Immagini di MITO SETTEMBREMUSICA 2022 - TORINO
Immagini di MITO SETTEMBREMUSICA 2022 - TORINO
Immagini di MITO SETTEMBREMUSICA 2022 - TORINO
Immagini di MITO SETTEMBREMUSICA 2022 - TORINO
Immagini di MITO SETTEMBREMUSICA 2022 - TORINO
Immagini di MITO SETTEMBREMUSICA 2022 - TORINO
Immagini di MITO SETTEMBREMUSICA 2022 - TORINO
Immagini di MITO SETTEMBREMUSICA
   
Immagini di MITO SETTEMBREMUSICA 2022 - TORINO
Immagini di MITO SETTEMBREMUSICA 2022 - TORINO
Immagini di MITO SETTEMBREMUSICA 2022 - TORINO
Immagini di MITO SETTEMBREMUSICA 2022 - TORINO
Immagini di MITO SETTEMBREMUSICA 2022 - TORINO
Immagini di MITO SETTEMBREMUSICA 2022 - TORINO
Immagini di MITO SETTEMBREMUSICA 2022 - TORINO
Immagini di MITO SETTEMBREMUSICA

La Fondazione per la Cultura Torino è un'istituzione voluta dalla Città di Torino per sostenere e realizzare le manifestazioni e le iniziative culturali dell'amministrazione cittadina e delle realtà del territorio. A tal fine la Fondazione svolge attività di foundraising per individare risorse a sostegno di progetti di particolare rilevanza e di grande attrattiva turistica, per favorire lo sviluppo della cultura e dell’arte nel territorio della Città di Torino e dintorni Tra questi rientra il Festival MITO SettembreMusica che dal 2007 unisce le città di Milano e Torino in un fitto calendario di eventi musicali di cui la Fondazione è soggetto produttore per la programmazione torinese. Dal 2016 il Festival è tematico e dedicato esclusivamente alla musica classica:  nel mese di settembre MITO SettembreMusica offre al proprio pubblico tre o più appuntamenti al giorno, con la partecipazione di artisti e complessi di levatura internazionale che si uniscono alle più importanti istituzioni musicali delle due città, dando vita a un unico, immenso palcoscenico che unisce i due capoluoghi e le aree circostanti. 

Il Festival ha due vocazioni: da un lato vuole essere un’occasione per avvicinarsi alla musica classica, e per questo tutti i concerti vengono preceduti da un'introduzione di aiuto all'ascolto a cura di un musicologo; dall’altro vuole rappresentare un momento eccezionale per i molti appassionati che già seguono la vita musicale: per questo i programmi presentati, declinando il tema di anno in anno scelto, sono per lo più originali e appositamente studiati per l’occasione con interpreti e orchestre di fama mondiale.

MITO riserva un’attenzione particolare al pubblico dei bambini e dei ragazzi. Ogni fine settimana, nel corso del festival, vengono presentati concerti e spettacoli di teatro musicale scelti tra le migliori produzioni internazionali, nella consapevolezza che la musica sia un elemento fondamentale nell’accompagnare il processo di crescita e formazione delle nuove generazioni. 

Da dieci anni inoltre il festival è arricchito dalla rassegna MITO per la Città che percorre Torino con i suoi momenti musicali allo scopo di portare la musica a tutti, completando il cartellone principale con una programmazione che tocca tutta la città, con concerti gratuiti nei luoghi di culto o a prezzi simbolici in accoglienti teatri periferici, promuovendo musica di qualità, con l’obiettivo di raggiungere anche coloro che non frequentano abitualmente le sale da concerto o che sono impossibilitati a farlo. Un’offerta di concerti che si integra ai momenti musicali in cui allievi del Conservatorio di Torino incontrano pazienti di ospedali, detenuti, ospiti di case di riposo o di centri di salute mentale...

 

Descrizione dell'intervento

LUCI - DAL 5 AL 24 SETTEMBRE 2022

Il cartellone di MITO SettembreMusica quest’anno esplora in modo immaginifico le relazioni tra la musica e la luce, tra l’ascoltare e il vedere. Sono relazioni talvolta rese esplicite dai compositori – indicazioni come chiaro oppure scuro o luminoso sono presenti su molte partiture, nate in epoche e luoghi diversi; in altre occasioni sono invece il frutto di riflessioni esterne, che si sviluppano durante l’ascolto. Quello che accomuna tutti i momenti di incontro, di sinestesia tra il suono e le immagini, è però il valore aggiunto, la diversa disposizione d’animo con la quale ci poniamo all’ascolto della musica (e, prima ancora, quella con la quale la affrontano gli interpreti). Pensare alle diverse luci nascoste nei brani in programma, cioè, diventa un modo per suonare e cantare con diversa consapevolezza, offrendo al pubblico una nuova esperienza d’ascolto.

L’idea di offrire al pubblico una ricognizione intensa delle pagine fondamentali della storia della musica viene esplicitata anche nel progetto speciale dedicato al quartetto d’archi, con la complicità di una formazione residente (una novità per il festival) e nei concerti distribuiti tra i quartieri non centrali delle due città: all’interno di MITO 2022 esiste infatti una sorta di “festival nel festival” con 14 pianisti tra i principali del panorama nazionale che propongono, in modo monografico, le pagine per loro più significative dei maggiori autori pianistici della storia. Ogni concerto riporta l’idea programmatica nel titolo stesso (“Il pianoforte di Beethoven”, “Il pianoforte di Chopin”…) e consente dunque un affondo nella poetica, nello stile, persino nella tecnica pianistica di un grande autore.

Una luce nuova investe poi i concerti tradizionalmente destinati ai bambini e alle famiglie: in programma per i bimbi a partire dai 6 anni ci sono produzioni in grande stile, ospitate nel cartellone pomeridiano, con tre capolavori della letteratura musicale per l’infanzia – Pierino e il lupo, Babar e Il carnevale degli animali – eseguiti insieme a tre partiture fresche d’inchiostro, due delle quali appositamente commissionate. Per i bambini più piccoli, da 0 a 5 anni, viene offerta invece la possibilità di vivere un’esperienza di immersione nella musica grazie al progetto MUSA e ai musicisti che li coinvolgeranno in un vero e proprio risveglio musicale.

In un momento difficile come quello che il mondo sta attraversando ci piace pensare che l’energia e la bellezza della musica possano fare la loro parte, riverberandosi nei cuori, nelle anime. E per questo, immaginando quanto sarà bello ritrovarci ancora una volta in sala da concerto, non vediamo l’ora di avervi con noi.

 


Contribuisci a tutelare il patrimonio culturale italiano

Scopri come diventare un mecenate

Ente beneficiario

Fondazione Per La Cultura Torino

Erogazioni ricevute

250.000,00 €

Mecenati

: 3

I mecenati che hanno scelto di essere visibili:
Compagnia Di San Paolo
Fondazione Compagnia Di San Paolo
Fondazione Compagnia Di San Paolo

COINVOLGI LA TUA COMMUNITY

Scopri come comunicare, promuovere e far votare il tuo progetto

1° fase

RACCONTA E CONDIVIDI

Utilizza la newsletter e i social media per raccontare il tuo progetto e il concorso. Chiedi a tutta la tua community di votare e di condividere il concorso tra i loro amici.

2° fase

USA L’HASHTAG

Condividi ogni contenuto utilizzando l’hashtag ufficiale #concorsoartbonus2024. In questo modo sarai rintracciabile da tutte le persone che lo utilizzeranno e potrai ampliare la tua community.

3° fase

METTI IN EVIDENZA

Metti in evidenza sui tuoi canali social un post che promuova il progetto. Ricordati di inserire il link alla pagina di votazione e di chiedere in modo chiaro alla tua community di votare.

4° fase

TROVA UN TESTIMONIAL

Coinvolgi un testimonial o un influencer che possa dare visibilità al tuo progetto e promuovere il concorso nella propria fan base.

Scopri altri progetti in gara nella stessa regione

Associazione Culturale Casanoego - Transatlantica Festival 2022
161 voti
Cella Monte

Associazione Culturale Casanoego - Transatlantica Festival 2022

Comune di Novara - Biblioteca Civica Carlo Negroni, Nati per Leggere 2022
15 voti
Novara

Comune di Novara - Biblioteca Civica Carlo Negroni, Nati per Leggere 2022