionale offrendo al pubblico prodotti che sappiano catturare la loro attenzione e il loro consenso perché il teatro deve continuare ad assolvere alla sua istanza storica. La forza produttiva consiste proprio nella saper offrire qualcosa di fruibile e interessante perché il teatro non è qualcosa che "accade" tra quattro mura per pochi intimi ma è un mezzo per conoscere, approfondire e sfruttare le risorse del sapere.

L'innovatività degli spettacoli realizzati è costituita dalla capacità di utilizzare come strumento la tecnologia per riuscire ad inserire degli ulteriori elementi di spettacolarizzazione che costituiscono sicuramente un maggior appeal per lo spettatore e consentono all’ interpretazione registica di rendere al meglio alcuni aspetti dell'interpretazione degli attori.

Ne sono esempio le videoproiezioni usate in Regalo di Natale. I personaggi giocano con le immagini sfruttando le possibilità emotive generate dall' interazione   con esse.  Grazie ad una realistica restituzione delle immagini realizzata con delle mappature di ultima generazione, questi elementi si integrano armoniosamente agli accadimenti dettati dal testo.

In collaborazione con le strutture teatrali più attente, abbiamo realizzato incontri/battiti aperti al pubblico riscontrando una grande partecipazione e interesse per approfondire i contenuti che hanno contraddistinto i nostri spettacoli. Le nostre compagnie da sempre  sono attivE per incontrare gli studenti organizzando incontri in collaborazione con le scuole e le Università direttamente nel loro Istit

Dal 1995 l'attività culturale svolta da La Pirandelliana sul territorio nazionale ha consolidato una credibilità tale da consentire la programmazione e realizzazione di più di 300 repliche in due anni di spettacoli di propria produzione. Grazie alla collaborazione con artisti di riconosciuta fama nazionale; alla qualità degli allestimenti; agli investimenti sui giovani e sulla nuova drammaturgia otteniamo conclamati successi di pubblico e di critica, portando a teatro più di 130.000. spettatori in media all'anno.


NOTE Intervento archiviato


RACCOLTA FONDI

Raccolta chiusa

Raccolta chiusa

FASE ATTUATIVA

Fine Lavori

COSTO COMPLESSIVO 200.000,00 €

 slide
DESCRIZIONE INTERVENTO

Nel 2020 La Pirandelliana porterà in scena un testo di un autore francese, Jean Dell, mai rappresentato prima in Italia: Une Plume dans la tète – Una penna per amico.

Victor Aubrac è un autore teatrale di successo. Organizza una serata in cui  riunisce i suoi migliori amici per dare loro una grande notizia: ha preso ispirazione dai loro caratteri, dalle loro manie, dalle loro ossessioni, per scrivere la sua nuova commedia. Aveva i suoi personaggi a portata di mano: un uomo gay, due sorelle nevrotiche, l'ex di sua moglie, quindi perché cercare oltre. La reazione dei suoi amici è unanime, lo sgomento. Con quale diritto si è impossessato delle loro vite? Quella che avrebbe dovuto essere una serata di festa si trasforma in una resa dei conti.  Una cosa è amare le commedie teatrali, un'altra è quando ne sei il protagonista.

Il progetto, come tutte le produzioni de La Pirandelliana, si avvarrà di un cast di attori di grandissima qualità: Tosca D’Aquino, Giovanni Esposito,  Claudia Campagnola, Valerio Santoro, Loredana Giordano e della regia di Luca Manfredi.

Jean Dell è un attore, sceneggiatore e autore di teatro francese nato il 17 marzo 1961 a Saint-Étienne. È noto soprattutto per il ruolo di Michel Brimont, preside e insegnante del liceo Jacques Prévert della serie Clem.

 Dopo aver iniziato alla radio, si è rivolto al palcoscenico, al cinema e alla televisione, dove ha creato ed eseguito diversi sketches per il programma Les Grosses Têtes. Ha partecipato a numerosi programmi e serie televisive francesi.

Scrive molto con Gérald Sibleyras. Ha scritto diverse opere di successo: Un piccolo gioco senza conseguenze, Vive Bouchon ...

Al cinema, ha trenta film al suo attivo, collaborando con Bertrand Blier, Francis Veber, Olivier Dahan ...

 


NOTE Intervento archiviato