I contenuti pubblicati sono a cura dell’Ente beneficiario delle erogazioni liberali il quale dichiara che i dati trasmessi sono conformi all’ art. 1 – Art Bonus - Decreto Legge 31 maggio 2014, n. 83 e s.m.i.
L’Ente dichiara che il bene oggetto di erogazioni liberali è di interesse culturale ai sensi dell’art. 10 del D.Lgs. 22 gennaio 2004 N.42 e s.m.i. (Codice dei beni culturali e del paesaggio).

Descrizione di carattere storico artistico relativa all’oggetto

Il sito è celebre dall’antichità per i resti dell’antico porto di Pyrgi, che si ritiene fondato nel VII secolo dai Pelasgi, navigatori e commercianti di stirpe greca. Pyrgi subì le ondate barbariche e, del suo abitato, rimasero solo i ruderi della chiesa, dove si diceva fosse stata sepolta Santa Severa, da cui il nome, vittima nel 298 della persecuzione degli Imperatori Diocleziano e Massimiliano. Proprio in quel luogo, secondo gli studiosi, gli Agostiniani edificarono un loro convento.
Risorto come castello ad opera dei Normanni, appartenne ai Conti di Galeria intorno all’XI secolo; fu poi donato all’abbazia di Farfa e successivamente all’abbazia di San Paolo. Papa Sisto IV lo assegnò all’Ospedale di Santo Spirito in Sassia nel 1465. Riscattato dal Santo Spirito, rimase in suo possesso per oltre 500 anni, fino ai nostri tempi, in cui è stato assegnato alla Regione Lazio.

Informazioni sullo stato della conservazione

L'immobile si conserva genericamente in buono stato, a seconda degli spazi di fruizione.
Gli spazi del corpo centrale sono stati oggetto di alcuni restauri che ne hanno definito una destinazione d'uso ricettivo e turistico. 

Informazioni sulla fruizione e orari di apertura

Gli spazi del Castello, compresa la corte interna e il Battistero, sono stati parzialmente riaperti al pubblico per la stagione estiva.

DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI CON RACCOLTA APERTA


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 365.000,00 €

DESCRIZIONE INTERVENTO

- sistemazione dei muretti a secco e dei parapetti - sostituzione travi e ponti di legno di accesso alla Torre Saracena - intervento strutturale ponte ad archi - rifacimento e sistemazione tegole - sistemazione intonaci interni ed esterni


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 300.000,00 €

DESCRIZIONE INTERVENTO

- pulizia dei cortili interni - messa a norma dei sistemi di sicurezza e di antincendio - messa a punto del sistema di illuminazione - ripristino viabilità interna - restauro del Battistero e della Chiesa di Santa Maria Assunta e Santa Severa