I contenuti pubblicati sono a cura dell’Ente beneficiario delle erogazioni liberali e dichiara che i dati trasmessi sono conformi all’ art. 1 – Art Bonus - Decreto Legge 31 maggio 2014, n. 83 e s.m.i. L’Ente dichiara che il bene oggetto di erogazioni liberali è di interesse culturale ai sensi degli artt. 10, 12 e 13 del D.L.gs. 22 gennaio 2004, n.42 e s.m.i. (Codice dei beni culturali e del paesaggio)

Descrizione di carattere storico artistico relativa all’oggetto

La cinta, che congiunge i due castelli, viene edificata da Cansignorio della Scala, tra il 1359-75.La cinta misura 1.755 metri complessivamente (ai quali vanno aggiunti 95 metri, che corrispondono al circuito perimetrale della Rocca Superiore) e congiunge, formando un ampio pentagono, i due castelli – che si fronteggiano, l’uno sul monte (Castello Superiore o Casteło de Sora) e l’altro al piano (Castello Inferiore o Casteło da Basso) – intervallata da 23 torri, tre delle quali con funzioni di porte (Bassanese, ad Est; Vicentina, a Sud; Breganzina, ad Ovest; a significare direzioni viarie), precedute da un rivellino antemurale a camera.Una quarta porta, allo stato di rudere, detta di Tramontana, interrata nel tempo, è stata riportata alla luce durante i lavori di restauro 1934-36 e costituisce il passaggio obbligato per accedere al Castello Superiore. Le mura sono caratterizzate da merlatura guelfa e cammino di ronda a sbalzo, ed i tratti meridionali un tempo erano perimetrati da un ampio fossato. La struttura muraria della cinta è costruita secondo la tecnica scaligera della “stuttura a sacco”, ma senza il ricorso alle ripianature in laterizio che sono presenti invece nei Castelli.

Informazioni sullo stato della conservazione

Il progetto che l'Amministrazione Comunale ha avviato e sta realizzando riguarda la percorribilità della cinta, da realizzarsi attraverso il restauro e la ricostruzione del camminamento, posa di parapetto di protezione sul lato interno alla cinta per l'accesso in sicurezza del pubblico.Gli interventi da operare sulle porzioni ammalorate del sistema difensivo vogliono mantenere il profilo esistente del  monumento, rispettandone le caratteristiche fisiche e di immagine, attraverso un accurato processo di pulitura, di ricucitura e protezione che porti ad una nuova fruibilità dello stesso.

Informazioni sulla fruizione e orari di apertura

Il camminamento è solo parzialmente visitabileica, riaperto il camminamento di ronda delle mura
  nelle giornate di domenica e festivi (dalle 14.30 alle 18.30) e sabato invece su prenotazione.

 

DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI CON RACCOLTA APERTA


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Lavori in corso

COSTO COMPLESSIVO 661.228,00 €

 slide
 slide
 slide

DESCRIZIONE INTERVENTO

COMPLETAMENTO DELLA REALIZZAZINE DEL PARAPETTO LUNGO IL TRATTO OVEST DEL CAMMINAMENTO DI RONDA (Tratto T – Porta Breganze) E COMPLETAMENTO DELLA MESSA IN SICUREZZA PER LA FRUIBILITA' TURISTICA DEL CAMMINAMENTO DI RONDA DELLA CINTA MURARIA DI MAROSTICA DAL CASTELLO SUPERIORE A BORTA BREGANZE CON RESTAURO CONSERVATIVO DELLA STESSA.