I contenuti pubblicati sono a cura dell’Ente beneficiario delle erogazioni liberali il quale dichiara che i dati trasmessi sono conformi all’ art. 1 – Art Bonus - Decreto Legge 31 maggio 2014, n. 83 e s.m.i.

Attività principali dell'istituzione

Istituito nel 1968, il museo ospita reperti archeologici relativi all'antica polis di Kroton a partire dalle prime testimonianze precedenti la fondazioine da parte di coloni provenienti dall'Achaia. I materiali sono esposti secondo un criterio cronologico e consentono al visitatore di conoscere la storia della città fino all'età romana.

L’istituto offre attività didattiche con le scuole e realizza periodicamente manifestazioni culturali e cicli di conferenze.

DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI CON RACCOLTA APERTA


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 3.000,00 €

 slide
DESCRIZIONE INTERVENTO

L’intervento consta nel contributo alla stampa di pannelli didattici e alla fornitura di materiale utile alla promozione dell’esposizione di un importante pezzo recentemente acquisito dal Museo Archeologico Nazionale di Crotone. Si tratta di una museruola per cavallo realizzata in bronzo e concepita come una rete di cinghie che, avvolgendo il muso dell’animale, nello stesso tempo compongono due scene figurate: Eracle in lotta coi serpenti e un duello tra due guerrieri. Trafugato nel corso di scavi clandestini presso il santuario greco in località Vigna Nuova di Crotone, l’importante reperto è stato recuperato dal Nucleo Tutela Patrimonio Culturale dei Carabinieri che nel 2018 lo ha consegnato al museo crotonese. Con l’occasione sarà anche effettuato un check-up del reperto da parte di un restauratore specializzato, per valutarne lo stato di conservazione e la stabilità ai fini dell’esposizione finale.


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 40.000,00 €

DESCRIZIONE INTERVENTO

L'allestimento attuale del Museo è stato realizzato nel 2000 necessita di essere adeguato alle nuove esigenze dei visitatori. Il progetto prevede la revisione dell’apparato illuminotecnico, sostituendo le lampade presenti con sistemi ad alta efficienza e a basso consumo; la revisione e l'efficientamento della rete elettrica e del gruppo elettrogeno; la sostituzione dei tendaggi; l'implementazione di pannelli didattici di nuova generazione; l'istallazione di indicatori per favorire il percorso di visita a portatori di handicap.