I contenuti pubblicati sono a cura dell’Ente beneficiario delle erogazioni liberali il quale dichiara che i dati trasmessi sono conformi all’ art. 1 – Art Bonus - Decreto Legge 31 maggio 2014, n. 83 e s.m.i.
L’Ente dichiara che il bene oggetto di erogazioni liberali è di interesse culturale ai sensi dell’art. 10 del D.Lgs. 22 gennaio 2004 N.42 e s.m.i. (Codice dei beni culturali e del paesaggio).

Descrizione di carattere storico artistico relativa all’oggetto

Statua marmorea di dimensioni inferiori al vero (h conservata 85 cm, h ricostruita 120-130 cm), raffigurante una figura muliebre acefala, stante, con lunga veste cinta in vita e calzature chiuse ai piedi. Sebbene frammentaria, il suo studio iconografico e stilistico trae reciproco vantaggio dallo studio del contesto, ad oggi oggetto di differenti interpretazioni (tempio o santuario di Cybele/Mater Magna, basilica o mercato, edificio termale, e da ultimo sede di un collegio): si può quindi identificarla con una peplophoros, forse Igea od offerente, con una datazione al II secolo d.C..

Informazioni sullo stato della conservazione

La scultura venne rinvenuta in più frammenti, intenzionalmente ricavati per riutilizzarli nella tamponatura di un varco, effettuata in epoca tardo-antica. I pezzi si presentano ingialliti edi impolverati, ma non si riscontrano fenomeni di decoesione ed i piani di rottura sembrano ben combacianti.

Informazioni sulla fruizione e orari di apertura

Il sito di rinvenimento (antiquarium "ATER") è oggetto di un separato intervento di scavo e valorizzazione, al cui termine si prevede l'apertura al pubblico - congiuntamente all'adiacente area di via Capitelli, ove è in fase di ultimazione un ulteriore intervento per la fruizione.

DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI CON RACCOLTA CHIUSA


RACCOLTA FONDI

Raccolta chiusa

Raccolta chiusa

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 5.000,00 €

DESCRIZIONE INTERVENTO

Si prevede di procedere alla pulitura delle superfici con tensioattivi e generatore di vapore, all'incollaggio con resina epossidica, alla stuccatura delle fessurazioni, ed alla protezione mediante resina, strutturando l'incollaggio con perni in fibra di vetro.

E' altresì prevista l'effettuazione di un'analisi petrografica in sezione sottile.