I contenuti pubblicati sono a cura dell’Ente beneficiario delle erogazioni liberali il quale dichiara che i dati trasmessi sono conformi all’ art. 1 – Art Bonus - Decreto Legge 31 maggio 2014, n. 83 e s.m.i.
L’Ente dichiara che il bene oggetto di erogazioni liberali è di interesse culturale ai sensi dell’art. 10 del D.Lgs. 22 gennaio 2004 N.42 e s.m.i. (Codice dei beni culturali e del paesaggio).

Descrizione di carattere storico artistico relativa all’oggetto

La Torre di Palidoro, nota anche come Torre Perla, è una torre costiera dell'Agro Romano, situata nella località Passoscuro-Palidoro del Comune di Fiumicino, già sede dell'omonimo Borgo cinquecentesco, situato a nord di Roma, al km 30 della via Aurelia.

La torre, a pianta quadrata e alta circa 20 metri, risale al periodo delle invasioni saracene e fu costruita sui ruderi di una villa romana.

Fa parte di un sistema di torri costiere, erette tra l'VIII e il IX secolo, che servivano per avvistare l'avvicinarsi delle navi nemiche via mare, a difesa dell'omonimo e vicino castello.

La torre, passata in proprietà della famiglia Muti e della famiglia Peretti assieme al resto del Borgo, fu restaurata per conto dell'arcispedale di Santo Spirito in Sassia, donandole l'aspetto attuale.

In tempi più recenti, e precisamente il 23 settembre 1943, nei pressi della torre, avvenne la fucilazione del vicebrigadiere dell'Arma dei Carabinieri Salvo D'Acquisto, medaglia d'oro al valor militare, che durante un rastrellamento delle truppe naziste offrì la propria vita al posto di quella di 22 civili vittime innocenti.

E' stato recentemente firmato un protocollo di intesa tra Regione Lazio e Arma dei Carabinieri per la sorveglianza, la manutenzione, la gestione e la riapertura al pubblico non soltanto della Torre ma anche del piazzale annesso e della prospicente area verde, ubicata nella Riserva Naturale Statale "Litorale Romano".

Informazioni sullo stato della conservazione

Attualmente, la Torre necessita di un intervento di manutenzione straordinaria, in particolare connesso all'adeguamento statico, verifica degli impianti, messa in sicurezza degli ambienti interni ed esterni, consolidamento di tetto, solai, soffitti e pavimenti, diagnosi energetica.

Informazioni sulla fruizione e orari di apertura

La Torre non è al momento aperta al pubblico.

Terminati gli interventi, all’interno della struttura, verrà allestito uno spazio espositivo dedicato al Vice Brigadiere Salvo D’Acquisto, insignito di Medaglia d’oro al valor militare.

DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI CON RACCOLTA APERTA


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

IMPORTO 203.760,50 €

DESCRIZIONE INTERVENTO

L'intervento riguarda interventi e opere murarie di consolidamento del manufatto, inclusi i saggi e le diagnosi preliminari, la rimozione di eventuali residui, il ripristino della muratura con tecnica scuci-cuci su strutture pre-esistenti lesionate o da riparare, la ripresa della stilatura dei giunti con intervento possibilmente conservativo, la stuccatura delle connessure, il reintegro di materiali lapidei, la presentazione estetica tramite revisione cromatica e pulitura di eventuali residui ed infine la protezione superficiale. 


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

IMPORTO 50.000,00 €

DESCRIZIONE INTERVENTO

L'intervento riguarda la fruibilità degli spazi esterni (piazzale prospiciente e area verde) e gli ambienti interni, specialmente l'accesso e il Piano Terreno e Primo, compresi i collegamenti.

L'intervento consiste nella verifica degli impianti, nella registrazione degli infissi, nella messa in sicurezza e in conformità a normativa di legge, nel consolidamento di tetto, solai, soffitti e pavimenti, e nella diagnosi energetica.