I contenuti pubblicati sono a cura dell’Ente beneficiario delle erogazioni liberali e dichiara che i dati trasmessi sono conformi all’ art. 1 – Art Bonus - Decreto Legge 31 maggio 2014, n. 83 e s.m.i. L’Ente dichiara che il bene oggetto di erogazioni liberali è di interesse culturale ai sensi degli artt. 10, 12 e 13 del D.L.gs. 22 gennaio 2004, n.42 e s.m.i. (Codice dei beni culturali e del paesaggio)

Descrizione di carattere storico artistico relativa all’oggetto

Santa Maria del Popolo è una Basilica di eccezionale valenza artistica, posta all'ingresso Nord della città di Roma. In questo complesso monumentale che confina con la michelangiolesca Porta del Popolo, è raccolta gran parte dell'arte italiana, con opere pittoriche, sculture ed architetture del Bregno, Pinturicchio, Bramante, Raffaello, Sebastiano del Piombo, Sansovino, Annibale Carracci, Caravaggio, Salviati, Algardi, Maratta, Fontana e Valadier.

 Questo edificio, che ha sempre avuto un ruolo centrale nelle vicende storiche della Città Eterna, venne costruito sulla tomba dell'Imperatore Nerone, ospitò Martin Lutero nel suo soggiorno a Roma e conserva l'organo tutt'ora funzionante dove suonò il giovane Mozart .

Ormai da diversi anni, l'insufficiente manutenzione ha determinato nell'edificio, visibili e diffuse problematiche di infiltrazione idrica, caduta di intonaci, lesioni alle murature portanti e rotture degli impianti, che risultano obsoleti ed inadeguati alle vigenti normative.

L'ampiezza del complesso immobiliare e la necessità di mantenere inalterato lo svolgimento delle funzioni religiose, hanno reso necessario articolare un calendario di interventi, che suddividesse  l'opera in diversi lotti funzionali:

Lotto A) Restauro delle facciate e rifacimento delle coperture piane.

Lotto B) Adeguamento impiantistico

Lotto C) Consolidamento delle volte, delle murature interne e rifacimento del tetto

Lotto D) Restauro degli apparati decorativi interni alla chiesa 

 

           

Informazioni sullo stato della conservazione

L'edificio presenta gravi lesioni passanti, sia sulle volte che sui muri portanti, sono inoltre diffuse  macchie di umidià, sia di risalita che provenienti da infiltrazioni meteoriche, anche su apparati decorativi di grande valore artistico e storico. Gli impianti, elettrico, idrico e termico, sono antiquati ed obsoleti e non esiste un impianto di rilevazione incendi. Il manto di copertura del tetto, la sottostante impermeabilizzazione, i cornicioni, le grondaie ed i discendenti, richiedono una profonda revisione, dopo molti anni di scarsa o assente manutanzione. Gli infissi esterni sono inadeguati, fatiscenti o mancano del tutto; le facciate si presentano  con scrostamenti e parti pericolanti, muffe e perdite di intonaco in varie parti del fronte su Piazza del Popolo, mentre i fronti che prospettano sul Pincio e sul Muro Torto, presentano caratteristiche di quasi abbandono.          

Informazioni sulla fruizione e orari di apertura

La Chiesa di Santa Maria del Popolo è sempre aperta sia ai fedeli che a quanti ne vogliano gratuitamente ammirare lo straordinario patrimonio artistico: tra i capolavori più apprezzati, spiccano la cappella Cerasi del Caravaggio ed anche la cappella Chigi di Raffaello, dove venne ambientato il best seller "Angeli e Demoni" che divenne poi un film di successo. Ma molti amanti della storia dell'arte entrano in chiesa alla specifica ricerca dello straordinario coro del Bramante, o del ciclo di affreschi del Pinturicchio, oppure del corteo delle sante vergini e martini del Bernini che introduce alla veneratissima ed antica icona di Maria custodita sull'altare centrale. Tutte tappe, insieme all'intervento neoclassico del Valadier, che possiamo considerare imprescindibili testimonianze della religiosità e della nostra cultura nazionale,     

DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI CON RACCOLTA APERTA


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 1.500.000,00 €

DESCRIZIONE INTERVENTO

L'intervento previsto per questo lotto funzionale che si articolerà in tre stralci, riguarda: 1° stralcio) Consolidamento delle murature e delle volte, con successivo ropristino e revisione della copertura della navata destra e del braccio destro del transetto, 2° Stralcio) Consolidamento delle murature e delle volte con rifacimento della copertura della navata e del transetto sinistro, 3° Stralcio) Consolidamento delle murature e delle volte con rifacimento della copertura della navata centrale.