I contenuti pubblicati sono a cura dell’Ente beneficiario delle erogazioni liberali e dichiara che i dati trasmessi sono conformi all’ art. 1 – Art Bonus - Decreto Legge 31 maggio 2014, n. 83 e s.m.i. L’Ente dichiara che il bene oggetto di erogazioni liberali è di interesse culturale ai sensi degli artt. 10, 12 e 13 del D.L.gs. 22 gennaio 2004, n.42 e s.m.i. (Codice dei beni culturali e del paesaggio)

Descrizione di carattere storico artistico relativa all’oggetto

L'Edificio  La casa natale di Gioacchino Rossini sorge sull'antica "via del Duomo" oggi via Rossini. Nel 1892, a cento anni dalla nascita di Rossini, il Comune di Pesaro acquista il palazzo e lo adibisce a museo, nel 1904 viene dichiarato monumento nazionale. Composta da quattro piani e un sotterraneo l'edificio è realizzato per fasi successive tra il XV e il XVIII  secolo. In questa abitazione Rossini nasce il 29 febbraio 1792 come ricorda l'iscrizione commemorativa posta in una stanza del primo piano" La divina arte della musica arrise in questa stanza alla nascita di Gioacchino Rossini". Il compositore qui trascorse i primi anni di vita assieme alla sua famiglia. Della struttura originaria è possibile oggi ammirare le imposte delle finestre ad arco, i camini anneriti dal fumo e alcuni elementi di un'antica cucina.

Informazioni sullo stato della conservazione

Vari interventi di restauro sono stati eseguiti a partire dal XVIII secolo, nel corso dei quali sono apparsi indizi utili a comprendere la sequenza delle fasi costruttive, che si possono così riassumere: una prima fase comprende la realizzazione della parte inferiore della facciata su via gavardini; in un'epoca successiva la casa venne sopraelevata di due piani e fu cambiata la sequenza delle finestratura; nei primi decenni del 1700 venne ricostruita interamente la facciata principale e si pose mano anche alla trasformazione dell'interno: ciò sicuramente nell'ottica del radicale ammodernamento di Via del Duomo, che congiungeva la Piazza con la principale chiesa cittadin: all'epoca, in quell'area di Pesaro, si poteva parlare di un cantiere urbano. Per arrivare ad un'epoca più recente, nel 1989 sono stati ripristinati pavimenti, infissi ed altri elementi della struttura originaria, anche in considerazione della fruibilità del Museo sito al suo interno.

Informazioni sulla fruizione e orari di apertura

Orari: 

Dal 1 ottobre al 31 maggio: da martedì a giovedì 10.00 - 13.00 da venerdi a domenica  10.00 - 18.30

dal 1 giugno al 30 settembre da martedì a domenica e festivi: 10.00 - 13.00; 16.30 - 19.30

Chisure: 25 dicembre  - 1  gennaio

tel +39 0721387357

DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI CON RACCOLTA APERTA


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 140.672,16 €

DESCRIZIONE INTERVENTO

Con l’intervento progettato sul bene “Casa Rossini” sarà in grado di dialogare meglio con altre istituzioni della città, in quanto presentandosi in modo più aggiornato e con una nuova identità, grafica e allestitiva, potrà non solo ideare e ospitare iniziative, ma creare una rete di collaborazioni più producente, rispetto a quelle avute fino ad ora.

L'intento che accompagna le scelte del progetto sono in linea con i principi che hanno guidato il restauro precedente che ha permesso di riaprire al pubblico l'edificio. La filosofia con cui è stata realizzata l'operazione  tiene conto di una riflessione valida anche oggi, nel presente progetto di riallestimento: “rispetto per l'oggetto architettonico per il suo peculiare carattere di casa semplice e umile, non priva di dignità formale che è stata valorizzata senza forzature”. Riteniamo sia importante documentare le umili origini del compositore così come amava ricordarle e amplificarle in vecchiaia, e allo stesso tempo riproporre l’autorappresentazione del personaggio.

Il progetto per il qulale è richiesto il finanziamento prevede nella fattispecie un intervento legato alla manutenzione di tutti gli impianti della casa museo e adeguamento delle strutture e supporti all’impianto di illuminazione.


RACCOLTA FONDI

Raccolta aperta

Raccolta aperta

FASE ATTUATIVA

Raccolta fondi

COSTO COMPLESSIVO 22.064,85 €

DESCRIZIONE INTERVENTO

L’ Intervento di manutenzione straordinario sull’ impianto elettrico al fine di garantire le norme vigenti in materia di sicurezza prevede:•manutenzione della distribuzione esistente con interventi relativi al quadro elettrico•manutenzione relativa all’alimentazione delle vecchie teche.•rete dati•Illuminazione di sicurezza•Impianto di gestione luci