I contenuti pubblicati sono a cura dell’Ente beneficiario delle erogazioni liberali il quale dichiara che i dati trasmessi sono conformi all’ art. 1 – Art Bonus - Decreto Legge 31 maggio 2014, n. 83 e s.m.i.
L’Ente dichiara che il bene oggetto di erogazioni liberali è di interesse culturale ai sensi dell’art. 10 del D.Lgs. 22 gennaio 2004 N.42 e s.m.i. (Codice dei beni culturali e del paesaggio).

Descrizione di carattere storico artistico relativa all’oggetto

Montefioralle fu la prima sede religiosa-amministrativa che gli Etruschi ebbero nella Valdigreve.

La sua origine è realmente antichissima e la località potrebbe rappresentare il più antico insediamento del Chianti, anche antecedente agli Etruschi. I documenti più antichi riportano il nome di Monte Ficalle, sembra per la grande quantità di piante di fichi presenti nella zona; il nome venne cambiato da Monte Ficalle a Monte Fioralle nel 1630.

L'insediamento ebbe il maggior sviluppo nel medioevo. Le prime abitazioni si trovavano sopra la cima del poggio, mentre le case che ora girano interno a questo, diviso dalla caratteristica strada castellana, sono state costruite dopo la sconfitta di Siena del 1555 quando i castelli del Chianti non ebbero più ragione di essere stante l'ormai incondizionato dominio di Firenze su quasi tutta la Toscana e quindi la fine delle secolari lotte tra le due Repubbliche. Il castello risultava cinto di mura per tutto il perimetro, con quattro porte serrate da due torri ciascuna, e aveva non meno di dieci torri.

Il castello e le antiche quattro porte, ognuna rivolta verso un punto cardinale alla maniera etrusca, come le vetuste mura e le torri, sempre bene visibili nella loro locazione difensiva, ne testimoniano l'importanza.

Informazioni sullo stato della conservazione

I beni oggetto dell'intervento sono presso il Borgo Murato di Montefioralle consistono essenzialmente in muri in pietra, vie in spazi aperti; il loro stato manutentivo è complessivamente buono ma in certi settori necessita di interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria.

Il costo complessivo del progetto ammonta ad euro 381.000,00, di cui parte è stato già oggetto di contributo da parte del mecenate.

Informazioni sulla fruizione e orari di apertura

Trattandosi di spazi aperti al pubblico, la fruizione è permanente.

DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI CON RACCOLTA CHIUSA


RACCOLTA FONDI

Raccolta chiusa

Raccolta chiusa

FASE ATTUATIVA

Lavori in corso

COSTO COMPLESSIVO 281.000,00 €

DESCRIZIONE INTERVENTO

I lavori oggetto dell'intervento presso il Borgo Murato di Montefioralle consistono in interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria. I beni oggetto di intervento consistono essenzialmente in muri in pietra e vie in spazi aperti.