I contenuti pubblicati sono a cura dell’Ente beneficiario delle erogazioni liberali il quale dichiara che i dati trasmessi sono conformi all’ art. 1 – Art Bonus - Decreto Legge 31 maggio 2014, n. 83 e s.m.i.

Attività principali dell'istituzione

Presente sulla scena regionale dal 2010, ANIMA MEA è un festival dedicato alla musica antica e a nuove opere connesse con i repertori storici. La direzione artistica è di Gioacchino de Padova.

E' dotato di un'orchestra in residenza, Orfeo Futuro, che ha realizzato il più grande organico barocco corale-orchestrale mai impegnato in Puglia, sotto la direzione musicale di Alessandro Ciccolini.

I concerti si svolgono in edifici storici, civili e religiosi, di grande interesse storico e architettonico, secondo il principio dello spazio d’arte come spazio per l’arte. Agli spettacoli musicali sono affiancate le cosidette Passeggiate d’Arte, realizzate da architetti, storici e urbanisti, in collaborazione con ArcheClub, che accompagnano gli spettatori alla scoperta di architetture storiche solitamente non fruibili dal pubblico.

ANIMA MEA, con oltre 150 concerti proposti in varie città della provincia di Bari, ha impegnato finora oltre 400 musicisti, tutti specialisti dei rispettivi repertori musicali. Tra gli altri si sono esibiti nel festival Paolo Pandolfo, Rinaldo Alessandrini, Furio Zanasi, Guido Balestracci, Caroline Pelon, Giovanni Graziadio, Andrea Buccarella, Latika Vithanage, Silvia Frigato, Alessandro Ciccolini, Gabriele Cassone, Paolo Pollastri, Christophe Desjardins, Rachid Safir, Solistes XXI, AbChordis, Sergio Foresti, Andrea Coen, Enrico Baiano, Enrica Casularo, Barbara Ferrara, MDI Ensemble e tantissimi altri artisti della scena europea.

DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI CON RACCOLTA CHIUSA


RACCOLTA FONDI

Raccolta chiusa

Raccolta chiusa

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 25.000,00 €

 slide
 slide
 slide
 slide
 slide
DESCRIZIONE INTERVENTO

Anima Mea 2019 ha in programma 20 concerti con solisti e ensemble internazionali. Spicca nel programma 2019 De L'Infinito, una produzione che sarà presentata a novembre 2019 in Prima Mondiale alla Biennale Musica di Venezia e poi a Bari, per Anima Mea; la produzione coinvolgerà l'Ensemble Vocale Spirito di Lione e l'Ensemble di Viole I Ferrabosco, per proporre una innovativa esecuzione della Missa In Illo Tempore di Monteverdi e la nuova creazione di Gianvincenzo Cresta, De L'Infinito, commissionata dal Ministero della Cultura di Francia, con la collaborazione dell'Istituto Grenoble di Napoli.

Anima Mea 2020, considerata l'impossibilità a svolgere concerti dal vivo per buona parte dell'anno, è stato riprogrammato con 4 concerti in streaming, in dicembre.

DESTINAZIONE EROGAZIONI RESIDUE

Erogazioni residue 17.900 euro da utilizzare in Anima Mea 2020-25