I contenuti pubblicati sono a cura dell’Ente beneficiario delle erogazioni liberali il quale dichiara che i dati trasmessi sono conformi all’ art. 1 – Art Bonus - Decreto Legge 31 maggio 2014, n. 83 e s.m.i.
L’Ente dichiara che il bene oggetto di erogazioni liberali è di interesse culturale ai sensi dell’art. 10 del D.Lgs. 22 gennaio 2004 N.42 e s.m.i. (Codice dei beni culturali e del paesaggio).

Descrizione di carattere storico artistico relativa all’oggetto

Il dipinto, pervenuto alle Gallerie con il lascito Contarini nel 1838, è sempre stato attributo a Nicolas Régnier e ritenuto databile agli anni tardi, verso il 1650-1660. Riprende, con qualche variante, una composizione già trattata dal pittore in un dipinto precedente conservato all’Herzog Anton Ulrich-Museum di Braunschweig.
L’eroina biblica è colta nell’attimo successivo al crimine commesso; entra in scena quasi di getto, ancora trafelata, molto fiera della azione compiuta, fissando fermamente lo spettacolare, ma non senza un tocco di seducente sensualità. Molto riuscito è il contrasto tra la figura in piena luce, di cui si pone in evidenza il generoso seno, dall’incarnato latteo lasciato visibile dall’ampio décolleté, e la giovane serva collocata in ombra.
Come di consueto l’artista indulge compiaciuto nella descrizione dei riflessi di luce sulle vesti di seta, sull’effetto luccicante dei capelli e dei gioielli che indossa l’eroina.

 

Informazioni sullo stato della conservazione

Il supporto del dipinto risulta notevolmente allentato con accentuate deformazioni superficiali nonostante la presenza di una tela di rifodero che lo ha anche sensibilmente irrigidito.

Presenta nella tela originale un taglio risarcito all’altezza della testa di Oloferne ed una toppa sul retro. Ritocchi alterati specie sull’incarnato di Giuditta e sul volto di Oloferne; vernice particolarmente disomogenea ed ossidata

 

Informazioni sulla fruizione e orari di apertura

L'opera sarà inserita all'interno del percorso museale a seguito del completamento dei lavori di restauro e dell'allestimento dei due saloni al pianterreno, con i seguenti orari

Lunedì 8.15 - 14
Martedì Domenica 8.15 - 19.15

DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI CON RACCOLTA CHIUSA


RACCOLTA FONDI

Raccolta chiusa

Raccolta chiusa

FASE ATTUATIVA

Fine Lavori

COSTO COMPLESSIVO 9.000,00 €

 slide
 slide

DESCRIZIONE INTERVENTO

È stata restituita la funzionalità al supporto mediante la rimozione della tela di rifodero e la realizzazione di fasce perimetrali necessarie al tensionamento della tela. Dopo la rimozione dalla superficie pittorica dei depositi incoerenti, quali polveri e particellato atmosferico, si è proceduto alle operazioni consuete di pulitura della pellicola pittorica, alla stuccatura delle lacune e alla reintegrazione delle stesse con tecnica riconoscibile. Infine è stata applicata una verniciatura al fine di proteggere il dipinto e di restituirgli il corretto indice di rifrazione della luce

 


NOTE Intervento archiviato