Immagini di ARCHIVIO STORICO COMUNE DI SAN SEVERINO MARCHE
   
Immagini di ARCHIVIO STORICO COMUNE DI SAN SEVERINO MARCHE

L’Amministrazione comunale di San Severino Marche individua nell’Archivio Storico Comunale uno strumento essenziale per la trasmissione della memoria storica, utile all’attivazione del diritto di tutti i cittadini all’istruzione e all’informazione, nonché allo sviluppo della ricerca e della conoscenza. L’Archivio storico del Comune di San Severino, originariamente conservato presso la sala degli Stemmi del palazzo comunale, si trova ora in un deposito presso l’ex convento di San Lorenzo in Doliolo ed è affidato alla Biblioteca comunale. Nel corso del tempo, è stato oggetto di diversi interventi archivistici, di cui il primo, nel 1860, ha interessato gli atti di Antico regime. L’ultimo, conclusosi nel 2004, ha interessato il fondo dell’Ente comunale di assistenza e delle opere pie ad esso aggregate e una parte del vero e proprio archivio comunale.

L’istituzione dell’Archivio Storico Comunale persegue le seguenti finalità:
- la conservazione e l’ordinamento dei fondi inerenti la storia del territorio come garanzia di salvaguardia  della memoria storica dell’Ente e della comunità locale;
- la fruizione dei documenti conservati nell’Archivio Storico Comunale, ai sensi dell’art. 102 del D.Lgs. 42/2004;
- la promozione di attività didattiche e di ricerca storica, nonché di valorizzazione dei patrimoni documentari, che costituiscano significativa fonte per la storia del territorio comunale, in collaborazione con la Scuola ed altri istituti di ricerca.

Descrizione dell'intervento

Ai sensi del Decreto Legislativo 22 gennaio 2004, n. 42, "Codice dei beni culturali e del paesaggio”, ai sensi dell'articolo 10 della legge 6 luglio 2002, n. 137, con particolare riguardo all’art. 30, i Comuni “hanno l’obbligo di conservare i propri archivi nella loro organicità e di ordinarli, nonché di inventariare i propri archivi storici, costituiti dai documenti relativi agli affari esauriti da oltre quaranta anni”.
Il Comune di San Severino ha individuato la documentazione di pertinenza dell’archivio storico solo fino al 1860. Sia questa che la documentazione successiva, pur oggetto di più interventi, è sprovvista di uno strumento descrittivo unico e informatizzato, strumento indispensabile per tutelare l’archivio da dispersioni, garantirne la consultabilità, supportare la diffusione dei valori di cui è portatore.
Il progetto che si presenta è articolato in fasi:
1.a Individuazione di tutta la documentazione di pertinenza dell’archivio storico fino al 1980
1.b Individuazione della documentazione da restaurare
1.c Individuazione della documentazione da pulire e bonificare
1.d Pulitura e bonifica
1.e Preparazione di un ambiente idoneo alla lavorazione (archivio di transito)
1.f Riordinamento delle diverse sezioni di archivio
1.g Produzione di un inventario informatizzato
1.h Collocazione dell’archivio in un ambiente idoneo e attrezzato alla consultazione
1.i Individuazione della documentazione da digitalizzare
1.l Digitalizzazione dei documenti individuati
1.m Pubblicazione on line degli strumenti e delle immagini prodotti
1.n Programmazione delle attività promozionali e didattiche
1.o Realizzazione delle attività promozionali e didattiche

Consistenza unità archivistiche fino al 1860:
Antico Regime: 1257 — 1808, unità 1320
Repubblica Romana: 1798 – 1799, unità 3
Regno d’Italia napoleonico: 1808 — 1815, unità 75
Restaurazione Pontificia: 1809 — 1860, unità 414

A fronte della consistenza e rilevanza dell’archivio e della complessità dell’intervento da effettuarsi, si procederà ad una realizzazione a step annuali.
Per il primo anno si procederà
per l’intero archivio fino al 1980, a:
1.a Individuazione di tutta la documentazione di pertinenza dell’archivio storico fino al 1980
1.b Individuazione della documentazione da restaurare
1.c Individuazione della documentazione da pulire e bonificare
1.e Trasferimento della documentazione in un ambiente idoneo alla lavorazione (archivio di transito)
Per la documentazione di Antico Regime
Si realizzeranno anche:
1.f Riordinamento delle diverse sezioni di archivio
1.g Produzione di un inventario informatizzato
1.i Individuazione della documentazione da digitalizzare
L’obiettivo finale dell’intero progetto è quello di restituire un archivio ordinato e dotato di uno strumento informatizzato di ricerca.


Contribuisci a tutelare il patrimonio culturale italiano

Scopri come diventare un mecenate

Ente beneficiario

Comune di San Severino Marche

Erogazioni ricevute

5.000,00 €

Mecenati

: 1

I mecenati che hanno scelto di essere visibili:
Fondazione Cassa Di Risparmio Della Provincia Di Macerata

COINVOLGI LA TUA COMMUNITY

Scopri come comunicare, promuovere e far votare il tuo progetto

1° fase

RACCONTA E CONDIVIDI

Utilizza la newsletter e i social media per raccontare il tuo progetto e il concorso. Chiedi a tutta la tua community di votare e di condividere il concorso tra i loro amici.

2° fase

USA L’HASHTAG

Condividi ogni contenuto utilizzando l’hashtag ufficiale #concorsoartbonus2024. In questo modo sarai rintracciabile da tutte le persone che lo utilizzeranno e potrai ampliare la tua community.

3° fase

METTI IN EVIDENZA

Metti in evidenza sui tuoi canali social un post che promuova il progetto. Ricordati di inserire il link alla pagina di votazione e di chiedere in modo chiaro alla tua community di votare.

4° fase

TROVA UN TESTIMONIAL

Coinvolgi un testimonial o un influencer che possa dare visibilità al tuo progetto e promuovere il concorso nella propria fan base.

Scopri altri progetti in gara nella stessa regione

Comune di Fossombrone - Chiesa di S. Filippo, restauro cornice lignea dipinto di Francesco Guerrieri
35 voti
Fossombrone

Comune di Fossombrone - Chiesa di S. Filippo, restauro cornice lignea dipinto di Francesco Guerrieri

Orchestra Sinfonica G. Rossini - Stagione Concertistica 2022
14 voti
Pesaro

Orchestra Sinfonica G. Rossini - Stagione Concertistica 2022