I contenuti pubblicati sono a cura dell’Ente beneficiario delle erogazioni liberali e dichiara che i dati trasmessi sono conformi all’ art. 1 – Art Bonus - Decreto Legge 31 maggio 2014, n. 83 e s.m.i. L’Ente dichiara che il bene oggetto di erogazioni liberali è di interesse culturale ai sensi degli artt. 10, 12 e 13 del D.L.gs. 22 gennaio 2004, n.42 e s.m.i. (Codice dei beni culturali e del paesaggio)

Descrizione di carattere storico artistico relativa all’oggetto

La Torre, di origine medievale, quadrata alla base, si sviluppa ottagonale fino alle lunghe piombatoie. Fu sopraelevata nel 1875. L’aspetto odierno, in muratura a faccia vista, lo si deve all’ultimo grande intervento di consolidamento eseguito sul finire degli anni ’80.

Appartiene ad un sistema di torri civiche che, unitamente con quelle private, caratterizzano Vercelli quale unica città turrita del Piemonte e tra queste è l’elemento architettonico più rappresentativo dello skyline della città.

Informazioni sullo stato della conservazione

Malgrado l’ultimo importante intervento di consolidamento eseguito sul finire degli anni ’80, la torre oggi si presenta in condizioni di grave ammaloramento sia delle superfici corticali esterne sia delle superfici interne, tanto che è stato necessario collocare in forma stabile, già diversi anni fa, una mantovana in ferro onde evitare la caduta di materiali a tutela della pubblica incolumità e ad oggi necessita un intervento di restauro e risanamento conservativo per garantire sia la messa in sicurezza degli elementi all’oggi pericolanti che  la futura fruibilità da parte del pubblico.

Informazioni sulla fruizione e orari di apertura

Attualmente la sola parte basamentale, a pianta quadrata, è utilizzata come connettivo verticale per una piccola parte di utenti dell’ adiacente condominio, anch’esso denominato “dell’Angelo”, mentre è inibito l’accesso alla parte sommitale della torre, per motivi di sicurezza.

In un’ottica futura, a seguito degli interventi di restauro conservativo sia della cotica esterna che delle parti interne, si intende rendere visitabile la suddetta Torre per lo più per fini turistico – culturali, in un’ottica di “messa a rete” dei principali beni culturali della città.

Destinazione delle erogazioni liberali

RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 580,000.00 €

restauro conservativo e messa in sicurezza della Torre dell’Angelo