I contenuti pubblicati sono a cura dell’Ente beneficiario delle erogazioni liberali il quale dichiara che i dati trasmessi sono conformi all’ art. 1 – Art Bonus - Decreto Legge 31 maggio 2014, n. 83 e s.m.i.

Attività principali dell'istituzione

Il Consorzio Biblioteche Padovane Associate (BPA) è nato nel 1977 per iniziativa dell’allora sindaco di Abano Terme, prof. Federico Talami, e del direttore della locale biblioteca civica, Bruno Francisci, su impulso e sostegno della Regione del Veneto. E’ un ente di diritto pubblico,  costituito come forma associativa tra Enti locali prevista dall’art. 31 del T.U.E.L. D.Lgs 267/2000.

È composto da  52 Comuni della provincia di Padova e svolge servizi per le relative biblioteche. Le biblioteche sono organizzate in due reti di cooperazione. La Rete 2, che comprende 30 biblioteche della cintura urbana e dei Colli Euganei e la Rete 3 che comprende 21 biblioteche dell’Estense e del Montagnanese. Inoltre vi è una biblioteca inserita in una Rete non gestita dal Consorzio.

Le 52 biblioteche possiedono un patrimonio di libri e documenti multimediali di circa 885.499 documenti e servono una popolazione di 424.327 abitanti. Le biblioteche condividono un unico catalogo che permette di conoscere in tempo reale la disponibilità di ogni libro posseduto nonché di poterlo richiedere a prestito o in consultazione nella propria biblioteca. Tutte le biblioteche sono raggiunte almeno una volta alla settimana tramite due appositi automezzi che provvedono alla consegna dei libri richiesti e al ritiro dei libri il cui utilizzo è terminato.

Il Consorzio BPA lavora per contribuire a:

  • creare un ambiente socio-culturale tale per cui i membri delle comunità servite trovino naturale utilizzare le biblioteche come strumenti per la loro crescita umana e culturale, trovando risposte adeguate ai loro bisogni informativi, formativi e ludici; 
  • essere per gli Enti soci uno strumento efficace di gestione associata dei servizi, tale da favorire la nascita e il consolidarsi anche di altri processi di cooperazione intercomunale nell’ambito di archivi e musei;
  • promuovere l’aggregazione di Comuni appartenenti al territorio provinciale ed extraprovinciale, sino a raggiungere un bacino ottimale di servizio; 
  • essere per la singola biblioteca elemento fondamentale per il funzionamento e lo sviluppo dei servizi e delle attività;
  • essere per la singola biblioteca palestra di formazione e aggiornamento professionale
  • essere per i propri dipendenti un ambiente ideale per la crescita professionale, per lo sviluppo dei loro talenti, garantendo una situazione di tranquillità emotiva ed economica e un clima lavorativo armonioso.



DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI CON RACCOLTA APERTA


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 15.800,00 €

DESCRIZIONE INTERVENTO

Il progetto “Biblioteca inclusiva” nasce per volontà del Consorzio Biblioteche Padovane Associate con l’obiettivo di riavvicinare alla lettura bambini, adulti e anziani con difficoltà specifiche. 

Le azioni previste sono:

  • implementare le raccolte delle biblioteche associate al Consorzio BPA con l’acquisto di nuovi materiali: testi ad alta leggibilità (CCA), audiolibri, tablet e/o ebook reader, silent book, a supporto a famiglie, insegnanti e operatori;
  • agevolare l’accesso a questi materiali attraverso percorsi tematici nel catalogo che aiutino a reperirli più agevolmente; 
  • creare strumenti informativi sull’esistenza di questi materiali e sulla possibilità di chiederli in prestito;  
  • formare il personale bibliotecario; 
  • effettuare una ricerca sul territorio per individuare associazioni ed enti pubblici con cui eventualmente collaborare per la promozione del progetto;
  • presentare il progetto durante l’evento “Festa della lettura inclusiva” di ottobre 2020, insieme alle associazioni del territorio.

Grazie al progetto “Biblioteca inclusiva” le biblioteche diventeranno veri e propri luoghi di ritrovo e aggregazione anche per alcune fasce di utenti più deboli, come le persone affette da cecità, gli ipovedenti e persone con Disturbi Specifici dell’Apprendimento (DSA). Si prevede che la realizzazione del progetto contribuisca a rendere le biblioteche dei luoghi deputati, da un lato, alla diffusione di testi ad alta leggibilità (CCA), audiolibri, ebook, silent book e, dall'altro, alla partecipazione civica e al confronto tra gruppi e soggetti diversi.

DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI CON RACCOLTA CHIUSA


RACCOLTA FONDI

Raccolta chiusa

Raccolta chiusa

FASE ATTUATIVA

Fine Lavori

COSTO COMPLESSIVO 45.000,00 €

DESCRIZIONE INTERVENTO

La Fondazione Cariparo ha destinato un finanziamento complessivo di € 45.000,00 diviso in tre tranche annuali da € 15.000,00 ciascuna per consentire agli utenti delle biblioteche dei Comuni soci del Consorzio di poter accedere alla piattaforma digitale MLOL.


NOTE Intervento archiviato