I contenuti pubblicati sono a cura dell’Ente beneficiario delle erogazioni liberali il quale dichiara che i dati trasmessi sono conformi all’ art. 1 – Art Bonus - Decreto Legge 31 maggio 2014, n. 83 e s.m.i. L’Ente dichiara che il bene oggetto di erogazioni liberali è di interesse culturale ai sensi degli artt. 10, 12 e 13 del D.L.gs. 22 gennaio 2004, n.42 e s.m.i. (Codice dei beni culturali e del paesaggio)

Descrizione di carattere storico artistico relativa all’oggetto

Il manufatto Villa Ferranti è ubicato nel Comune di Figino Serenza (CO) a nord del centro abitato, laddove l'urbanizzato incontra la zona boschiva, la quale rientra all'interno del PLIS - Parco della brughiera Briantea. Costruita a partire dal 1835 e originariamente di proprietà di una famiglia locale, Villa Ferranti venne acquisita alla fine degli anni Ottanta del secolo scorso dall’Amministrazione Comunale, divenendo di proprietà pubblica. La Villa si articola su due piani fuori terra, un piano interrato e un sottotetto per un totale complessivo di circa 1110 mq, ed è dotata di un portico sul lato sud ovest. Tanto la Villa quanto il parco che la circonda, di più di 7000 mq, caratterizzato dalla presenza di piante secolari di pregio, sono stati dichiarati sotto tutela dal Ministero dei Beni Culturali ed Ambientali e sono soggetti a vincoli ambientali e paesaggistici. Dal 1990 la Villa ospita, al piano primo, la Biblioteca Comunale, una vera propria eccellenza del territorio della Brianza Comasca, soprattutto relativamente al settore dedicato all’infanzia e all’adolescenza.

 

Informazioni sullo stato della conservazione

A seguito di un uso parziale degli spazi, fatta eccezione per quelli della Biblioteca, e soprattutto di mancati piani di manutenzione, la Villa necessita oggi di alcuni urgenti interventi. Attualmente si richiede un intervento complessivo in grado di adeguare la dotazione degli impianti alle normative vigenti e ai principi del risparmio energetico. Sulle facciate della Villa si rileva un diffuso e naturale dilavamento di tutte le superfici intonacate, accentuato nei punti più esposti agli agenti atmosferici ed alla pioggia battente e/o di rimbalzo. Vi sono danneggiamenti diffusi dovuti al ruscellamento delle acque. Per quanto concerne i serramenti esterni, essi presentano deterioramento e compromissione che in alcuni casi ne richiederà la sostituzione. In particolare è opportuno sottolineare come il piano semi-interrato versi attualmente in una situazione di degrado materico (fessurazioni nell’intonaco, presenza di vegetazione e muschi). Una delle cause è l’umidità dei locali interrati per la quale non si sono presi provvedimenti, in passato, in fase di progettazione delle strutture e degli impianti. Gli interventi della fine degli anni '80 incidono in maniera sostanziale sulla razionalità complessiva dell'edificio, compromettendone in parte le caratteristiche originarie. Anche il parco, attualmente non attrezzato, è caratterizzato dalla presenza di superfetazioni in calcestruzzo, risalenti appunto agli interventi della fine degli anni '80. Sul lato orientale del parco è ancora visibile quello che una volta doveva essere l’ingresso principale a cui si accedeva dopo aver percorso un viale di cipressi, oggi in stato di degrado. 

Informazioni sulla fruizione e orari di apertura

Ad oggi la Biblioteca Comunale sita al primo piano è l'unica funzione che garantisce l'apertura della Villa. Il servizio bibliotecario è attivo e aperto al pubblico dal martedì al venerdì dalle 14:30 alle 18:30. Il Parco della Villa è fruibile negli orari diurni. Per quanto riguarda gli altri spazi della Villa, essi sono a disposizione, su richiesta, delle associazioni e realtà locali per organizzazione di eventi e di incontri, nonché, la sala camino, per lo svolgimento di cerimonie di matrimonio. Queste funzioni saltuarie, sebbene rilevanti e da preservare, non garantiscono attualmente la possibilità di una piena fruizione del bene da parte della cittadinanza. 

DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI CON RACCOLTA APERTA


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 750.585,00 €

 slide

DESCRIZIONE INTERVENTO

Il progetto di Villa Ferranti è un insieme di opere interne di restauro e rifunzionalizzazione della Villa e di opere esterne di restauro e rifunzionalizzazione del parco. Il Comune ha deciso di coprire con risorse proprie la sistemazione degli spazi della Biblioteca, sita al primo piano, attraverso un primo lotto di lavori con partenza prevista nell'autunno 2017. Questa operazione però non è sufficiente per valorizzare a pieno le potenzialità della Villa per il suo territorio. La realizzazione di un secondo lotto di lavori, denominato "Fatti bella Villa Ferranti" che ha l'obiettivo di restaurare e riqualificare l'interno bene, prenderà dunque avvio nel 2018 e su questa seconda fase è richiesto il contributo di mecenati attraverso la piattaforma Art Bonus. 

Con le opere del secondo lotto si terminerà il restauro dell’edificio e del parco e quindi verranno realizzate: - Le opere di restauro del piano terra; - Le finiture del piano secondo; - La revisione della copertura; - Il restauro delle facciate della Villa; - Verrà completata la sostituzione dei serramenti per l’efficientamento energetico; - Verranno completate le finiture del piano interrato, sala archi e sala associazioni; - Completamento forniture apparecchi illuminanti; - Esecuzione del giardino interrato esterno e della scala di sicurezza che collega la parte interrata al parco; - La realizzazione dei nuovi accessi, con la realizzazione della scala da via Meroni e la sistemazione dell’accesso e del parcheggio; - La sistemazione del parco; - Il completamento degli impianti; - L’efficientamento energetico dell’edificio.