Immagini di Concentrica 10
Immagini di Concentrica 10
Immagini di Concentrica 10
Immagini di Concentrica 10
Immagini di Concentrica 10
Immagini di Concentrica 10
Immagini di Concentrica 10
Immagini di Concentrica 10
   
Immagini di Concentrica 10
Immagini di Concentrica 10
Immagini di Concentrica 10
Immagini di Concentrica 10
Immagini di Concentrica 10
Immagini di Concentrica 10
Immagini di Concentrica 10
Immagini di Concentrica 10

Concentrica // Spettacoli in Orbita è un cantiere aperto di sperimentazioni e pratiche, partecipato e interdisciplinare, che abita luoghi diversi: non una semplice rassegna di spettacoli o una rete, ma uno spazio in divenire che si modifica secondo le esperienze delle persone – artisti, autori, spettatori, operatori – che circolano al suo interno. Fra le sue attività, spicca il progetto Open School, che vuole aprire le scuole alla comunità e che si pone l’obiettivo di ripensare il ruolo della scuola e dell'edificio scolastico sul proprio territorio, proprio in relazione alla comunità e alle persone. Open School offre un percorso di orientamento, che va oltre a quello prettamente scolastico, dando la possibilità agli studenti di conoscere le professioni dello spettacolo dal vivo e del Terzo Settore, ma anche di riflettere su se stessi, il proprio futuro e le proprie aspettative. Non solo, imparano anche a raccontare la propria realtà attraverso i propri smartphone e le videocamere, restituendo agli adulti il loro vero pensiero e la loro prospettiva. Inoltre, gli alunni, alla fine del percorso,  diventano i protagonisti della propria scuola e in due serate finali aprono le porte del proprio istituto, accolgono il pubblico, lo guidano in uno special tour, gestiscono l’aperitivo e lo accompagnano in sala a vedere uno spettacolo  di una compagnia professionista.

La Caduta nasce a Torino nel 2003 da un'idea di Massimo Betti Merlin e Lorena Senestro che trasformano una vecchia bottega di quartiere in un teatro in miniatura con palco all'italiana, sipario a mano, 45 posti a sedere e un palco di 4x3 metri. L'arredo intimo e famigliare, realizzato con materiali di recupero e una ristrutturazione artigianale, rievoca le atmosfere dei cabaret d'inizio secolo. A partire dal 2005 va in scena il Varietà della Caduta, lo spettacolo che ha reso noto al pubblico il Teatro della Caduta e ha rilanciato lo spettacolo di varietà a Torino. L'esperienza del Varietà ha permesso il confronto direttamente sul palcoscenico tra artisti di discipline molto diverse – musica, teatro, danza e arte di strada. Dalla pratica si è affermata un'idea di teatro dove l’attore è al centro - secondo la tradizione italiana dell’attore mattatore e delle avanguardie artistiche. Molteplici forme di spettacolo e linguaggi diversi caratterizzano le produzioni della compagnia – alcune di queste coproduzioni con istituzioni culturali di rilievo nazionale - che circuitano in Italia e all'estero. Fra questi segnaliamo gli spettacoli di Lorena Senestro (MadamA Bovary e La Signorina Felicita, coprodotto con il Teatro Stabile di Torino), in cui emerge la presenza scenica dell'attrice, gli spettacoli di ricerca di Marco Bianchini (Uno su Seimila), gli spettacoli comici di Francesco Giorda, ispirati allo stand-up anglosassone e gli spettacoli di Matthias Martelli, che coniugano la tradizione giullaresca in chiave moderna (Mistero Buffo, coprodotto con il Teatro Stabile di Torino, Il Mercante di Monologhi). La qualità delle produzioni ha valso l'attribuzione di numerosi riconoscimenti e premi nazionali alla compagnia. Produzione, circuitazione, programmazione, progettualità e formazione sono le linee guida del gruppo che hanno permesso alla Caduta di essere riconosciuta e sostenuta dal Ministero dei Beni e della Attività Culturali come impresa di produzione.
La Caduta conta più di 20 produzioni distribuite in Italia e all’estero e coprodotte con importanti istituzioni, in cui l’attore è al centro, secondo la tradizione italiana dell’attore mattatore e la lezione delle avanguardie artistiche.
Organizza eventi e rassegne su tutto il territorio nazionale in collaborazione con Regione Piemonte, Comune di Torino, Salone Internazionale del Libro, Compagnia di San Paolo, Fondazione CRT, Piemonte dal Vivo e altri partner istituzionali. Ha ideato e promuove il network Concentrica, la prima rete piemontese di respiro nazionale, che ospita compagnie nazionali in tante aree geografiche differenti.

Descrizione dell'intervento

Concentrica compie 10 anni, ma mantiene la struttura di cantiere sperimentale che si è consolidata negli anni e che ha permesso di posizionare il progetto in ambito nazionale, rendendolo sempre più riconoscibile al pubblico. Riproponiamo i format di successo della scorsa edizione, con un focus maggiore sul coinvolgimento del giovane pubblico. 

Concentrica Open School: il format permette alle scuole di "adottare" la rassegna nei propri istituti trasformandosi in luoghi aperti di cultura, con due finestre distinte di spettacoli a novembre 2022 e febbraio 2023. Il percorso è realizzazato in collaborazione con To.o.l - Torino Open Lab, associazione nata dall'area under 35 del TdC, che gestirà i PCTO coinvolgendo gli studenti nell'organizzazione in prima persona della rassegna.

Scampagnate teatrali: un ricco e vario calendario in regione, che predilige contesti non prettamente tratrali e collaborazioni a 360° con i territori coinvolti. Non è solo una programmazione di spettacoli dal vivo, ma anche l'occasione per il pubblico di scoprire le bellezze nascoste e le eccellenze dei territori. Il teatro diventa il pretesto per creare nuove comunità e uscire dalla routine delle proprie abitudini culturali, ma allo stesso tempo il teatro stesso trova nuova forza e stimoli uscendo dai contesti canonici andando ad abitare luoghi pieni di storia e storie. 

Concentrica in giro: in Piemonte, Liguria e Valle d'Aosta la rassegna propone sia nuovi titoli presentati a Torino che i titoli del "repertorio" delle precedenti edizioni, in una "stagione interregonale" integrata con le singole programmazioni dei partner. Questo format favorisce il percorso delle compagnie, sostenendo la longevità del repertorio anzichè forzare sui nuovi titoli: si genera un circolo virtuoso che permette agli artisti di tornare più volte nello stesso territorio anche in stagioni successive, inoltre la rete di partner permette di organizzare mini-tournée degli stessi spettacoli, ottimizzando risorse ed economie.

 


Contribuisci a tutelare il patrimonio culturale italiano

Scopri come diventare un mecenate

Ente beneficiario

Teatro Della Caduta A.P.S.

Erogazioni ricevute

34.000,00 €

Mecenati

: 2

I mecenati che hanno scelto di essere visibili:
Fondazione Compagnia Di San Paolo
Fondazione Compagnia Di San Paolo

COINVOLGI LA TUA COMMUNITY

Scopri come comunicare, promuovere e far votare il tuo progetto

1° fase

RACCONTA E CONDIVIDI

Utilizza la newsletter e i social media per raccontare il tuo progetto e il concorso. Chiedi a tutta la tua community di votare e di condividere il concorso tra i loro amici.

2° fase

USA L’HASHTAG

Condividi ogni contenuto utilizzando l’hashtag ufficiale #concorsoartbonus2024. In questo modo sarai rintracciabile da tutte le persone che lo utilizzeranno e potrai ampliare la tua community.

3° fase

METTI IN EVIDENZA

Metti in evidenza sui tuoi canali social un post che promuova il progetto. Ricordati di inserire il link alla pagina di votazione e di chiedere in modo chiaro alla tua community di votare.

4° fase

TROVA UN TESTIMONIAL

Coinvolgi un testimonial o un influencer che possa dare visibilità al tuo progetto e promuovere il concorso nella propria fan base.

Scopri altri progetti in gara nella stessa regione

Fondazione Accademia Perosi - Attività 2022
59 voti
Biella

Fondazione Accademia Perosi - Attività 2022

Comune di Mondovì - Biblioteca Civica di Mondovì - Nati per Leggere 2020/2021
38 voti
Mondovì

Comune di Mondovì - Biblioteca Civica di Mondovì - Nati per Leggere 2020/2021