I contenuti pubblicati sono a cura dell’Ente beneficiario delle erogazioni liberali il quale dichiara che i dati trasmessi sono conformi all’ art. 1 – Art Bonus - Decreto Legge 31 maggio 2014, n. 83 e s.m.i.
L’Ente dichiara che il bene oggetto di erogazioni liberali è di interesse culturale ai sensi dell’art. 10 del D.Lgs. 22 gennaio 2004 N.42 e s.m.i. (Codice dei beni culturali e del paesaggio).

Descrizione di carattere storico artistico relativa all’oggetto

Il dipinto, un olio su tela ricordato nella collocazione attuale dal Lucarelli come la raffigurazione di S. Crescentino, di scuola del Caravaggio, è compreso dal Vos tra le opere di Simon Vouet, con il soggetto di S. Giorgio. Esso è la replica di un quadro conservato nel Musee de Beaux Arts di Algiers forse raffigurante S. Guglielmo d'Aquitania, pubblicato da W.R. Crelly , che il Vouet eseguì durante il soggiorno in Italia (1612-1626). Sono conosciute diverse copie e varianti di questo soggetto nel Museo di Rouen, nella Collezione del Marchese de Casa Torres a Madrid, in una collezione privata a Bruxelles,. Il personaggio di questo dipinto rientra in una tipologia che si riscontra frequentemente nelle opere di Vouet, come in due quadri del Museo di Capodimonte a Napoli e in un altro della Staatliche Gemaldegalerie di Kassel.

L'opera è esposta nella Sala V della Pinacoteca del Museo Civico

Informazioni sullo stato della conservazione

Il dipinto su tela si trova in un discreto stato di conservazione.  I colori sono alterati dallo strato di vernice ossidata e sporco. Le cadute di colore sono presenti lungo i bordi laterali e in basso a destra si trovano alcune piccole macchie come se fosse caduta qualche sostanza che abbia  alterato  il colore.  La cornice  si trova in un pessimo stato di conservazione

Informazioni sulla fruizione e orari di apertura

Il Museo Civico è aperto tutti i giorni dalle 10.00 alle 13.00 e dalle
15.00 alle 18.00 (da novembre a marzo dalle 14.30 alle 17.30).

DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI CON RACCOLTA APERTA


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 1.800,00 €

DESCRIZIONE INTERVENTO

Il progetto prevede la realizzazione delle seguenti attività conservative: Rimozione del dipinto su tela dal telaio ligneo, velinatura del recto,pulitura del verso, applicazione di fasce laterali mediante adesivi sintetici inclusi gli oneri relativi alla preparazione della tela da rifodero, rimontaggio del dipinto su un nuovo telaio ligneo compresa la fornitura del telaio in legno di abete, dotato di un sistema di espansione sugli angoli, della grandezza e della forma necessaria nel caso di superfici inferiori al metro quadro, la detta superficie verrà equiparata al metro quadrato stesso, pulitura della pellicola pittorica da strati facilmente asportabili tipo vernici recenti, ridipinture a base di resine naturali o sintetiche, eseguita mediante applicazione di miscele di solventi volatili ad impacco e con tamponcino di cotone idrofilo, stuccatura delle lacune degli strati pittorici mediante applicazione a spatola e rasatura con bisturi e carte abrasive con eventuale lavorazione plastica della superficie per l’adeguamento dell’area circostante. Reintegrazione pittorica delle lacune con tecnica mimetica e a tratteggio, mediante applicazione di stesure successive di colore ad acquarello o a vernice, con finalità di ricostituzione del tessuto cromatico e di riduzione dell’interferenza visiva delle lacune. verniciatura in corso d’opera e finale della pellicola pittorica mediante applicazione a pennello o per nebulizzazione di resine sintetiche in soluzione; con finalità di protezione e di ristabilimento del giusto indice di rifrazione del colore. Restauro della cornice.