Immagini di Supervisione trattamento anossico e nuovo sistema di sospensione
Immagini di Supervisione trattamento anossico e nuovo sistema di sospensione
Immagini di
   
Immagini di Supervisione trattamento anossico e nuovo sistema di sospensione
Immagini di Supervisione trattamento anossico e nuovo sistema di sospensione
Immagini di

Questo intervento fa parte di un più ampio progetto di restauro dell'opera Trasfigurazione, olio su tavola di Lorenzo Lotto 1512, realizzato in più fasi grazie al sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Macerata per un importo complessivo di 9.200 euro. Il dipinto è stato oggetto delle seguenti macro attività: trattamento anossico insetti xilofagi, supervisione trattamento anossico e nuovo sistema di sospensione e realizzazione di strutture autoportanti e sostegno di rinforzo.  Questo capolavoro fa parte del corpus delle 4 opere lottesche ospitato presso il Museo Civico di Villa Colloredo Mels, risale al 1511 circa ed è stata commissionata all’artista dalla Confraternita dell’Antica Chiesa di Santa Maria in Castelnuovo; l’opera lascia trapelare influenze raffaellesche: paesaggio e figure vengono rappresentati con impeti patetici e moti espressivi molto profondi, gli apostoli si appiattiscono sul terreno, in totale assenza della prospettiva e delle sue regole, e si coprono il volto abbagliati dalla Trasfigurazione del Cristo, mettendo in evidenza tutta la distanza che li separa dal mondo ultraterreno di cui fanno parte Cristo e i Profeti Mosè ed Elia, che si trovano sopra di loro. L’opera è ricca di significati teologici e spirituali e Lotto sembra quasi non essere più lo stesso artista che ha realizzato il Polittico di San Domenico, appare evidente l’influenza di Raffaello che viene però tradotta in una nuova identità. Nella pala è rappresentato il momento in cui Gesù rivela agli apostoli la natura divina della sua persona. Sulla sommità di una collinetta, è raffigurato un Cristo dal volto sereno che accenna, con le tre dita della mano destra aperte, al dogma della Santa Trinità. I profeti Elia e Mosè, quest’ultimo con le tavole della legge ai suoi piedi, affiancano Gesù. In basso, separati dal resto della composizione anche attraverso un differente uso del colore, si trovano gli apostoli. Giovanni e Giacomo, con la mano alzata, si coprono il volto abbagliati dalla luce che accompagna il manifestarsi della presenza di Dio, mentre Pietro, futuro vicario di Cristo sulla terra, con in mano le chiavi attributo del custode del Paradiso, è in procinto di voltarsi.

Il supporto dell’opera (cm 300 x 203) è composto da cinque assi di legno di pioppo disposte verticalmente e spesse cm 2,8, alle quali si aggiunge una piccola tavoletta disposta orizzontalmente sul lato superiore del tavolato, a mo’ di tabella apicale. La superficie lignea è preparata a gesso e colla, con l’aggiunta di una miscela oleoresinosa applicata dal pittore al fine di impermeabilizzare la superficie e renderla meno assorbente nei confronti del legante oleoso della pellicola pittorica, per la quale Lorenzo Lotto utilizza una varietà di pigmenti e coloranti che sovrappone in stesure molto sottili, al fine di ottenere effetti cromatici particolarissimi.

Descrizione dell'intervento

Supervisione alle operazioni di disinfestazione per anossia dell'opera e supervisione alle operazioni di movimentazione interna. Supervisione all'adeguamento del sistema di sospensione.  Disinfestazione preventiva tramite imbibizione di antitarlo Per-xil10, da eseguirsi dopo la disinfestazione anossica delle opere: L. Lotto "Trasfigurazione"; L. Lotto "Polittico di San Domenico e relativa cornice; cornice non originale della "Trasfigurazione" (attualmente rimossa).

L'attacco degli insetti xilofagi, apparentemente localizzato alla sola tabella apicale, non può escludere la presenza degli insetti medesimi anche laddove non hanno lasciato tracce evidenti. Al fine di garantire la durata della disinfestazione, a scopo preventivo è stato attuato un trattamento con biocida specifico a pennello sia sulla tavola in oggetto, sia sui manufatti e opere d'arte precedentemente trattate con anossia localizzati nella stessa sala (L. Lotto "Polittico di San Domenico" e relativa cornice e cornice posticcia dell'opera in oggetto). Nello specifico il trattamento è stato effetuato con Per-xil 10 (a base di permetrina e piperonilbutossido) a pennello. 


Contribuisci a tutelare il patrimonio culturale italiano

Scopri come diventare un mecenate

Ente beneficiario

Comune di Recanati

Erogazioni ricevute

2.500,00 €

Mecenati

: 1

I mecenati che hanno scelto di essere visibili:
Fondazione Cassa Di Risparmio Di Macerata

COINVOLGI LA TUA COMMUNITY

Scopri come comunicare, promuovere e far votare il tuo progetto

1° fase

RACCONTA E CONDIVIDI

Utilizza la newsletter e i social media per raccontare il tuo progetto e il concorso. Chiedi a tutta la tua community di votare e di condividere il concorso tra i loro amici.

2° fase

USA L’HASHTAG

Condividi ogni contenuto utilizzando l’hashtag ufficiale #concorsoartbonus2024. In questo modo sarai rintracciabile da tutte le persone che lo utilizzeranno e potrai ampliare la tua community.

3° fase

METTI IN EVIDENZA

Metti in evidenza sui tuoi canali social un post che promuova il progetto. Ricordati di inserire il link alla pagina di votazione e di chiedere in modo chiaro alla tua community di votare.

4° fase

TROVA UN TESTIMONIAL

Coinvolgi un testimonial o un influencer che possa dare visibilità al tuo progetto e promuovere il concorso nella propria fan base.

Scopri altri progetti in gara nella stessa regione

Marche Teatro - Attività 2022
688 voti
Ancona

Marche Teatro - Attività 2022

Accademia d'Arte Lirica di Osimo - Attività 2022
55 voti
Osimo

Accademia d'Arte Lirica di Osimo - Attività 2022