Immagini di A TEATRO CON MAMMA E PAPÀ: TEATRO RAGAZZI E PROGETTI SCUOLA stagione 2022-2023
Immagini di A TEATRO CON MAMMA E PAPÀ: TEATRO RAGAZZI E PROGETTI SCUOLA stagione 2022-2023
Immagini di A TEATRO CON MAMMA E PAPÀ: TEATRO RAGAZZI E PROGETTI SCUOLA stagione 2022-2023
Immagini di A TEATRO CON MAMMA E PAPÀ: TEATRO RAGAZZI E PROGETTI SCUOLA stagione 2022-2023
Immagini di A TEATRO CON MAMMA E PAPÀ: TEATRO RAGAZZI E PROGETTI SCUOLA stagione 2022-2023
Immagini di A TEATRO CON MAMMA E PAPÀ: TEATRO RAGAZZI E PROGETTI SCUOLA stagione 2022-2023
Immagini di A TEATRO CON MAMMA E PAPÀ: TEATRO RAGAZZI E PROGETTI SCUOLA stagione 2022-2023
Immagini di A TEATRO CON MAMMA E PAPÀ: TEATRO RAGAZZI E PROGETTI SCUOLA stagione 2022-2023
   
Immagini di A TEATRO CON MAMMA E PAPÀ: TEATRO RAGAZZI E PROGETTI SCUOLA stagione 2022-2023
Immagini di A TEATRO CON MAMMA E PAPÀ: TEATRO RAGAZZI E PROGETTI SCUOLA stagione 2022-2023
Immagini di A TEATRO CON MAMMA E PAPÀ: TEATRO RAGAZZI E PROGETTI SCUOLA stagione 2022-2023
Immagini di A TEATRO CON MAMMA E PAPÀ: TEATRO RAGAZZI E PROGETTI SCUOLA stagione 2022-2023
Immagini di A TEATRO CON MAMMA E PAPÀ: TEATRO RAGAZZI E PROGETTI SCUOLA stagione 2022-2023
Immagini di A TEATRO CON MAMMA E PAPÀ: TEATRO RAGAZZI E PROGETTI SCUOLA stagione 2022-2023
Immagini di A TEATRO CON MAMMA E PAPÀ: TEATRO RAGAZZI E PROGETTI SCUOLA stagione 2022-2023
Immagini di A TEATRO CON MAMMA E PAPÀ: TEATRO RAGAZZI E PROGETTI SCUOLA stagione 2022-2023

La grande esperienza di Ada Borgiani fa rivivere il magico mondo dei burattini e dei “piccoli musical”, grazie al rapporto diretto con il bambino, a storie coinvolgenti, arricchite dalla presenza dell’elemento musicale, che contribuisce a creare un clima festoso e a mantenere alta l’attenzione dei piccoli spettatori. Sono coinvolti giovani performer che grazie a Rancia si avvicinano o consolidano l’esperienza professionale. Compagnia della Rancia, attraverso la divisione RanciaVerdeblu, si dedica attivamente ai bambini e ragazzi, realizzando produzioni originali proprio per i più giovani. Bambini oggi, spettatori adulti, consapevoli e appassionati domani! Dedicare loro, quindi, attenzione e creatività è un’assunzione di responsabilità, ma anche l’investimento più sicuro che la cultura possa fare: essere educati al teatro significa anche acquisire consapevolezza del proprio valore. Il linguaggio teatrale rappresenta un ottimo volano per raggiungere importanti ed efficaci risultati nell’apprendimento. Anche per questo motivo accanto a recite domenicali rivolte alle famiglie, si programmano anche matinée per le scuole e si tessono collaborazioni sempre strette con gli istituti scolastici del territorio e fuori Regione, sposando l’obiettivo 4.1 dell’agenda 2030.

Cenerentola, scritto da Saverio Marconi nel 1988, primo musical della Rancia, continua ad appassionare e divertire piccoli e grandi spettatori, come fa il progetto di educazione all’ascolto attraverso l’animazione teatrale Murel sente tutto, per accompagnare i bambini in un meraviglioso viaggio alla scoperta del mondo del teatro e un’edizione speciale natalizia; il Gran Teatro dei Burattini propone favole tradizionali e l’esperienza del teatro di figura, anche in luoghi non deputati allo spettacolo, come il Castello della Rancia e Piazza Vaccaj .La testa del chiodo – Una maestra fantastica, con le filastrocche di Gianni Rodari musicate da Virgilio Savona e Aldo Passarini, è destinato alla scuola primaria, cui è dedicata anche una Guida alla Visione per attività preparatorie e successive alla partecipazione allo spettacolo.

Allo scopo di promuovere l'accesso al linguaggio teatrale e alla formazione del nuovo pubblico, anche nella stagione 2022-2023 si è svolta la rassegna A TEATRO CON MAMMA E PAPÀ al Teatro Vaccaj di Tolentino, che, ha ospitato primarie compagnie specializzate nel teatro ragazzi come Il Teatro Verde di Roma e La Grù Produzioni e 4 e titoli come “In fondo al mare”, “Hansel e Gretel” “In bocca al lupo”, “Il trattamento Ridarelli”: un cartellone di appuntamenti domenicali rivolta alle famiglie non del solo territorio comunale, con una particolare attenzione per l’entroterra montano colpito dal sisma, orfano di un’offerta teatrale, a cui sono seguite il lunedì matinée in orario scolastico. Il teatro musicale, infatti, concorre in modo decisivo alla crescita individuale e di comunità e rappresenta un linguaggio unico e privilegiato di sentimenti e consapevolezza di sé e degli altri, che coinvolge aspetti razionali ed emozionali.

Gli spettacoli rivolti ai più piccoli nella stagione 2022/2023 hanno raggiunto quasi 6000 spettatori.

Dal 1988 Compagnia della Rancia è una delle principali imprese di produzione di musical in Italia. Fondata nel 1983, si dedica inizialmente alla produzione di spettacoli di prosa. Seguendo la passione del direttore artistico Saverio Marconi, si afferma per la produzione dei più famosi musical internazionali tradotti in italiano, contribuendo alla divulgazione di questo genere. Nel 1997 porta in scena Grease, il primo long-running show italiano. Il percorso prosegue con la messa in scena di musical originali, come Pinocchio nel 2003, paragonato dalla critica ai grandiosi musical di Broadway, che segna l’inizio della collaborazione con ForumNet e prosegue con la costruzione del Teatro della Luna (oggi Teatro Repower), creato appositamente per il musical. Nel 2004 entra a far parte del Gruppo ForumNet, che gestisce alcune tra le principali strutture dedicate allo spettacolo dal vivo; in questo contesto, sviluppa competenze specifiche in ogni fase del processo produttivo, dalla gestione di spazi teatrali alle attività di marketing e comunicazione, dalle opportunità di sponsorizzazione ai servizi di biglietteria. Oltre alla produzione degli spettacoli, completa la sua attività con proposte formative e il sostegno a iniziative a finalità sociale in adesione completa all’obiettivo 4 dell’Agenda 2030 per un’educazione di qualità, equa e inclusiva. La qualità artistica e produttiva dei musical prodotti è stata riconosciuta negli anni da un sempre crescente successo di pubblico e di critica, oltre che dall’assegnazione di prestigiosi premi. In occasione dei 30 anni di attività nel 2013 ha ricevuto la Medaglia della Presidenza della Repubblica.

Compagnia della Rancia considera la diversità una ricchezza, include accessibilità e inclusione tra le parole chiave e assicura l’uguaglianza nelle opportunità e il ricambio generazionale, valorizzando l’intero capitale umano con cui viene in contatto.

Si fa portavoce di modello di promozione del benessere e della salute di individui e comunità, attraverso l’adesione alla Rete per il Welfare Culturale delle Marche.

L’affidabilità gestionale è garantita, oltre che dall’esperienza ultratrentennale, dal sistema di controllo di gestione, dall’applicazione di un codice etico, da un modello organizzativo in cui la qualità artistica va di pari passo con il rispetto di tutte le normative relative alla salute e sicurezza sul lavoro, welfare, ambiente, privacy.

Collaborazioni e sinergie locali e nazionali la caratterizzano, come nel caso della collaborazione con il Comune di Tolentino per la gestione del Teatro Vaccaj di Tolentino, sede storica della Compagnia, attraverso una convenzione con AMAT e la consulenza artistica e la gestione della promozione delle attività teatrali del Teatro La Fenice di Senigallia, attraverso una convenzione con l’Amministrazione comunale, a sostegno dell’attrattività turistica del territorio, con significativi risultati in termini di abbonati e abituali sold-out.

 


Contribuisci a tutelare il patrimonio culturale italiano

Scopri come diventare un mecenate

Ente beneficiario

Compagnia Della Rancia S.R.L.

Erogazioni ricevute

25.000,00 €

Mecenati

: 2

I mecenati che hanno scelto di essere visibili:
A.s.s.m. Spa

COINVOLGI LA TUA COMMUNITY

Scopri come comunicare, promuovere e far votare il tuo progetto

1° fase

RACCONTA E CONDIVIDI

Utilizza la newsletter e i social media per raccontare il tuo progetto e il concorso. Chiedi a tutta la tua community di votare e di condividere il concorso tra i loro amici.

2° fase

USA L’HASHTAG

Condividi ogni contenuto utilizzando l’hashtag ufficiale #concorsoartbonus2024. In questo modo sarai rintracciabile da tutte le persone che lo utilizzeranno e potrai ampliare la tua community.

3° fase

METTI IN EVIDENZA

Metti in evidenza sui tuoi canali social un post che promuova il progetto. Ricordati di inserire il link alla pagina di votazione e di chiedere in modo chiaro alla tua community di votare.

4° fase

TROVA UN TESTIMONIAL

Coinvolgi un testimonial o un influencer che possa dare visibilità al tuo progetto e promuovere il concorso nella propria fan base.

Scopri altri progetti in gara nella stessa regione

Comune di Macerata - Musei Civici Palazzo Buonaccorsi, Mostra Carlo Crivelli
Macerata

Comune di Macerata - Musei Civici Palazzo Buonaccorsi, Mostra Carlo Crivelli

vota il progetto
Comune di Urbino - Ex convento dei Carmelitani Scalzi, restauro bussola, cantoria e scalini
Urbino

Comune di Urbino - Ex convento dei Carmelitani Scalzi, restauro bussola, cantoria e scalini

vota il progetto